giovedì 20 febbraio 2014

In Continuo Movimento

Inizio questo post facendo presente al mondo intero il rimpianto di non aver avuto a disposizione un pc per scriverlo quando fluiva come un fiume in piena nella mia mente durante un lungo viaggio di ritorno in treno, mi auguro però di riuscire comunque a buttar giù qualcosa di apprezzabile anche se sono passate circa 24 ore da allora. Ed è un peccato perchè, davvero, si scriveva praticamente da solo, ma vediamo se ho ancora nella testa almeno parte delle tantissime cose che la occupavano in quei momenti.
E allora, tutto inizia con un i-pod che di lì a tre ore si sarebbe scaricato, io sono al mio posto sul treno, lato finestrino, e la giornata climaticamente non è proprio indimenticabile, cielo grigio e un discreto vento. Ho da poco dovuto salutare con immane fatica la mia principessa bellissima dopo una serie di giorni indimenticabili passati assieme a Lei, quindi il momento è ovviamente un pò così, guardo fuori e vedo l'incantevole mare di questi luoghi che ho ormai imparato a conoscere e, messe le cuffiette, decido di premere il tasto "play" per accompagnare i miei pensieri con della buona musica. Tra 1565 brani possibili esce a caso questa canzone di Colin Hay che in passato vi proposi proprio qui nel mio spazio, e mi sembra assolutamente perfetta per ciò che provo e per quello che vedo. Musicalmente c'è quella giusta dose di malinconia, ma nel testo anche tanta speranza, voglia di cose belle e consapevolezza di se stessi, oltre a diverse immagini e pensieri che calzano perfettamente con ciò che osservano i miei occhi e prova il mio cuore proprio in quegli istanti: perchè vedo anch'io le onde che si schiantano, non su di me in questo caso ma sugli scogli, scorgo anch'io quella lunga strada davanti a me, anch'io sto camminando nei miei vecchi passi ancora una volta percorrendo la via di casa ed anch'io credo che conti davvero soltanto essere qui, proprio dove sono e come sono, adesso. All' apparenza sembra tutto uguale ma in realtà dentro ogni cosa è diversa, e quella vera vita che Colin dice di aspettare io invece mi rendo conto che la sto già vivendo, ci sono già dentro pienamente e totalmente, proprio ora... e quanto mi piace, quanto mi calza perfettamente addosso, quanto è esattamente ciò di cui ho sempre avuto bisogno come fosse stata fatta su misura per me. Penso a tutto questo e adesso, sul finestrino, non mi colpisce quello che vedo oltre ma il riflesso dei miei occhi, nel cui verde intenso rivedo Lei, Lei che tanto ama proprio quel particolare di me, Lei che è dentro di me e sempre più parte indispensabile ed imprescindibile della mia esistenza, al punto da arrivare a sentirla uguale a me... come me... semplicemente, me. Non c'è nulla di più bello di questo pensiero, e allora mi scappa un grande sorriso che la piccola bimba canadese di un anno e mezzo nel frattempo sedutasi coi genitori al posto di fronte al mio nota ed indica, sorridendomi a sua volta. Quell' angioletto biondo mi trasmette una sensazione di grandissima pace, e chissà che non sia pure un' anticipazione di un certo futuro, il pensiero per un attimo va in quella direzione ma per il momento decido di fermarmi alle cose estremamente tangibili, "ora e adesso", e mi accorgo che la mia valigia, che teoricamente dovrebbe essere più leggera del viaggio d'andata visto che l'ho liberata dal peso di alcuni "presenti", in realtà è strapiena in questo mio ritorno di momenti meravigliosi e pesantissimi sulla bilancia del cuore e delle emozioni. Perchè davvero, ho riso tanto, tantissimo e di vero gusto, ho stretto con gioia la mano più dolce del mondo in mezzo alla gente come nella discrezione di quattro mura, ho abbracciato, mi sono emozionato... semplicemente, ho vissuto a pieno qualcosa di meraviglioso che ormai mi appartiene, come io a Lei appartengo ed apparterrò. Si, uso il futuro perchè voglio tutto questo sempre e di più, è la mia dimensione, è il mio posto nel mondo, un tempo non avrei mai fatto tutto ciò che faccio oggi, non avrei mai provato o desiderato quello che invece adesso preme dentro di me e mi muove idee, pensieri e, perchè no, proprio gesti ed azioni concrete, concretissime, che metto in pratica ormai da mesi ed hanno davvero cambiato la mia vita.
E allora realizzo di colpo che forse le strade di casa non sono quelle che sto percorrendo su questo treno che corre veloce, o meglio, non sono più soltanto esclusivamente quelle, per me. Perchè certo, casa mia è da sempre una, ma è anche vero che dovunque tu ti senta a casa, dovunque ci sia amore e la possibilità di costruire qualcosa di importante... puoi mettere su, tu, un posto nuovo, che abbia la tua esatta "misura", riempiendolo di tutto ciò che tu vuoi che ci stia e, possibilmente, anche di chi vuoi che ne faccia parte con te. Ecco, io in questi giorni mi sono davvero sentito a casa pur se tecnicamente non lo ero, ed è fantastico pensarlo. E mentre lo penso ipotizzo che forse è proprio questo il motivo per il quale, ora, la giornata è uggiosa ed il mare mosso mentre all'andata splendeva il sole, che andava tramontando su una vera e propria tavola celeste in un luccicante ed incantevole tripudio di luci e colori. In quell'occasione, guarda un pò, c'era un altro pezzo a farmi compagnia, che tra l'altro è finito del tutto a caso nella mia playlist e, infatti, non lo conoscevo, ma ascoltandolo e traducendolo istantaneamente con negli occhi lo spettacolo che vi ho appena descritto... cavolo che bella sensazione! Avvertire che anche in te c'è quel "qualcosa dentro che ti fa fare quel che devi fare" e questa tremenda voglia di non aver confini, di credere nel sole che illumina chi lo vuole, spazzando via tutti i dubbi con la sola voglia di suonare, fortissimo, le campane della tua libertà. Si, "suona le campane, suonale forte, lasciale suonare qui e adesso, esci e fà suonare le campane della tua libertà".


