giovedì 6 marzo 2014

Voglio Tutto

E' assolutamente sorprendente scoprire quanto cambino le cose, anche le convinzioni più consolidate, a seconda del momento in cui ci si trova. Situazioni alle quali, prima, mai avresti pensato neanche lontanamente e che non erano ospitate nemmeno nel più remoto anticamera del tuo cervellino diventano, ora, la quotidianità dei tuoi giorni, la normalità, i pensieri più inevitabibili e consequenziali in funzione di ciò che sei, fai e vivi.
Ovviamente non sto parlando di essersi ricreduti sulla bontà del gelato al pistacchio piuttosto che sulla cucina thailandese, no, intendo un cambiamento di veduta sulle cose che più contano, arrivando a far crollare antichi capisaldi delle nostre convinzioni per lasciar spazio a nuove e più mature certezze. Mettersi in discussione, non restare mai fermi per principio o orgoglio sulle proprie posizioni, è caratteristica credo fondamentale di una sana crescita personale e del modo più giusto di rapportarsi col mondo e con gli altri, poi è evidente che successivamente a questa analisi si potrà rimanere serenamente convinti delle stesse cose in cui si è sempre creduto, ma solamente dopo non aver precluso alle nuove possibilità, alla limpidezza di un fatto o a qualsiasi altro spunto di riflessione in cui possa capitarci di incappare di venire da noi onestamente valutati. Quello che più soprende è quando questo cambiamento di orizzonti avviene quasi "autonomemente" in noi, senza quindi che ce ne si renda conto nel frattempo, per palesarsi in tutta la sua evidenza magari in un pomeriggio nel quale, con un amico, ti ritrovi a chiacchierare del più e del meno come nulla fosse e poi, toccando casualmente un certo argomento... ne parli, e mentre parli realizzi che stai dicendo, tu e convintamente eh, qualcosa che mai prima avresti pensato di poter dire.
Non so se riesco a rendere bene l'idea, l'immagine, l'istantanea del momento in cui si prende coscienza di ciò, e lo stupore che ne deriva. Stupore che però, prontamente, si trasforma in piacevole consapevolezza, perchè ti rendi conto che, per qualcosa di importante, di davvero importante, sei in grado di mettere in discussione praticamente tutto quello che sin qui sei stato o in cui hai più o meno fondatamente creduto, e di ripartire quindi da questo momento in poi su basi nuove verso obiettivi nuovi che, prima, neanche desideravi e, ora, ti sembrano invece quasi imprescindibili per la tua esistenza. Vi dirò che è davvero una sensazione niente male.
E insomma, tutto questo per dire cosa? volendola vedere come un semplice ragionamento matematico (stanotte ho anche sognato un' interrogazione al Liceo dove facevo scena muta o quasi, tanto per farvi capire quanto amassi e fossi predisposto per questa materia ^^ ma per scelta eh, per convinta presa di posizione mia, lo sottolineo! ^^), se ci sono delle convinzioni da sempre radicate in noi, e queste mutano per qualcosa/qualcuno, allora quel qualcosa/qualcuno deve essere davvero molto molto importante nella nostra vita. Mi pare filare, no? Un 6 me lo merito? mi stra-accontento, anzi... mi va di lusso ^^
Ecco, sulla base di questa conclusione ho compreso, o meglio ho avuto ulteriore ampissima conferma, di cosa conta per me, di chi conta, di ciò che voglio e del preciso motivo per il quale lo voglio. Ci sono un' infinità di cose da conquistare, di traguardi da raggiungere, di obiettivi da centrare o semplici desideri da realizzare, per mio conto ma anche non da solo, e per riuscirci basta semplicemente volerlo, volerli, e andarseli a prendere, tutti. Sprechiamo troppo tempo dietro cervellotiche limitazioni, fantomatiche impossibilità, inspiegabili complicanze che non fanno altro che allontanarci da ciò che più ci farebbe star bene. Si, è un genere curioso il nostro, che funziona secondo schemi mentali più aggrovigliati di milioni di matasse gettate alla rinfusa tutte insieme in uno stanzino. E allora puoi star lì a sbrogliarle, una ad una, quelle matasse, che magari ci riesci anche eh, non è impossibile, ma puoi anche pensare di fare un altra cosa: forbice, taglio e via... via i grovigli, via gli intrecci più stretti e limitanti, tanto tempo "extra" da investire guadagnato ed un nuovo capocorda da dove ripartire, da dove inseguire, senza limiti, i tuoi nuovi obiettivi, o semplicemente vivere serenamente mettendo in pratica le rinnovate convinzioni che adesso fanno parte di te, del te di oggi, che è l'unico che conta davvero. Accorgendoti così che ogni cosa è ora alla tua portata, dal momento che anche quello che ti sembrava impossibile da trovare o anche solo da intravedere e quindi pensare... adesso SAI che c'è, VEDI che esiste e che è lì per te, con te. Aspetta solo e soltanto te. E ora quindi, inevitabilmente, ci PENSI, desideri quello che prima non faceva parte di te e vivevi benissimo senza e del quale invece adesso ti rendi conto che non puoi più fare a meno.
Si, io voglio tutto, tutto quello che c'è da vivere. E lo voglio adesso, o comunque a brevissimo giro di posta. Perchè ora è davvero il momento giusto, per tutto. Assolutamente, semplicemente. Senza forzare nulla, ma è proprio il mio momento.


