sabato 14 settembre 2013

14/9/2007 - 14/9/2013


Per una volta, partiamo dalla canzone e le parole le mettiamo dopo. Scelta diversa per un pezzo diverso da tutti quelli che ho sin qui scritto in ormai quasi un anno di "Righe Libere", anche se poi di parole in realtà non ne occorrono molte, sicuramente tantissime ce ne sarebbero e ce ne sono state a riguardo, ma oggi questo post "serve", almeno nella mia idea, come strumento per mettere un punto e andare a capo. Anzi no, in verità credo di averlo già fatto da un pò, ma ribadirlo non è mai sbagliato e poi a volte occorrono gesti e momenti concreti, forti e "definiti" per effettuare delle svolte, e allora facciamolo, allora eccoci qui. A ricordare quel 14 di settembre di sei anni fa, quando un "giovane me" (frase che "sa" molto di "Ritorno al Futuro" quando Doc mette in guardia Marty dal non incappare nell'altro se stesso, ma questa è un altra, bellissima, storia ^^), ignaro di un sacco di cose (davvero eh! ^^) incontrò per la prima volta una bellissima ragazza della provincia romana. Non lontano dal mare, giust'appunto di prima mattina come nella canzone, perfetta, che vi ho proposto, rimasi incantato da quell'angelo dai capelli castani, la pelle chiara chiara e "le spalle da uccellino, in un vestito troppo piccolo". Non fosse per gli occhi, che non erano blu, sarebbe stato davvero tutto "paro paro" alla canzone, anche perchè presto avrei scoperto che pure lei, come Caterina, cantava benissimo mentre per quel che riguardava lo strimpellare la chitarra diciamo che non era il suo più grande talento. E così passò "un pomeriggio intero che a raccontarlo oggi non sembra neanche vero", come poi tutta questa storia. Però lo è stato, vero, cavolo se lo è stato. Lei era verissima, più grande di me di un certo numero di anni anche se lì per lì non mi sembrava, "folgorato" come stavo la sua età era l'ultimo dei miei pensieri, e comunque anche ammesso che me ne fossi accorto non me ne sarebbe sicuramente importato. Perchè era evidentemente il momento giusto, era il "me" giusto, quello ancora "illuso" su tante cose e sulla purezza dei sentimenti, quello soprattutto poco "segnato" da situazioni importanti nel suo passato e, quindi, non confortato dall'esperienza, così mi buttai a capofitto in questa storia folle forte dell' incoscienza di cui traboccavo. Volevo gustarmi fino in fondo tutto il profumo di quella storia, di quella "vita", e allora rischiai senza paura tutto ciò che avevo, che in realtà era piuttosto poco a dire il vero, ma di sicuro quel poco ce lo misi proprio tutto. Lei mi ammaliava, "sapeva" di qualcosa di meraviglioso, era profondamente diversa da tutto ciò che sin lì avevo conosciuto, piena di passione, insomma mi aveva già rapito e "calamitato" a se come nessuna prima. E così passarono i giorni e, alla fine del mese, di fronte a un altro mare, ecco quel primo agognato bacio che mi mandò totalmente fuori di testa per quel faccino lì, e per tutto ciò che c'era sotto e intorno ad esso. I mesi seguenti furono belli, molto belli, una felicità così grande non l'avevo mai vissuta prima, mi sentivo tremendamente forte e soddisfatto, pronto a non sprecare mai un momento da vivere con lei, poi però alla fine dell'inverno cambiò tutto, d'improvviso, e così quello che doveva essere un arrivederci per un suo impegno di un mese all'estero assunse la valenza sottaciuta di un addio. Consumato così, in fretta e furia, senza soprattutto mai la possibilità di un confronto, di un incontro, anche soltanto di una parola detta a voce perchè io, da quell'arrivederci detto in aereoporto non avendo il minimo sospetto di ciò che sarebbe accaduto, la sua voce non l'ho sentita più. Nè tantomeno ho visto una volta ancora il suo viso. Mai più. Perchè l'ho chiamata ma non ha mai risposto, l'ho cercata ma non si è fatta mai trovare. E questo è ciò che mi ha fatto più male, perchè a rifletterci bene posso anche capire tutti i limiti che poteva avere quella relazione, ostacoli che probabilmente non l'avrebbero fatta comunque durare in eterno, ma scappare via, così, di punto in bianco, sparendo del tutto dalla vita di qualcuno a cui non dai neanche l'opportunità di capire quale sia il problema negandogli addirittura il contatto almeno a voce... non si fa. Evidentemente, età a parte, ero io il più maturo dei due. Il problema è stato che non ero proprio preparato a sostenere tutto questo, a sopportare questa sparizione, la presi davvero male e mi andò letteralmente in pappa il cervello, pensate che addirittura ad un anno esatto da quel bacio andai in quello stesso posto in riva al mare scrivendole qualche giorno prima un messaggio in cui le dicevo che la avrei aspettata lì... rimasi tutto il giorno ad aspettare che si materializzasse, guardando nervosamente l'orologio del telefono e la scaletta che era l'unica via