Dlin dlon, forte forte... io le suono, senza sosta e senza intenzione di smettere di farlo, e ne sono così felice :)

TU sei il mio posto del mondo, TU sei... TU. Si, sei TU, Paola sei TU! :)

Alla prossima! :)

27 commenti:

  1. Beh, quando anche la musica crea queste coincidenze, direi che la strada è quella giusta, mr. innamorato! :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh si, diciamo che tutto sembra andare nella stessa, bellissima, direzione, e sicuramente è una sensazione molto piacevole e positiva da notare e da provare :)

      Elimina
  2. Passata di qui per puro caso....e che dire: wow! Letto tutto d'un fiato.
    Mi porti alla mente 4 passi basilari per me:
    -qui e ora
    -AMORE
    -luce
    -consapevolezza

    Scusa l'intromissione ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, prima di tutto benvenuta :)
      Mi fa piacere questo tuo passaggio casuale da queste parti, ho visto che hai appena aperto un tuo spazio quindi gli darò volentieri uno sguardo, e ti ringrazio per aver apprezzato questo mio post :)
      Quanto alle parole che hai rimarcato, beh, soprattutto quella scritta in maiuscolo è davvero basilare, per tutti :)
      Nessuna intromissione da scusare insomma, torna pure quando vuoi, ciao :)

      Elimina
    2. Benissimo, a presto sicuramente allora ;)

      Elimina
    3. Con grande piacere :) E intanto metto volentieri tra i blog seguiti il tuo spazio ;)

      Ciao, buona serata :)

      Elimina
  3. Amo la tua mente. Proprio tanto.

    Mi piace che tu veda quello che io scruto dal finestrino praticamente sempre..E, soprattutto, che tu possa prendere in considerazione l'idea di chiamarla casa.
    Mi piace pensare alle nostre risate. Quelle per 'google search'; quelle per colazioni, pranzi e cene; quelle per l'interrogazione pre-esame...
    E poi pensare che tu abbia voluto aspettare con me praticamente 5 ore e poco più dicendomi 'eh no, se volevi andare via avresti dovuto farlo alle 9, adesso aspettiamo!'. E poi tornare a casa felice di riporre i libri che non mi serviranno più, leggera della borsa che, da vero gentiluomo, non mi hai fatto portare neanche un minuto.
    Ridere, adesso che ci penso, anche della canzone che hai postato, che dal tuo telefono non si trovava manco a pagarla ed io ripiegavo su Tiziano :-p
    In realtà mi rendo conto che la lista delle cose per cui ci siamo messi a ridere tipo scemi è davvero lunga. E ciò mi compiace non poco.
    Sapere che una persona riesce a completarti così bene...soprattutto pensare che quella stessa persona mai l'avrei immaginata prendere il posto che ora occupa..
    Una favola.

