mercoledì 26 febbraio 2014

Tempo

Tempo, time, tiempo, temps, zeit. In qualunque lingua lo si dica non cambia la sostanza, il tempo scorre inesorabile per tutti ma lo fa onestamente, offre ad ognuno di noi le più molteplici possibilità per utilizzarlo al meglio, poi sta a ciascuno saperlo sfruttare nella maniera migliore. Perchè molte volte siamo noi stessi ad ostacolarci, a decidere più o meno coscienziosamente di non approfittare della libertà più preziosa che abbiamo, ovvero quella di regalarci e regalare tempo. Si, perchè il tempo è un regalo, intanto per noi stessi ma poi ovviamente anche per le persone cui decidiamo di donarlo, ed è l'omaggio più bello perchè ci si può "mettere dentro" tutto: ore di comodo relax come esperienze avventurose, milioni di parole oppure pochi e semplicissimi gesti silenziosi, viaggi reali o viaggi con la mente, e chi più ne ha più ne metta, la lista è potenzialmente infinita, pensate a qualsiasi cosa... ecco, potete senz'altro metterla nel vostro tempo.
Insomma, se è vero (e lo è) che il suo imperversare su di noi è inevitabile, è altrettanto evidente che dall'utilizzo che decidiamo di farne può cambiare la nostra prospettiva e percezione sul suo scorrere. Io ad esempio da alcuni mesi ho modificato, del tutto, il mio modo di vivere e di investire il tempo a mia disposizione. Per quanto abbia sempre cercato di utilizzarlo in modo saggio, credo in buona parte anche riuscendoci abbastanza, non avevo certamente mai scoperto la bellezza di desiderare, da qualcun'altro, non regali materiali, non premi o chissà che cosa, ma semplicemente di ricevere in dono il suo tempo. E a mia volta di regalare io il mio a quella stessa persona. Si, è una cosa davvero speciale avere la possibilità di inserirmi nel tempo di qualcun'altro che desidera fondere il suo col mio almeno quanto lo voglio io, sempre, continuamente e ogni volta di più. Ed allora ti occorgi di quanto, per stare al meglio "dentro" il suo tempo, ottimizzi il tuo, organizzi, modifichi, prepari, la rendi LA priorità delle tue giornate non pensando ad altro che a nuovi momenti da vivere insieme il più presto possibile... e dopo averlo fatto avverti di star finalmente e realmente vivendo i tuoi attimi, al 111%, di star dando il senso più bello al tuo tempo, di star davvero sfruttandolo al massimo, anche se si può sempre far meglio, non bisogna mai sentirsi appagati o arrivati, in nulla, questa è la mia filosofia :) E non dico che prima non vivessi bene, perchè sarebbe una forzatura, ma CERTAMENTE non vivevo così come ho la fortuna di poter fare oggi, non mi ero ancora reso pienamente conto di quanto essere padroni del proprio tempo equivalga ad avere in mano le chiavi del proprio futuro, che può essere qualsiasi cosa si voglia, non c'è confine, non c'è limite, non c'è ostacolo che non si possano superare. Come? semplice, investendo il nostro tempo in quello che vogliamo, e allora non potremo che ottenere del tempo davvero "vissuto" e, probabilmente, anche tanta felicità in dote :)

Per accompagnare questa mia riflessione scelgo di proporvi un grandissimo pezzo dei Queen che mi riporta ad un periodo lontanissimo, sbiadito quasi, di me piccolissimo con in testa le cuffie del walkman di mio cugino più grande, loro grande fan, con gli auricolari arancioni più inguardabili di sempre. Si, ho detto walkman, quello che andava con le musicassette che per risparmiare batteria venivano ri-avvolte con una sapiente serie di rotazioni con la penna Bic... oggi sarebbe un pezzo d'antiquariato, all'epoca sembrava uno strumento magico, un piccolo studio di registrazione portatile da cui ascoltare brani musicali il più delle volte registrati "alla buona" dalla radio. Ecco, il pezzo dice che il tempo non aspetta nessuno, ed infatti non ha aspettato nemmeno il caro walkman ormai finito nel dimenticatoio, però lo ha anche reso "immortale" nella memoria di chi lo ha utilizzato in quegli anni. Insomma, possiamo dire che il walkman ha usato bene il suo tempo e che noi potremmo provare ad imparare da lui, sperando che non arrivino nel frattempo lettori cd, mp3, i-pod, i-pad, telefonini e quant'altro a soppiantarci... almeno non subito subito ^^