d'accesso alla spiaggia, ma non servì a null'altro che a farmi ulteriormente del male. Si lo so, è melenso e degno del peggior filmaccio "rosa" che vi viene in mente, però lì per lì mi sembrava il gesto più "forte" che potessi fare per provare a ritrovarla. Profondamente stupido, me ne rendo conto io per primo, ma che ne so, speravo di avere a che fare con qualcuno che, di fronte a ciò, avesse un minimo di cuore per fare almeno una telefonata. Se ci penso, lì e quel giorno ho "perso" tantissimo disincanto caricandomi di cinismo e disillusione, ma vabbè, prima o poi succede a tutti. In quel periodo insomma sono cambiate tante cose nella mia vita, non riuscivo più a focalizzare bene perciò ho fatto scelte che sicuramente in condizioni normali non avrei fatto, cambiando il corso degli eventi che stavo costruendo in un certo modo e che poi sono invece andati in tutt'altro, anche se comunque non rinnego niente perchè farlo non mi porterebbe assolutamente a nulla, il passato non si può cambiare, e poi penso possa essere andata bene anche così: magari avrò preso le vie più tortuose e complesse, rinunciando a tante cose e persone che mi avrebbero fatto bene invece di chiudermi lasciandomi sopraffare da questo dispiacere enorme, ma comunque alla fine sono arrivato alla meta dove volevo giungere, e cioè a mettere un punto e ad andare a capo. C'è voluto un (bel) pò, e anche se successivamente c'è stata una nuova storia, molto più "normale", con una ragazza speciale che occupa un bel posto nel mio cuore e con cui ho provato addirittura emozioni se possibile più forti e intense perchè credo che, lei si, mi volesse davvero bene finchè la cosa è durata, questi "cattivi pensieri" so per certo che mi hanno comunque accompagnato per tanto, erano lì e, probabilmente, mi hanno almeno in parte condizionato anche in quella nuova relazione. Tant'è infatti che, dopo che si interruppe, ho fatto io un passo indietro, anche se mi pare di aver capito che non sia una cosa che riescono a fare tutti ma per me troppo complicato non è stato, ho sempre avuto un grande rispetto per gli altri, quindi ho pensato che mentire a me stesso, e ad un eventuale altra persona che si potesse interessare a me, non era il caso. Così ho allontanato le opportunità che magari mi si potevano presentare, non saranno state milioni anche perchè proprio evitavo io di cercarmele e questo "aiuta" a tenersi lontano dal "rischio", però qualcuna ce ne è stata, ma non c'ero io perciò non se ne è mai fatto nulla. Ho insomma fatto di tutto per rendermi meno interessante possibile, pensando solo a difendere me stesso e a guarire, davvero però, le mie ferite. E durante l'ultimo anno, soprattutto gli ultimi mesi, penso di esserci riuscito, sapete? anche se devo dire che nel frattempo mi sono quasi scordato di come funzionano certe cose, certi rapporti... e questo un pò mi inquieta, ma penso sia un pò come guidare o andare in biciletta, una volta che lo sai fare... non lo puoi dimenticare pure se sei parecchio "arruginito". La mia percezione delle cose è diversa, ora, e prova ne è appunto questo pezzo, su un argomento che, prima, mai avrei avuto la forza e la voglia di trattare, ma adesso invece... eccomi qua. E questo, allora, per me vuol dire molto, poi sicuramente dovrà passare ancora un pò per arrivare dove voglio, ci vuole pure (molta) fortuna da quel punto di vista e senza dubbio qualche "scòria residua" di certo ancora ce l'avrò addosso per un pò, ma intanto è già un bel passo in avanti direi, perchè parte tutto da dentro, e se dentro sei libero... siamo a buon punto.
Quanto a lei, alla "mia" Caterina (che poi non si chiamava così, ma non è importante), forse non ci crederete e mi direte che è una cosa insana e inutile ma se ci ripenso mi piacerebbe sapere che fine ha fatto, però badate bene, senza alcun dolore, nostalgia nè malizia in questo: scoprire se magari è sposata, se è mamma e se i suoi bimbi le assomigliano un pò, che strade ha preso nella sua vita e se è felice... così, per la sola curiosità di saperlo, non c'è cattiveria in me perchè è un qualcosa che non mi appartiene, nè mi renderebbe felice saperla caduta in disgrazia o altro, assolutamente. Come dice la canzone, se ciò accadesse mai probabilmente non le direi davvero niente ma la guarderei soltanto, per scoprire se gioca ancora coi riccioli sull' orecchio, se si ricorda almeno un pò della mia faccia e se guardandomi negli occhi mi troverebbe un pò più vecchio. E su quest' ultima cosa, per inciso, credo che avrei pochi dubbi ^^
Chissà... in ogni caso, cara Caterina, saluti a te, sei anni dopo ma da un me finalmente diverso, finalmente riuscito, pur senza rinnegarti o cancellarti perchè questo non è nè giusto nè possibile, a riporti, come forse avrei dovuto fare già da un tanto, nel cassetto dei ricordi e non più nella mia testa :)