    Una di quelle cui non avrei mai creduto, se non l'avessi vissuta tra le mie pagine. Ora invece la amo. La vedo. La leggo. Soprattutto la scrivo.
    E mica da sola?
    No, no. Insieme agli occhi più belli del mondo. Di un verde che nell'occhio sinistro si arricchisce di tre puntini poco più scuri e di una macchiolina (che ho scoperto l'ultima volta, come cavolo me la son potuta perdere, prima?) quasi marrone, e di cui mi sono innamorata perdutamente.

    Una favola. La mia. La nostra.

    Tu hai un modo bellissimo di dire le cose. Non smetterò mai di scrivertelo. E questo post è diverso dagli altri, ha qualcosa di speciale. Davvero. Lo rileggerò e cercherò di capire cosa. Ma forse lo so già.
    Sei tu.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ed io amo te. Proprio tanto.

      E' incredibilmente bello quello che vedo attraverso te, da quel finestrino che è poi il tuo, ma in generale da tutte le prospettive che ci sono quando mi trovo accanto a te. Ed è bello soprattutto considerare ciò che considero sapendo di farlo non perchè non ho nient'altro di meglio da fare, nè soprattutto sminuendo il valore e l'importanza, per me altissima, di avere in testa certi pensieri: no, io prendo in considerazione questo semplicemente perchè ho chiarissimo in me che voglio essere felice, so che la mia felicità sei tu e stare con te, perciò... tu che sei portata per le materie scientifiche e matematiche ben più di me puoi senza fatica concludere questo ragionamento col passaggio finale ;)
      Si, Paola, io voglio proprio questo, e lo voglio per quello che sei e che siamo, un qualcosa di unico, speciale, quasi introvabile perchè davvero, e lo sai anche tu, quelle risate di cuore, quella complicità unica da rapporto consolidato nel tempo e non certo agli inizi (anche se comunque ormai... i nostri mesetti "sulle spalle" li abbiamo, ed è un bagaglio prezioso da portarci dietro e da sottolineare), non si trovano da tutte le parti. O ce le hai, o non ce le hai, e noi per fortuna le abbiamo. Ridere con te è la cosa più bella che ci sia, vorrei regalarti una vita di sorrisi perchè sai che il mio modo di portare avanti una storia è, semplicemente, quello di metterci cuore, amore e risate, mischiare tutto e godere della miscela esplosiva e perfetta che ne viene fuori. Ti sento così affine, sei davvero l'estensione di me in un altro corpo (più bello, nettamente ^^), sei il pezzo che completa e riordina il mio puzzle, del quale sei autrice, soggetto e cornice. E i pasti con te... cavolo quanto mi mancano! davvero, "sapevano" tanto di casa, e non vedo l'ora quindi di tornare a farne. E per l'esame, beh, l'attesa è stata ben premiata, sei stata bravissima ed hai gestito benissimo la tensione di quella lunghissima mattinata, superando brillantemente questo ostacolo difficile. Ho amato moltissimo starti accanto nell'attesa che ti chiamassero, stringere per tutto il tempo la tua manina bellissima cercando di trasmetterti forza e fiducia, le stesse cose che tu, da quando fai parte della mia vita, trasferisci a me iniettandomele direttamente nel cuore. No, non potevi proprio tornare a casa, ho fatto decisamente bene a trattenerti lì, e ora sei un altro passo più vicina al tuo obiettivo, che otterrai e che io amerò vederti ottenere, magari osservando altri tuoi esami scrutando il volto della prof per capire, da lontano, se tutto sta andando bene :) Bellissimo accompagnarti e bellissimo tornare poi a casetta con te, e per la borsa beh, non dire in giro che sono un gentiluomo, che poi magari ci credono ^^ ihihi... :)
      Mi compiaccio anch'io, e tanto, di notare quanto stiamo bene insieme io e te, e che ci stiamo in tutti i sensi, mentalmente, emozionalmente, psicologicamente e, fattelo dire dai, anche a impatto visivo :) Ovviamente la parte tua è sempre la metà migliore, però... vicino a te ci sto bene credo, e mi ci vedo. Oggi e più avanti, perchè io là voglio arrivare, al giusto tempo chiaramente, altrimenti non avrei nemmeno iniziato. E poi, una come te non esiste, questo è poco ma sicuro, ho il meglio tra le mie mani, sei tu, quindi... vorrei tanto metterti un bel lucchetto e via ^^ Ahaha, lo sai che scherzo, o meglio, lo sai che lucchetti, con me, non ce ne sono e saranno mai, c'è solo la tua libertà di voler stare, per tua scelta, assieme a me, accanto a me, liberamente come io desidero stare con te, dedicandoti ogni mio attimo. Perchè, parlando di posti occupati e da occupare, nemmeno io immaginavo che potessi essere ciò che sei, ma lo sei e, sinceramente, non so proprio neanche fantasticare per assurdo, oggi, la mia esistenza senza te. Quindi beh, questo dimostra che esistono situazioni in cui non è come credevi, ma anche meglio di ciò che speravi. E tu lo sei, sei il mio meglio, il mio posto nel mondo.