E' difficile, direi pure superfluo, cercare di aggiungere qualcosa alla voce incredibile di Freddie Mercury, a questo pezzo che ci invita a far buon uso del nostro tempo perchè ne vale davvero il nostro futuro, che dobbiamo costruire al meglio magari insieme a chi decidiamo volontariamente di donare i nostri attimi, e che a sua volta dona a noi liberamente i suoi. Perchè, in fondo, forse è davvero solo questione di cose semplici: tempo, attimi, battiti, da utilizzare al meglio perchè ciò che facciamo sia davvero quello che vogliamo fare, perchè non rimanga un enigma sospeso fatto della stessa materia dei sogni, idealmente meravigliosa ma concretamente inconsistente, senza corpo. No, dimostriamoci che la sostanza c'è, facendo a noi stessi il regalo più bello che sta nella consapevolezza di non essere noi gestiti dal tempo, ma di gestire noi lui. Il confine è labile ma la differenza è enorme. Una questione di dettagli fondamentali, al di qua o al di là di una sottile linea rossa che determina praticamente tutto.

Usiamo al meglio il nostro tempo, e regaliamolo a noi stessi e a chi abbiamo nel cuore ;) Io, ad esempio, so bene a chi darlo... :)

Alla prossima! ;)

21 commenti:

  1. Non vi erano dubbi :)
    Io ne vorrei di più, per me e per chi amo.
    Ma ci sto lavorando ;)
    Un abbraccio!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Citando il mio film preferito, "Ritorno al Futuro", "se ti ci metti con impegno raggiungi qualsiasi risultato!" ^^
      Se ci stai lavorando su... sei già a metà dell'opera almeno ;)

      Buona serata a te maestra :)

      Elimina
  2. Il vecchio e caro walkman, come dimenticarlo?
    E come non pensare al tempo passato sentendo questo pezzo dei Queen!
    Non lo so se ne vorrei di più, forse vorrei solo imparare ad usarlo meglio......

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero indimenticabile, ricordo quanto tenevo al mio AIWA blu ^^ Ce l'ho ancora :) Assieme a svariate musicassette dei Queen, pezzi davvero bellissimi, ero piccolino ma li ho ascoltati tanto, e la voce di Freddie, per me, è inarrivabile :)

      Quanto al tempo, hai detto bene, conta la qualità più di ogni altra cosa, poi ovviamente la quantità aiuta e non dispiace mai, perciò se riesci a unirle... è perfetto :) Intanto si, cercare di usare al meglio il tempo che si ha, ottimizzarlo, è già un gran bel passo avanti :)

      Buona serata a te :)

      Elimina
  3. Per me è assolutamente impossibile non associare questo tuo post alla canzone che non ho bisogno neanche di citare, perché tu mi leggi nella mente e sai benissimo quale sia.

    Ed è proprio vero; si può regalare un sorriso con una foto, con un fiore, con un qualsiasi regalo ma alla fine se non si concede del tempo alla persona che amiamo e che ci ama..è tutto superfluo.
    Quando si possono ignorare le lancette che corrono inesorabili perché si ha molto di meglio da guardare, ma contemporaneamente e paradossalmente le si fan diventare la cosa più importante perché segnano il confine tra una presenza ed un'assenza..allora si è davvero con l'altra metà del puzzle.
    Io non guardo l'orologio ma so quando il tempo deve fermarsi e quando deve correre più velocemente possibile. Fai tu perché.

    Scrivi bene, sempre, piace tanto quello che pensi, a prescindere dal fatto che mi piaci tu, ma lo sai.

    Ti do il mio tempo e rubo il tuo. Sempre. Per un periodo indefinito (cosi si che non serve badare a nessun ticchettio)

    Scusa, mo vado che c'è il fruttivendolo che cucina :-p
    Non ti dico che ti amo sennò poi ti ci abitui e non va bene, ihih. Però...ciao :-p

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, quella canzone di JB me la ricordo molto bene, quanto ti colpì la prima volta in cui te la feci ascoltare ed anche l'esatta circostanza... mi sembra passata una vita da allora, ed in effetti milioni di emozioni ci hanno tenuto compagnia da quel momento in poi, ma lo ricordo come fosse ieri, e mentre ci ripenso mi esce un grandissimo sorriso :)