E ovviamente anche a chi è arrivato a leggere fin qui, un carissimo saluto e... alla prossima ;)

27 commenti:

  1. Ciao Maurizio, ho letto tutto d'un fiato, immagino d'un fiato come tu hai scritto questo post.
    Carico di emozioni umane.
    Sì, capisco come devi esserti sentito. Una bella mazzata.
    La cosa brutta è proprio quell'addio, così "incompleto". Però sono cose che succedono, e credo che tu sia quel che sei oggi anche grazie a Caterina.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Intanto grazie del tuo commento, tanto essenziale quanto però "centrato" e apprezzato. Poi si, immagini bene, anche perché io proprio per abitudine mi metto lì davanti a scrivere senza aver prima preparato nulla, ci metto quel che viene e come viene, e senza dubbio stavolta c'era sicuramente molto da metterci, appunto tutto d'un fiato :)
      Ciò detto, è assolutamente fuor di dubbio che io sia, oggi, così come sono "grazie" a lei, poi magari sarebbe da vedere se sono uscito bene o male, ma questo è un altro discorso ^^

      Ti ringrazio ancora, un saluto e buon fine settimana :)

      Elimina
    2. E di che!
      Io penso che sia inutile rimurginare, adesso, su come sarebbe stato, come saresti stato, se meglio o peggio. E' così e basta... tanto non puoi cambiare la cosa.
      Anche io mi chiedo queste stesse cose, ma poi vedo che, in fondo, va bene così. Ho preso belle mazzate anche io, nei rapporti e non, e oggi sono io.

      Viva il tutto d'un fiato!^^

      Buona serata.

      Moz-

      Elimina
    3. Eh si, ci troviamo decisamente d'accordo ;) buona domenica :)

      Elimina
    4. Grazie, anche a te. Goditi quest'ultima domenica d'estate :)

      Moz-

      Elimina
    5. "Estate" è un parolone, almeno qua da me a Roma sta piovendo da stamattina, rovinando i miei piani e costringendomi così a una domenica "pantofolara", per quanto almeno stamattina sono uscito un pò prima che arrivasse la pioggia ^^ Spero migliori nel pomeriggio :)

      Elimina
  2. Quando una storia finisce è strano vedere che la persona che era tanto importante per te, diventi come un'estranea; ma è ancora più strano pensare che possa avere il coraggio di sparire così, di punto in bianco. Al tuo posto non so come avrei reagito. Conoscendomi sarei impazzita e, purtroppo, invece che usare la tua delicatezza, come mezzo di autodifesa avrei usato la cattiveria.
    La stessa cattiveria che, molto probabilmente, avrei visto nel suo gesto. Ma ognuno ha il proprio modo di vivere ed il tuo è stato più saggio.