      --->

      Elimina
    2. --->

      Perciò ti vivo e basta, ti vivo perchè non posso ne so far altro, soprattutto non desidero far altro, non c'è priorità più importante di te, non c'è scelta che, oggi, farei senza metterne a parte te o senza farla passare per il tuo giudizio, non c'è alternativa a te perchè tu non hai alternativa, sei unica, sei tu, e io ti amo per questo. E amo il fatto che sto scrivendo a fiume questo commento, che già ieri avevo buttato giù (del tutto diverso) col cellulare impiegandoci oltre un ora per poi cancellarlo per errore come il babbonchio che sono, e che neanche lo rileggerò, lo invio così, come viene, con tutti i suoi errori, le ripetizioni e la sintassi magari sbagliata... e sai perchè amo questo? perchè io, con te, sono come sono, mi mostro senza filtri, non nascondo nulla, non correggo nulla, "sono quindi vivo"... e amo questa possibilità che mi dai e questo mio modo di essere che, attraverso te, ho scoperto mi appartiene.
      E questa favola realissima la leggo con te abbracciandoti nel modo dolce che ben sai, la vivo con te e la scrivo assieme a te, che ti perdi nei miei occhi che tanto ti piacciono mentre io, più sempliciotto come sono, mi perdo in maniera più generale in te, in quello che mi dai, in quello che sei e in quello che mi fai sentire.

      Non so se ho un modo bellissimo di dire le cose, provo a dirle semplicemente come le sento, e se "arrivo" mi fa piacere. Ma una cosa invece la so, e per certo: Sei TU. Questa è una certezza, questa è la cosa che io non smetterò mai di scrivere a te, questa è la differenza che c'è fra te e tutto ciò che non è te, perchè nulla è te, nulla si avvicina a te, nulla vale quanto vali tu. Per me e anche in generale, perchè sei troppo preziosa perchè gli altri non si accorgano del tuo splendore, e infatti se ne accorgono, e io per questo dovrò dotarti di un opportuno localizzatore GPS per provare a salvaguardarti ^^ Si, una stupidaggine, alla fine, dovevo mettercela, altrimenti non sarei io, lo sai ;)

      Paola, voglio quel gingillo da portare, con quella frase lì... lo voglio, e più di tutto voglio te. Sappilo e ricordalo sempre: sei TU, sarai TU. Sempre.

      Ti amo
      Maurizio

      Elimina
    3. Praticamente hai fatto un doppio post, uno quello su ed uno è il commento*.* Zuccheru..

      Quasi commovente (altro che non devo dire del gentleman, qui la cosa da non spargere assolutamente è che a Sparta ci si addolcisce, ihih). E va beh, mi sembra ovvio perché questo tuo commento è sorprendente, ma se mi fermo un attimo a pensare bene, bene, nel mio cervellino gira qualcosa di quasi spettacolare: tu mi fai prendere consapevolezza del fatto che questo amore lo attribuisci a me.
      Mi dici sempre che muovo tutto, che io sono la fonte di tutto. Io te la pongo in un altro modo; ti rendi conto che sei stato tu a rendermi così?A rendermi questo?
      Ma tu pensi che altri mi direbbero quello che riesci a scrivere, dire, sussurrare, mimare a gesti, tu?Pensi che si metterebbero qui un'ora per un solo commento?Pensi che sopporterebbero quello che, con animo paziente e tenero, subisci (ihih, te ne do atto) tu della 'mia natura'?
      A me non interessa fare il paragone con nessuno al mondo, anche perché si ama sempre in modo differente, ma sappiamo entrambi che le risposte sarebbero un bel 'NO', quindi riflettici: io+altri=no
      io+te=si. Va bene che dici di non essere interessato (secondo me sei disinteressato, non non portato) alla matematica, ma se ci fai caso io rimango in entrambe le equazioni, ed è con la tua assenza/presenza che cambia il risultato. Non ti dice nulla?
      A me si, se mi sono spiegata bene (anche se mi sorprendi spesso, perché quando penso di aver fatto giri troppo contorti, tu sei sempre dove ti volevo portare).