      Questo post non parla "dichiaratamente" (non ha fatto outing, stavolta ^^) di te, ma l'ispirazione è TUTTA generata da TE, da NOI, poi comunque qui e là vieni chiaramente menzionata e c'è pure qualche riferimento meno evidente agli occhi altrui ma, sicuramente, non ai tuoi, e mi piace tanto pensare che sia così, di poter parlare di tutto mettendoci però, dentro, sempre te, che sei in grado di recepire ogni mio riferimento e cogliere ogni dettaglio. E' un pò come dicevo nel post, nel nostro tempo ognuno è libero di metterci quello che vuole, ed io ci metto sempre te. Fai tu perchè, come io ho esattamente capito il perchè dell'esempio sulle lancette che scorrono più o meno veloci da te proposto. E, permettimi di dirlo, lo trovo bellissimo, e penso esattamente le stesse cose che "frullano" nella tua dolce testolina, ma ormai sai che non è più neanche una sorpresa rendersene conto :)

      Mi dici spesso che scrivo bene, io non lo so, forse si, forse no, forse abbondo di virgole e puntini sospensivi (ma questi li sto riducendo... ah, no, eccoli di nuovoooo! ^^ è un vizio, povero Maurizio ihihih ^^), l'importante è arrivare a qualcuno, e se quel qualcuno è un gruppo di persone abbastanza nutrito mi fa ovviamente piacere, se poi tra queste ci sei tu... me ne fa ancora di più, perchè sai quanto TU conti per me, sai che "LA priorità" che ho grassettato e sottolineato nel post sei TU, sai che ti pongo e porrò sempre prima e davanti a tutto, non per dovere ma perchè semplicemente io desidero questo. E desidero te, con me, sempre, perchè mi dai tutto e non mi togli nulla, non cerchi di cambiarmi minimamente, anche se in realtà hai cambiato tutto. Ed in qualcosa di infinitamente migliore.
      Perciò "ruba" tutto il mio tempo che desideri rubare, io mi faccio trovare col borsellino aperto e in bella evidenza, prendi pure, quanto vuoi, quando vuoi, più che puoi... di solito non ci si vuole far rubare le cose, in questo caso specifico invece io amo essere "rapinato" da te. Prenditi tutto quello che vuoi, perchè io ho voglia di dartelo e anzi non aspetto altro :) E vivo così bene nel tuo tempo, e nel tuo mondo... lo sai, lo vedi tutti i giorni, ed è una delle scoperte quotidiane più eccezionali e fantastiche da fare :)

      Va pure dal fruttivendolo/cuoco, saluti anzi anche al benzinaio/shampista e al meccanico/cartolaio... è un BEL pò particolare il tuo mondo, ma quanto mi piace starci... e quanto mi piacerà, sempre più, farne parte :)

      Tu non mi dici che mi ami? non importa, te lo dico io, senza problema alcuno ma anzi ben volentieri: Ti amo Paola, più in là di ogni domani :)

      :-*

      Elimina
  4. Il tempo per me è così affascinante che gli ho dedicato l'intero blog.
    Vorrei non aver mai perso tempo, vorrei non perderne, non perderne più.
    Il tempo ci regola ma possiamo anche sfruttarlo, organizzarlo per ottenere tanto.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero Moz, il tuo spazio è un vero tributo al tempo :) e quindi tu sei "titolatissimo" per parlarne, ed hai pienamente ragione: regolando il nostro tempo possiamo sfruttarlo al meglio per ottenere davvero un infinità di cose che possono realmente migliorare la nostra vita e la sua qualità :)
      Poi sul tempo perso.. chi più chi meno ne abbiamo sicuramente non usato al meglio almeno una piccola parte, è normale, la cosa importante è usare questa consapevolezza per non ripetere nuovamente certi errori, per farne insomma la motivazione ulteriore della nostra voglia di tempo felice e ben utilizzato :)

      Buona serata a te :)

      Elimina
    2. Allora Moz m'incuriosisci!
      Vengo a trovarti.
      posso?