    A volte la vita ci mette davanti situazioni che sono più grandi di noi: ti indica la strada per raggiungere la felicità, e quando sei a metà del tragitto ti cambia le vie. Ti perdi e stai un po' a svegliarti dal torpore del tuo sonno intenso. Così, lecchi le tue ferite e cammini perché non puoi fare altro. Finché un bel giorno ti accorgi che va bene anche così: in fondo è solo un'esperienza in più; una via da percorrere in meno. Bisogna solo aspettare che arrivi il momento giusto per capirlo, per avere la forza di esserne consapevole.

    Il tuo momento è arrivato, oggi ti sei definitivamente liberato di questo piccolo mostro che, immagino, sia stato difficile da ignorare per tutto questo tempo. Ed è bello sentire che il rancore ed il dolore hanno lasciato posto a qualcosa di meglio: la consapevolezza che tutto passa, e soprattutto che QUESTO è passato.

    Forse un giorno la rivedrai, o forse non vi incontrerete più, ma non importa perché adesso sai che la tua attesa è finita e che c'è finalmente una nuova pagina bianca da riscrivere, magari con un altro nome.

    La tua storia è stata intensa da leggere, come quando guardi un film e pensi che nella realtà non succederebbe mai. Ma i film che guardo io hanno sempre un lieto fine, quindi ti sarà di buon auspicio :-D

    Una buona giornata e scusa per il poema, te lo dovevo :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Iniziando dalla fine.. io adoro i "poemi", quindi non scusarti di niente, anzi! :) Oltretutto se poi sono pieni di riflessioni interessanti e impressioni di qualcun'altro che mi offre un suo punto di vista, simile o differente dal mio che sia, magari prendendo pure a cuore ciò che scrivo, non posso che esserne felice ;)
      Perciò ecco, hai detto bene praticamente tutto, poi sulle reazioni del momento quelle sono soggettive e dipendono da tante cose imponderabili, mi è capitato di reagire male a cose che pensavo non mi toccassero più di tanto e viceversa. In ogni caso, sicuramente potevo fare a suo tempo in modo diverso, e spesso ci ho ripensato infatti devo dirti, ma penso pure che percome sono fatto io è stato giusto e coerente così, io almeno sto a posto con la mia coscienza, lei può darsi di no, ma non è nemmeno importante. Di certo, so che non mi sarei mai mai mai comportato come fece lei, sparire in quel modo, negarsi del tutto e negare tutto a chi fino al giorno prima ti stava vicino e senza soprattutto che questo ti abbia fatto un torto.. è davvero tra le cose più spiacevoli possibili, poi come detto io ho "accusato" non poco perché non ero preparato minimamente, oggi non sarebbe certo così ma all'epoca mi sembrava la fine di tutto. Quel negarsi totale è stato davvero "sanguinoso", in particolare perché poi vai a renderti conto che la persona per la quale avresti fatto di tutto non riteneva te troppo importante, ma questo capita e capiterà a tutti, uno quindi almeno si augurerebbe di poter avere un confronto e poi pace, ma evidentemente non tutti sono in grado di sostenerli e metterci la faccia ;)
      Senz'altro mi ha condizionato molto, nella situazione successiva e particolarmente in quelle che non ci sono state, per via di quel passo indietro. Un pò ci penso, ma alla fine non è utile, né posso tornare indietro, quel che posso fare è invece essere sereno oggi e.. vedere che succede. Senza fretta, sono paziente e non ho mai cercato cose "facili" o "sfizi" altrimenti già avrei potuto trovarne, l'importante è esserci pienamente, di testa e magari anche col muscolo che si trova nel petto sulla sinistra ^^ Vediamo quindi un pò, di certo oggi, e da un pò, molto e cambiato :) poi.. vedremo poi ^^

      Un abbraccione grande e grazie ancora ;)

      P.s: ah, io pure pensavo fossero cose solo da film, e invece.. se ne trovano pure nel reale, però il finale, qua, più di qualche volta va come nella canzone degli Articolo 31. Ma speriamo non sempre sempre sempre, dai ;)

      Elimina
    2. Guarda, più penso al tuo post più mi sembra davvero pazzesca la tua storia.
      Comunque su una cosa c'è da riflettere; forse, se ha avuto il coraggio di sparire così, proprio nel nulla, c'era qualcos'altro di ancora più 'forte' da dire. Prendila così: non conoscendo il finale lo puoi disegnare e modificare tu, a tuo piacimento.