      Non servono GPS, sai benissimo che hai le allucinazioni (eccetto per il tipo che abbiamo incrociato al ritorno, ma dai, era talmente inquietante che penso stesse guardando te o la borsa, più che me ihih, quindi non fa testo), ma soprattutto non serve nulla perché mi hai mostrato che dove sono adesso è il posto in cui devo essere. Non perché mi ci tiene qualcuno legata e non perché è qualcosa che mi sono auto-imposta per chissà quale motivazione (vedasi pacchi settimanali della spesa tuacittà-miacittà ihih), semplicemente perché, tanto per fare un paragone (blasfemo?) con gli Angeli (e direi anche per ovvi motivi, vedasi nome angeli con 6 ali) mi fai volare ovunque senza aver voglia di scappare o di allontanarmi troppo.
      Sei il cielo aperto che non fa paura (tienila a mente sta frase, è importante).

      E lo sei perché quel gingillo (termini da classico?!) lo voglio anche io e l'ho pensato io in quel modo perché lo assocerei solo ed esclusivamente a te; perché nonostante quello che sai, mi dai sempre modo di trovare qualcosa di nuovo che non è un doppione di null'altro. Solo tuo.

      Perché tu non sei equiparabile a niente.

      Poi, dai Maurizio:mi porti i dolci ogni volta e LA FRASE (scelta da te, ecco il merito che ti spetta) è di Tiziano...non posso proprio avere dubbi.

      Ora scusami, devo andare in tipografia a scegliere certi inviti :-p

      P.S senti, per la storia del localizzatore lo sai che vale solo per me e che tu ce l'hai già conficcato nel polso? ihih. Quindi se senti un certo gonfiore non ti preoccupare, mi hanno detto che sparisce presto, ihih.

      I Love You, my Zuccheru (e fai vedere che hai una ragazza internazionale, no??)

      Elimina
    4. Diciamo che questi nostri commenti, non solo i miei, sono davvero un altro "post nel post" :) E so io, come sai tu, che potremmo andare avanti all'infinito, tanta è la voglia di dirsi e di darsi, l'un l'altra, che abbiamo :)
      Mi piace la formula matematica che hai proposto, questo "io + te = SI" che... mi fa sentire tanto fortunato ad averti vicina e, al contempo, così "importante", per te, come mai nessuno mi ha fatto sentire. E' una cosa che, davvero, mi regala una sensazione bellissima e del tutto nuova. E poi dai, tu hai una bellezza incredibile, una mente pazzesca, un cuore colmo d'amore, come potrei desiderare di meglio? non c'è, tu lo sei, e più mi capacito di ciò più voglio stringerti forte a me perchè tu sappia, al di là delle tante parole che spendo sempre, quanto ti amo nella semplicità e nel silenzio di un gesto semplice. Ma indispensabile ed eloquentissimo.
      Sai essere così "prevedibilmente imprevedibile", amore mio... cioè, spiego meglio, sei come la palla matta con cui si giocava da bimbi (almeno ai tempi miei ^^), tu SAI che quella fa i rimbalzi imprevedibili, quindi ti aspetti che li faccia, solo che poi quando arrivano te ne sorprendi sempre, perchè sceglie traiettorie che non avevi previsto. Ecco, con le dovute proporzioni, e rendendomi da solo conto della sciocchezza di questa metafora, tu sei così: io SO che tu sai stupirmi, SO che lo farai e infatti poi lo fai, solo che non so mai immaginare come. E questo è meraviglioso, è stupendo sapere che tu puoi, vuoi e sai trasmettermi emozioni forti e inattese come questo bellissimo commento, o come quelle che viviamo a meno di mezzo metro l'uno dall'altra, e sorprendermi ogni volta che scegli di regalarmele, come un bimbo di fronte al regalo di Natale più bello.Perchè, e l'ho già detto lo so ma i concetti importanti mi piace ribadirli, tu non sei uguale a nessuna, o meglio, nessuna è uguale a te, nemmeno simile, sei la mia "magic box", la scatola magica da dove può uscire di tutto, sei il prestigiatore che sa meravigliarmi con le sue magie che, però, nel tuo caso non sono trucchi, ma veri prodigi realissimi, sorprendenti e straordinari come te.
      Sei dove devi essere, e io posso dire lo stesso. Col "gingillo" agognato (che avremo!) o senza, siamo già dove dobbiamo essere e, da qui, possiamo decidere di spostarci in tutte le direzioni che vorremo, quando lo vorremo. L'importante è, e sarà, essere insieme, è quello l'indirizzo della felicità, Paola mia amatissima! quindi stiamoci, stringi forte la mia manina come quella mattina all'università e andiamo dove vogliamo andare. Insieme, sempre. Io e te. Che bello, e quanto ci stanno bene i termini "insieme" e "sempre" con "io e te".
      Sei la fidanzata internazionale più strepitosa che ci sia, e del GPS me ne ero accorto, quando passo vicino alla tv fa interferenza.. ma poco conta, tanto gli unici posti dove mi localizzerai saranno quelli ad un passo da te. Dove sono, dove sempre sarò finchè... non mi dirai che è "troppo" anche quel passo, e allora... sarò pronto :)