      Elimina
  5. Maurizio...non sai...ma avevo scritto un post similissimo al tuo. Non l'ho messo su blogger, l'ho lasciato in word..ma giuro era identico. In certe frasi mi son così stupefatta..stessi identici pensieri. :-) Il tempo è la cosa più preziosa che abbiamo e che riceviamo. Io, alle volte, non mi accontento. Altre, pur di aver anche solo cinque minuti,non so cosa darei in cambio. E come te, ho riflettuto, che bisogna scegliere bene a chi far dono del nostro tempo. Ed evitare chi ce lo ruba senza apprezzarne il grande valore. Al contempo, dovremmo esser grati per il tempo,poco o tanto che sia, che gli altri ci donano. E' vita,il tempo. E' un insieme di battiti, di respiri, di pensieri, di emozioni. Minuti che formano la nostra vita e una volta dati non tornano indietro. C'è un film, recente, fantascientifico, nel quale i personaggi sono umani regolati da un timer posto sul braccio. Ogni cosa si paga col tempo, e te lo scalano dai minuti incorporati nel lettore sul braccio. Un film molto strano..ma mi ha fatto pensare che spesso dimentichiamo il valore che ha ogni singolo attimo,perchè non riusciamo a quantificarlo. Come se avessimo bisogno di un timer, una sveglia o una clessidra per rendercene conto..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ele :) Mi fa molto piacere ritrovare un tuo commento dopo un pochino di tempo, anche perchè poi c'è davvero tanto "contenuto" :) Iniziando dal fatto che mi dici di aver scritto un pezzo molto simile a questo, che già di per se è un qualcosa che stupisce, ma poi proprio i concetti che hai sciorinato li trovo davvero notevoli e condivisibili :)
      Il tempo è preziosissimo, ed è fondamentale usarlo bene e donarlo bene, perchè fa tutta la differenza del mondo. E si, poco o tanto che sia, il tempo ricevuto in dono, dal tempo stesso o da qualunque persona, essendo un regalo andrebbe sempre tanto apprezzato, e molto spesso purtroppo non ci accorgiamo di quando qualcuno si apre a noi, o comunque non riusciamo a farlo a sufficienza, distratti dalle mille cose che capitano nelle nostre giornate.
      Mi incuriosice poi moltissimo questo film che hai citato, CREDO di aver letto qualcosa, o visto un trailer non so... in ogni caso, se ricordi il titolo (ma ora magari, in base agli elementi che mi hai dato provo a cercarlo io da me su Google) cercherei volentieri di vederlo, mi piacciono le storie così, soprattutto se hanno dietro un messaggio importante come questo.

      Mille grazie per il tuo passaggio e commento, insomma, e buona giornata a te, vivi un bel... tempo! :)

      Elimina
  6. Ce la stiamo sbizzarrendo, ultimamente, col tempo e le sue varianti... anche il mio post mattutino, bene o male, ne esamina ulteriori influenze.. anche se rimane una verità assoluta: il tempo è sempre quello, ma se siamo felici vale il triplo, travalicando ogni domani, come giustamente asserisci. E chi meglio di te, ora, può valorizzarlo di più? ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarà la "Tempo-mania" ?! ^^ Adesso vado volentierissimo a leggere il tuo pezzo, Franco, non prima però di aver rilanciato questo tuo giustissimo concetto: il tempo è sempre quello, per tutti, non è che io ho a disposizione 28 ore al giorno e un altro 12... ovviamente se lo vivi felice ti sembrerà di averne davvero avute 28, anche 30, mentre se lo subisci o comunque non lo sfrutti a dovere sarà come averne passare una decina o poco più. Insomma, si, bisogna assolutamente valorizzarlo, ci sono tanti modi per farlo, l'importante è quindi trovare quello, o quelli perchè no, che sono più adatti per noi, e metterci tutto ciò che desideriamo dentro :)

      Buona giornata a te :)

      Elimina
  7. Il tempo si dilata e si restringe in base alle nostre aspettative, a quanto più o meno siamo vicini a ciò che desideriamo e alle nostre possibilità di raggiungerlo. È bello quando riusciamo a correre incontro alle cose senza sentire il peso del tempo chw passa,annullando la noia, rendendo speciale ogni momento...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dici bene Valeria, sempre molto saggia nelle tue disamine :) Le nostre aspettative, i nostri progetti, le nostre "necessità", determinano lo scorrere del nostro tempo, e sicurramente quando si riesce a renderlo leggero e costantemente speciale... è una gran cosa :)

      Buona giornata a te :)