      D'altronde, non è detto che tu non sia stato davvero importante per lei; forse, se fossi stato 'uno di passaggio' non avrebbe avuto problemi a scaricarti o a dirti che tutto quello che c'era stato non era che un gioco.

      Non vorrei che il mio commento ti desse l'idea che voglio infierire o che mi impiccio dei fatti tuoi (nel caso potresti dirmelo, non mi offendo facilmente), ma tu non hai mai più avuto un suo segno?nel senso, con tutti i social network che adesso ti mettono in contatto addirittura quasi con l'altro mondo, è difficile sparire così.

      In ogni caso, cavolo se avrai una storia da raccontare ai tuoi nipotini, quando sarai vecchio ;-)

      Elimina
    3. Sul fatto che sia definibile come pazzesca, confermo io stesso, anche perché non ho mai sentito nessuno che abbia vissuto una cosa paragonabile.. del resto io me le cerco col lanternino ^^
      Quanto alla sua sparizione totale e definitiva, diciamo che io penso ci sia sempre modo e modo, per tutto, tanto più poi in queste situazioni qui che coinvolgono non solo noi stessi ma anche un altra persona: senza dubbio avrei agito, al posto suo, in modo diverso, soprattutto perché per un buon periodo io ho ovviamente provato a cercarla, in tanti modi ma sempre senza mai eccedere e rispettandola, per capirci non le ho fatto stalking pur se avendone il numero e sapendo dove viveva poteva capitare di fare,però proprio per questo rispetto che ho avuto nei suoi confronti mi sarei aspettato, magari non subito ma dopo un pò si, un suo gesto. In qualsiasi senso, ma un cenno credo proprio me lo avrebbe "dovuto". Quindi insomma, fatico a vederci del buono e del comprensibile nella sua scelta di comportamento, poi magari sbaglierò ;)
      Quanto all' "impicciarsi", assolutamente, dal momento che scrivo, che condivido volontariamente qualcosa di mio, metto in conto che possano esserci domande in merito, e anzi mi fanno piacere e danno senso al tutto :) e allora, sul discorso social ecc... io non ho Facebook e affini, e nemmeno lei (non li aveva allora e non li ha adesso, una volta ammetto di aver controllato qualche tempo fa), il numero di telefono suo lo ho cancellato dopo circa un anno e mezzo, anche se potrei in effetti reperirlo a volerlo ritrovare, ma non mi va. Per le e-Mail stesso discorso, volendo me le ricordo a memoria ma non vedo il senso di usarle, a maggior ragione adesso. E poi dove vive, fuori Roma, lo so ma non ho più voluto andarci. È voluta sparire, io ho fatto, rispettandola, il massimo che potevo per avere un confronto, me l 'ha comunque negato, e allora.. sta bene così, per quanto mi riguarda, perché se non ha capito quanto rispetto e amore ho avuto per lei probabilmente non era giusta per me, non era ciò di cui ho bisogno io e che credevo io. Preferisco vederla così diciamo, anche se in effetti come dici tu in questa epoca sparire davvero è quasi impossibile, diciamo quindi che io non voglio "scavare" per trovarla, ecco ;)
      Per finire, quanto alla storia da raccontare ai nipotini..beh, ammesso che questi mai esisteranno (che pare sciocco ma..non lo è per nulla eh ^^) mi auguro di raccontargli magari belle storie sulla loro fantomatica (molto! ^^) nonna piuttosto che su Caterina, vorrei fossero felici, mica tristi ^^

      Elimina
    4. Partiamo dalla fine: la storia che Rose ha raccontato alla nipote ha fatto sognare generazioni e generazioni con Jake ed il Titanic, ed anche lei si era sposata con un altro uomo. Quindi la mia frase è ineccepibile :-D

      Comunque, non so, la tua razionalità mi spaventa :-D (ovviamente in senso divertente), cioè, ma chi è che in queste situazioni pensa al rispetto?Al tuo post altro che stalker, mi avrebbero arrestata ahahah.
      Comunque no, a parte gli scherzi, era per sdrammatizzare, però alla fine hai fatto bene: infondo tutto quello che ti è accaduto ti ha portato dove sei ora felice e contento (credo e spero), forse se l'avessi cercata ti saresti trasformato in qualche psicopatico che invece di 'Righe libere' avrebbe aperto un blog sull'inseguimento di Caterina.