      Ah, fammi sapere il conto della tipografia, che sicuramente avrai fatto spese a nome mio... ^^

      Je t'aime mon amour, mon chère trésor. Bisous!

      Elimina
  4. Siete incantevoli e vivere nella favola vi tiene sollevati. L'augurio è che l'innamoramento resista e non lasci posto alla coppia pacata, che gli occhi scorgano gli stessi sogni nel medesimo infrangersi d'onda, che lo sfiorarsi di mani sostituisca tutto il mondo intorno, che un respirarsi i capelli sia l'unico ossigeno possibile, che un viaggio di ritorno soli, sia una folla di ricordi a farci sorridere sempre...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È un commento ed un augurio davvero bellissimo il tuo, Franco (posso chiamartici, vero? ^^)... posso solo ringraziarti di queste parole tanto poetiche ed intense, nelle quali è sorprendentemente piacevole rivedersi :)

      Buona serata a te :)

      Elimina
    2. Certo che si.. non vorrei che di nick si muoia.. ;))

      Elimina
  5. "è il mio posto nel mondo". Di tutto questo meraviglioso ed emozionante post, questa è la frase che più mi ha colpita. Perché secondo me, racchiude tutto. Quando l'altra persona diventa il posto dove vogliamo stare, la nostra casa.. allora abbiamo raggiunto tutto credo :)
    Siete splendidi ragazzi, continuo a tifare per il vostro amore

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao streghetta :)
      Sei sempre tanto carina e dolce, ed è bello sapere di riuscire a trasmettere con le mie parole ciò che tento di dire. È piacevole il pensiero di riuscire ad "arrivare", anche se poi si tratta semplicemente di ciò che ho dentro e che provo a buttar giù nel modo più semplice possibile :)
      Mi è piaciuto tanto scrivere questo pezzo e hai colto il punto focale del tutto: ho davvero trovato il mio posto nel mondo, lì con Lei, ma in realtà dovunque si trovasse, io sono felice e "a casa", quindi.. semplicemente, farò di tutto per starci, sempre più spesso fino, spero con tutto il cuore, a farne davvero la mia dimora. Semplice :)

      Ti ringrazio del tuo tifo, sempre gradito, e ti auguro una buonissima serata :)

      Elimina
  6. Ecco, mi fa bene leggerti.
    Perchè per me, ogni saluto è uno strazio, non riesco a viverlo con la gioia e la pienezza di ciò che ho vissuto, a guardare oltre, al tempo progettato che sta arrivando...
    Grazie Maurì :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E che posso dirti, Gioia, "mi fa bene leggerti" è un complimento che, da solo, basterebbe.. mi regali veramente una sensazione piacevolissima nel pensarlo, e te ne ringrazio tanto tanto ;)
      Quanto ai saluti, diciamo che sul momento non è mai facile, ma poi come dice una bella canzone si inizia a "pensare in fretta a un nuovo giorno per vedersi, dandosi pace solo quando arriverà", e desiderare così tanto di stare con qualcuno ti da la misura di quanto ci tieni, di quanto conta. Quindi, è bello anche questo, secondo me, poi ovviamente, se potessi, non mi staccherei mai dalla mia bella ^^ e chissà che prima o poi... ;)