      Elimina
  8. Pensa che la prima cassetta che ho comprato era proprio una dei Queen...vabbè se escludiamo quelle di Cristina D'Avena :D
    Molto vero che sarebbe cosa buona e giusta dedicare il nostro tempo solo alle cose e persone che ci fanno stare bene, ma credo che anche quello dedicato alle scocciature sia utile per farci capire quanto sia prezioso l'altro...
    Buon weekend Mauri ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tipo "Fivelandia" e "Cantiamo con Cristina d'Avena" ??? Ahaha, che ricordi ^^ Ma specifico che io NON li avevo, però ricordo la pubblicità, Cristina "spaccava" davvero, oggi invece poverina s'è ridotta a fare le comparsate nei Centri Commerciali, a Roma sotto Natale ho visto i manifesti e... m'ha un pochino rattristato, ci credi? Del resto però ha pure la sua età, quindi deve ri-inventarsi, a breve quindi andrà sicuro in qualche reality :D
      Ma diventando seri (difficile per me ^^), i Queen credo siano un pezzo indispensabile della storia della musica, e immagino che OGNI playlist di ogni mp3 o i-pod DEBBA comprendere almeno un loro pezzo, anche se ne hanno fatti così tanti che... ridursi a uno mi pare un peccato capitale :) Io li ho ascoltati tantissimo, per la passione di mio cugino, e francamente la voce di Freddie non l'ho mai ritrovata, ma nemmeno lontanamente, da nessun altra parte. Semplicemente inarrivabile, al di là della vocalità anche nell'interpretazione delle canzoni e in ciò che trasmette. Rimpiango infatti di esser stato troppo gggggiovane per seguire un suo concerto :)
      Quanto al tempo, si, probabilmente ci vuole un pò di tutto, quello dedicato bene, per apprezzarlo pienamente, e quello dedicato meno bene, per volere con ancor più forza quell'altro ^^

      Buon weekend a te Lila :)

      Elimina
  9. Ah le cassette.. quanti ricordi :)
    Mi unisco al coro di voci che mi hanno preceduto. Il tempo donato e condiviso con la persona amata è l'unico tempo che merita davvero di essere vissuto. Il resto del tempo scivola.. è solo propedeutico a fare cose che servono a riempire i giorni prima di riavere l'amato bene :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E che "amato bene", cara Streghetta... che "bene" che mi son trovato, non so nemmeno io come ma... oh, ce l'ho, quindi adesso che l'ho "occupato" non me ne vado più via, ihihihihi ^^
      Hai perfettamente ragione, è il tempo migliore da spendere, da ricevere, da vivere :)

      Ciao! :)

      Elimina
  10. Quando ci s'innamora il tempo ha un senso unico. Non fai altro che trovare il modo e il mezzo per stare con l'altro/a. Io per esempio non avevo più tempo per le amiche, per le chiacchierate, ero concentrata solo sul mio lui. Alcune amiche si erano pure offese e non le ho più recuperate. Ma che importava io avevo l'amore. Se non hanno capito subito, lo avranno fatto dopo quando anche a loro sarà capitato di innamorarsi e dedicarsi solo alla persona amata. All'inizio di un rapporto è normale che sia così. Buonanotte e grazie per i Queen, uno dei miei gruppi preferiti da sempre.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sara :) Dici benissimo, come sempre del resto, il tempo "d'amore" assume un senso unico, uno scorrere del tutto diverso, anche grazie proprio alla ricerca di tutti quei modi e mezzi per stare con la persona che ami. L'ho visto in molte persone che conosco e lo vedo, ora, in me. Ed è vero, sicuramente l'amore, quello vero, è un esperienza "totalizzante", ma penso sia bello anche per questo. E chi è davvero amico non si allontana di certo, possono modificarsi le priorità ma le cose vere restano, e con una buona organizzazione dei propri tempi è tutto assolutamente gestibilissimo :) E' bellissimo dedicarsi a chi si ama, in maniera quasi esclusiva. Ovviamente parlo di rapporti importanti, gli unici che interessano a me, non saprei e non so viverla in modo diverso :)

      Buona giornata a te, per i Queen, beh... credo basti la parola! :) Sto ri-ascoltando tantissimi loro pezzi, penso li proporrò presto, son stati davvero una grandissima fetta della storia della musica, scrivendo pezzi indimenticabili, poi con quella voce lì... credo gli veniva bene pure cantare l'elenco del telefono :)

      Elimina