Si, mi rendo io stesso conto che in questo periodo sto andando "in fissa" coi Queen ma... che je volete dì?! Pezzi stupendi, poi questo è davvero pieno di energia, grinta, forza, voglia di fare e di vivere... proprio tutte le cose che sento io, ora, in me. E allora è perfetto, per dire che... "i want it all, and i want it now!" :)

Alla prossima

18 commenti:

  1. Stai rivedendo anche le idee sul matrimonio? :p

    P.s. i Queen sempre supremi^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rido. Stavo per chiedergli "a quando le nozze?" ;)))))

      Elimina
    2. Ahaha, vi faccio una risposta cumulativa ^^

      Sto rivedendo tante cose, a raggio e respiro più o meno ampio, il post è infatti legato a più aspetti, tra i quali sicuramente c'è anche la componente sentimentale, è innegabile, ma non soltanto quella. In generale, quindi, avverto di aver modificato tante mie convinzioni precedenti o, pure, di aver iniziato a valutare cose mai neanche sfiorate col pensiero in precedenza. E devo dire che è una bella cosa accorgersene, poi ovviamente c'è e ci sarà un tempo adatto per raggiungere ognuna di esse, ma già il fatto che, ora, esistano in me, che facciano per la prima volta parte dei miei desideri senza minimamente spaventarmi e anzi semnai il contrario.. mi sembra un ottima cosa :)

      Buon pomeriggio al "duo" :))))

      Elimina
  2. Eh che bello quando l'amore ti rende forte e sicuro di tutto ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh si Lila, ti da una forza incredibile, che neanche sapevi di avere e che ti trasmette un energia ed una voglia di fare davvero "prepotenti" :)

      Buona serata :)

      Elimina
  3. Ho provato le sensazioni di cui parli, qualche anno fa, e hai perfettamente ragione: è bellissimo quando la consapevolezza va di pari passo con la spontaneità e la lucidità di certi pensieri. Ed è ancora più bello quando, sulla base di quelle certezze, cominci a costruire qualcosa di concreto, di tangibile.
    Un abbraccio Maurizio e in bocca al lupo per tutti i tuoi progetti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si Vale, è proprio così, ed avendolo tu stessa vissuto nella tua esperienza puoi capire perfettamente che pensieri "frullano" nella mia testa, la loro bellezza e l'energia che possono trasmettere.
      E ancora si, il passo successivo, quello di iniziare a mettere in pratica questi pensieri rendendo reale, via via, prima questo e poi quello, è un qualcosa di indescrivibile, accorgersi che un desiderio si realizza, che un sogno prende sempre più forma e consistenza è davvero "tanta roba" :)
      Ti ringrazio per il tuo bellissimo augurio.. sto facendo e farò del mio meglio, e se non basta anche di più :)

