martedì 6 novembre 2012

L'Albero dei Limoni

Visto che è passata da queste parti anche una mia cara e vecchia (come conoscenza, non come età :D) amica, ovvero la signorina che lasciandomi un graditissimo saluto si è firmata come "la Marinaia" e che è nota anche come Valeria, Katia e con mille altri nomi, mi sembra giusto dedicarle un bel post "ad hoc". E di spunti in questo senso ce ne sarebbero proprio tanti, visto che ne abbiamo passate diverse insieme, su quei banchi di scuola che oggi, a ripensarci, paiono lontani un'eternità (e forse in effetti lo sono), ma non soltanto lì. Ricordo infatti una Firenze innevata, nel marzo dell'anno degli esami di maturità, e noi lì per i "cento giorni" a divertirci con una spensieratezza che oggi un pò rimpiango, con il nostro futuro ancora tutto da scrivere, ancora così incerto e, per noi che non eravamo a quel tempo "appesantiti" dalle responsabilità e dagli impegni attuali, incoscientemente poco importante. E a proposito di Firenze, come dimenticarsi anche quel "combattimento" che, purtroppo, un colpo bassissimo (nel vero senso della parola ^^) di una mai come in quell'occasione agguerrita marinaia mi fece perdere, o i nostri discorsi sulle doti morali di Alessia Fabiani, la showgirl che a me tanto piaceva, e tanto gentile e onesta pareva ma che poi, ahimè, si rivelò di ben altra pasta, scoprendo proprio in quei giorni fiorentini che aveva addirittura una linea telefonica "per maschietti": non certo la santa donna che credevo, insomma. Che poi, a ripensarci, anche un altra persona che a me piaceva tanto, in quegli anni, si rivelò anch'essa una poco di buono, e la cara Marinaia/Valeria/Katia ecc... me lo diceva, mi aveva messo in guardia da tempi non sospetti. Ehhh, quanta saggezza questa ragazza, e quanti bei ricordi insieme! :) Ne potrei dire davvero tante, parlare delle nostre dissertazioni sul verbo del maestro di vita Max, o dei "personaggi mitologici" che avevamo come professori e anche, se non di più, come compagni di classe. Però magari questo lo faremo più avanti, oggi mi va di dedicarle una canzone che, senza sentimentalismi e romanticherie che da noi non sono (^^), credo sia la "nostra": facciamo un bel salto nel passato, e andiamo a finire al lontano 1996! Durante quell'estate peraltro ricordo una vacanza molto bella assieme a mio nonno in Abruzzo, e con mio fratello che, appunto, nel suo walkman a cassetta (si, walkman a cassetta! da tremendamente l'idea di quanto siano tempi andati! ^^) sentiva a ripetizione questo brano. Spopolava infatti un pezzo di un gruppo tedesco noto come Fool's Garden, intitolato "Lemon Tree", ovvero "L'albero dei Limoni", canzone peraltro successivamente utilizzatissima in svariati spot pubblicitari, su tutti quello del "Limoncè" che, ancora oggi, gira ancora. Eccola qui:


Ora, tralasciando la rara bruttezza del cantante e l'utilità quasi nulla, stile Mauro Repetto nei primi video degli 883, del resto del complesso che, quando viene inquadrato, pare un gruppo di sbandati senza capo ne coda (^^), questa canzone è perfetta per la cara "Marinaia", perchè lei ha viaggiato tanto, è stata a Cotton Valley assieme a Cotton Lady per molti anni, poi ha avuto un periodo difficile girando i bassifondi assieme al comune amico "Er Tazzina", un vagabondo coi capelli a scodella poco raccomandabile, e poi una marinaia, proprio per definizione e mestiere, gira il mondo e vive mille luoghi e avventure... e, allora, questo pezzo è perfetto per tornare un pò all'antico, un pò a casa, dopo tanti viaggi e tante vicissitudini :) Ci piaceva proprio tanto canticchiarlo :)

Ringraziando quindi ancora una volta la mia cara amica che solca i mari (^^), che spero di ritrovare qui (e non solo) ben presto, e tutti gli altri che, per caso o scelta, passano di qui, per curiosità ho verificato sti Foll's Garden che fine avessero fatto e.. praticamente sono spariti dal giro che conta però figurano ancora in attività ed esiste anche un sito ufficiale! Che, quindi, agevolo a chi avrà avuto la pazienza di arrivare a leggere fin qua e, ancora, avrà voglia di scoprire che fine abbiano fatto queste meteore della musica :D

www.foolsgarden.de

Alla prossima! :)

1 commento:

  1. "Ai uonder hau ai uonder uai iesterdei iu tolc abaut a blu blu scai end ol det ai chen si is giust a iellou lemon tri" ehssì quanti, quanti ricordi. Firenze innevata, le palle di neve e il bicchiere con gli sputi...Er tazzina che poi ha smesso di parlare con noi senza un perchè...le canzoni del grande Max e i balletti di CottonLady durante le interrogazioni di storia...avessi un blog risponderei con mille e mille altri ricordi!!!
    Comunque te ne sei scordato uno importante: Fammi volare capitano fra i pianeti sconosciuti...
    "La marinaia"

    RispondiElimina