      Va beh, la tarda ora mi fa dire scemenze, quindi buona notte :)

      PS. notare come in un commento di circa 10 righe in realtà non abbia detto nulla :)

      Elimina
    5. Oddio, il paragone con Rose non mi manda ai matti... ma vabbè, ho capito il senso eh :)))))))

      Quanto alla reazione di allora, diciamo che forse "razionalizzo" troppo proprio in generale, anche se col tempo è un pò diminuita questa cosa, e penso vada bene così ;) In ogni caso, in quel momento, magari sbagliando non so, mi sembravano le scelte migliori, o quelle almeno più adatte al "me" di allora, probabilmente parecchio "acciecato" dalla situazione da non riuscire, come magari potrei fare oggi, a capirla fino in fondo :)

      Per il sito, ahaha, ti dirò che non è male l'idea... forse anzi era più interessante di questo un blog con quel tipo di impronta e tema lì, www.findingcaterinaallaroundtheworld.com :D

      ;)

      Ciao! :)

      Elimina
  3. Che cosa bella. E dolce, e piena.
    Un segno profondo, una traccia viva, dentro di te.
    Ti abbraccio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente molto di "bello" c'è stato, anche perché altrimenti non avrebbe fatto poi i "danni"che ha fatto, in ogni caso certo, l'unica cosa produttiva da fare è pensare al bello, non certo ad incupirsi oltre quanto già fatto ^^
      Le ho voluto bene ed è stata importante, questo infatti ho cercato di trasmettere nel post, non so se riuscendoci, senza astio, senza togliermi nemmeno i diversi "sassolini" che forse potevo pure permettermi. Se quindi hai colto dolcezza ne sono molto contento, perché è cio che c'era allora ma anche ciò che io, sinceramente, non posso fare a meno di cercare, soprattutto dopo tanto tempo in cui proprio non ne ho più vista e avuta. Ho sempre detto infatti che è quello di cui ho bisogno, merce rara si, ma secondo me è alla base di tutte le cose vere e belle, probabilmente la "molla" decisiva per riprendere un discorso di felicità interrotto e "arruginito" ;)

      Chissà chissà, mentre cerco di capirci qualcosa ti saluto molto caramente ^^

      Elimina
  4. La canzone è bellissima. La tua storia è dolce, è triste, è grande, è forte. Un po' come te.
    Un bacio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai essere sempre "speciale" Vale, grazie... :)

      Per la canzone beh, non posso che condividere, del resto il "Principe".. la sa lunga, perle di rara dolcezza le sue, soprattutto poi trovo uniche le immagini che riesce a trasmettere ;)

      Ah, per il "forte".. diciamo che sono un buon illusionista, dai... ^^

      ... ;) bacio a te :)

      Elimina
  5. Risposte
    1. Dici? ^^ beh, meno male allora che so bravo :)))

      Buona domenica, anche se il cielo qua piange, e io volevo andare a vedere i ludi romani al circo massimo.. vabbè vediamo ^^

      Elimina
    2. A si? Nemmeno so cosa siano.

      Elimina
    3. Nell' antica Roma era una festa che si svolgeva proprio in questi giorni dedicata a Giove, in cui venivano fatte danze, rappresentazioni teatrali e giochi di vario tipo. Ho letto che quest'anno il comune ha organizzato una manifestazione in tema e quindi se fosse stato buon tempo ci sarei andato anche volentieri ;)

      http://www.ludiromani.it

      Però appunto con la pioggia incessante di oggi non era il caso e quindi niente, pazienza ;)

      Sciauz ^^

      Elimina
  6. Non mi fermo, nono! Sia mai, mancava solamente un pò d'ispirazione e basta.
    Come immagine hai il dottor Cox, ti ammiro :DDDD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah e grazie per i complimenti <3

      Elimina
    2. Il dottor Cox è il numero uno, maestro di vita! ^^

      Grazie del passaggio e del commento :)

      Elimina
  7. Bel post mau...dolcissimo...come te...stupenda la prima parte..saluti da qua!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao bellissima :) speriamo che torni presto.. inizia a esser troppo il tempo passato lontani ^^

      Grazie del passaggio e del commento ;)

      Elimina
  8. Posso solo dire che mi sono commossa *_* un post davvero speciale come lo sei tu !!!

    RispondiElimina