      Buona serata a te :) 

      Elimina
  4. E' proprio questo il bello, secondo me. La cosa più speciale.
    Regalare all'altro la possibilità di farti cambiare idea su qualcosa che era tanto radicato in te e che, se vogliamo, a mio modestissimo (ihih qui lo sai perché rido) parere poteva essere considerato anche un po' un limite.
    La cosa più incredibile è, poi, che questo convincimento arriva da solo; nessun obbligo, nessun contentino. Lo si sente perché qualcosa di importante ti mostra, non che tutto sia rosa e fiori, assolutamente (che lo sappiamo 'mai dire mai'), ma che in mezzo alle spine c'è anche tanto, tanto di bello e delicato.
    Allora c'è il tempo giusto per tutto, ma nell'attesa è bellissimo rendersi conto che TUTTO può essere raggiunto; TUTTO stavolta include TUTTO. Senza paura e soprattutto senza mezzi termini, perché la tua metà vuole esattamente le stesse, identiche cose che desideri tu.
    Allora non resta solo che 'decidere' quando è IL momento per raggiungere una determinata tappa (non osare xD) e cominciare a passeggiare mano nella mano verso di essa.
    E lo so che noi due non abbiamo assolutamente calendari, com'è giusto che sia, ma una cosa me la devi proprio dire: sti inviti quando li devo spedire?!:-p

    P.S. Comunque è assolutamente un onore per me sapere che tu ADESSO, per quello che mi hai lasciato diventare nella tua vita, pensi davvero di poter fare certe cose con e per me..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh Paola, Paola, Paola.. tu di regali me ne fai tantissimi semplicemente "standoci", essendo presente come sei, incredibilmente, in tutti i miei giorni. Per altri sarebbe forse assurdo pensare di avere ancora qualcosa da dire dopo essere stati, dico un numero a caso e una situazione a caso eh, 2 ore 21 minuti e 46 secondi al telefono fino ad un attimo fa, eppure... noi lo facciamo :) Oltretutto, credo in maniera mai banale o scontata. Ed è un qualcosa di veramente bello che mi "dice" molto sul fatto che, io e te, abbiamo quella "marcia in più" che può fare (ed infatti fa e farà) davvero la differenza, fa veramente piacere rendersi conto di non esaurire mai gli argomenti con te perchè, ogni giorno, ne troviamo di nuovi, nuovi spunti da condividere e nuove cose da raccontarci.
      Hai cambiato tantissimo in me, lo sai, direi quasi tutto. E mi va bene, era il cambiamento che aspettavo, era quello che volevo, e tu sei addirittura riuscita a fare di meglio, perchè sei il meglio, in generale e di certo per me. E, appunto, lo hai fatto semplicemente con la tua vicinanza, col tuo modo di amare e di essere, nessuna "forzatura", nessun condizionamento, le cose con te, e fra noi, vanno semplicemente dove non possono che andare :) Poi lo sappiamo noi per primi che non è tutto rose e fiori, ed infatti in qualche "strettoia" ci siamo passati e passeremo, ma appunto, insieme e sapendo ciò che conta davvero, avendolo ben chiaro e presente, nulla è impossibile :)
      Poi certo, c'è un tempo giusto per ogni cosa, come è stato sin qui in questa continua crescita sarà così anche dopo, già oggi siamo molto più di quello che eravamo ieri e meno di quanto saremo domani, e non lo dico io, lo vediamo ogni giorno. Passeggiare mano nella mano con te è bellissimo, lo farei anche se non ci fosse una meta per quanto mi piace, ma è ancor più bello farlo sapendo che direzione si sta prendendo, poi arriviamo all'obiettivo quando ci va, alla velocità che vogliamo e dopo tutte le soste che desideriamo fare :) Vuoi quello che voglio io, senti quello che sento io e soprattutto sei per tantissime cose come sono io, oltretutto le nostre diversità non sono un ostacolo ma un arricchimento, e si "incastrano" benissimo: alla luce di tutto questo, non avrebbe senso badare a calendari, piuttosto è meglio essere NOI il calendario di noi stessi, e appunto passo passo avvertire un desiderio, un esigenza e... andarcela a prendere, quando ci va non quando "deve" :)
      Per gli inviti, dovrai anche fare qualcosa te in questa famiglia o no?! ^^ o gli oneri (come mi pare di aver "subodorato" ^^) toccano tutti e solo a me? :)))) Te l'ho già detto, invia tutto ed invita chi vuoi, a me basta che ci vieni te e mi dici luogo, data e ora del nostro "appuntamento"... ^^ anche se sicuramente, come da tradizione, un pochino ritarderai... ma basta che alla fine arrivi :D