      Buona serata :)

      Elimina
  7. Ops, che sorpresa, mica l'avevo capito di Maurizio e Paola!
    Non me ne vogliate, sono nuova da queste parti.
    Ma leggendo ciò che vi siete scritti pare di conoscervi, due anime pure che al''improvviso si sono ritrovate e si completano.
    Che bellezza, ora capisco molte cose, per esempio l'amore di fondo che si avverte ogni volta che scrivete.
    Bravissimi continuate così :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutta colpa di Maurizio..glielo avevo detto, io, di fare un'uscita più d'effetto dato che la storia lo permetteva. Ma lui non mi da mai retta, ihih :-D

      Elimina
    2. Eheh, sorpresone! ^^
      Non preoccuparti, sei appena arrivata, non sei certo tenuta ad essere aggiornata sulle puntate precedenti di Blogghifull.. ihih ^^
      Ma diventando un momento seri, hai centrato il punto, mi sembra davvero di essere finalmente completo da quando ho trovato Lei, da quando sto con Lei, attraverso l'amore immenso e purissimo che Lei mi da. È una sensazione estatica.. davvero, ne ho quasi sviluppato una dipendenza da cui non voglio più guarire ora ^^ si... :)
      Sei davvero molto gentile e sensibile, ti ringrazio tanto dei tuoi bei commenti ;)

      Elimina
  8. Il tempo del viaggio è il tempo della malinconia, della consapevolezza, del mondo che scorre accanto, intorno, che diventa così semplicemente bello e luminoso per gli occhi innamorati che lo guardano...
    Un abbraccio grande!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Valeria :) Hai proprio ragione, è un viaggio che attraverso questo speciale modo "interiore" di osservarlo... appare davvero bellissimo e luminoso :) Mi piace proprio tanto ciò che vedo :)

      Buona settimana a te :)

      Elimina
  9. Hai gli occhi verdi? *_*
    Cioè.
    Sappi solo che a ogni obiezione di mia madre io rispondo: sì beh non mi hai fatto neanche gli occhi verdi quindi tu proprio non puoi parlare.
    Quindi tu da oggi potrai anche darmi della gretina, se ti gira e io ti darò pure ragione. Sallo. XD

    Ohssí. Il resto del post. Devo dire che ti è uscito un granché bene anche se scritto a scoppio ritardato e belli voi come sempre
    Cia'

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, li ho ^^ Poi non mi lancio in discussioni estetiche o di gusto in merito :D E simpatica la scenetta con tua madre :)
      Sul post, ti ringrazio, anche se davvero ho profondamente "rosicato", come si dice da me, di non avere avuto il PC proprio in quel momento, perchè si scriveva assolutamente da solo il pezzo. Però si, dai, nonostante l'attesa di qualche ora per rimediare a tale mancanza, credo di essere riuscito abbastanza a metterci buona parte delle cose che avevo in testa in quel momento :)

      Buona settimana Lila, ciao! :)

      Elimina
  10. E' bellissimo questo tuo post. Fa sognare anche chi ti legge. Qui si fa letteralmente un bagno d'amore entrando nel tuo blog. Visto i momenti che viviamo, seminato di avvenimenti tristi, è bellissimo sapere che l'amore c'è sempre, esiste ed è fortissimo. Vivilo, godetevelo tutto, apprezzate ogni attimo che la vita vi dona. Un abbraccio a tutti e due ^_^


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sara, buongiorno :) Attendo sempre i tuoi commenti pieni di dolcezza, lo ammetto ^^ E ogni volta mi fa tanto piacere leggerti :) E' bello fare i bagni d'amore, anche se bisogna far attenzione a non annegarci, ahahah ^^ No beh, diciamo che annegare in certe acque limpide e bellissime... è decisamente un bel modo di annegare ^^
      Hai ragione, posso dirlo perchè noto la differenza rispetto a prima quando tutto questo non c'era, è bellissimo quando avverti che l'amore c'è, che esiste perchè ha un nome, un volto e un indirizzo, che è tutto intorno a te e ti da ogni cosa di cui hai bisogno :) Perciò, assolutamente, va vissuto a piene mani, lasciando libero il cuore di pulsare a tutta forza :)

      Un abbraccio a te, buonissima giornata e inizio settimana :)

      Elimina