      P.S: Per me è assolutamente un privilegio avere te nella mia di vita, e pensare quello che penso, desiderandolo con forza, è semplicemente la naturale conseguenza di ciò che sento dentro, e che TU hai suggerito in me in un modo straordinario come, straordinaria, sei TU. Questa è la vera magia ed il punto focale di tutto: prima non c'eri, adesso non potrei star senza di te. Ed infatti non ci starò :)

      Vado a guardare un certo sito "brillante"... che me tocca fa eh?! ^^

      :-*

      Elimina
  5. Mi permetto di metterti in guardia dall'alto della mia esperienza, che non necessariamente deve valere per tutti tranne che per un inciso: quel "cambiamento di veduta" che ora celebri, non è detto che sia definitivo. Lo splendido del vivere è proprio la possibilità perenne del cambiamento, non a volerlo per forza, ma l'acquisirne coscienza della sua ineluttabilità. Te lo dice un "vecchietto" felice che ha rivoluzionato più volte la sua vita credendo, ogni volta, di aver trovato la saggissima quadratura del cerchio. Vivi sereno senza pensare di essere al capolinea. Non siamo noi a decidere le fermate, né chi debba entrare nello scompartimento, o uscirne. Noi siamo viaggiatori. E bada bene, non ti sto certo augurando che la tua vita vada a puttane, sono il primo a congratularmi e ad essere felice per voi, che siete bellissimi. Occhio solo a non cristallizzarvi. Buon weekend! p.s. al matrimonio ci vengo anch'io.. almeno in chiesa.. eheh..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Franco,
      ho capito la tua osservazione e ne apprezzo anche la schiettezza eh, ogni esperienza e parere altrui sono sempre utili, però ti fermo subito: sono io il primo a sapere più che bene che le cose mutano continuamente e che ciò che oggi è "X" domani può benissimo essere "Y", non credere che sia disincantato o viva su una nuvola tutta ovattata, perchè sbaglieresti e anche di grosso. Sono anzi, forse, tra le persone più "concrete" che potresti mai incontrare, profondamente incline ad esaltarsi soltanto per le cose evidenti e a volte nemmeno per quelle, alla San Tommaso ecco, "se non tocco con mano, se non vedo, non credo". Poi ovviamente qui appare solo un certo lato di me, entusiastico e sognante, ma nella mia identità c'è anche tanto "resto", anche perchè non sono nato (purtroppo ^^) ieri e quindi, un (bel) pochino come va il mondo lo so anche da me. Insomma, credimi, se dico quel che dico, se penso quel che penso, se faccio quel che faccio, è perchè l'ho ponderato non una, ma trenta miliardi di volte prima. E se anche potessi averlo ponderato anche meno volte, quelle mi bastano SICURAMENTE, mi conosco, so chi sono, so chi ero, so in cosa credo e so che se mi muovo in una certa direzione è per qualcosa che per me conta davvero, me lo insegna la mia vita, in tutti i campi, in alcuni dei quali anzi son dovuto crescere anche prima del previsto, quindi ne ho viste abbastanza per sapere cosa sto facendo. Lo so perfettamente, e soprattutto so che non sbaglio, perchè il miglior consigliere di me stesso sono... io. E, sin qua, "io" non mi ha mai fregato, quindi non lo farà neanche stavolta.
      Perciò ecco, altro che capolinea, è proprio tutto l'opposto! Dire di volere oggi qualcosa di concreto, per me, non significa fossilizzarmi poi al suo interno e pensare che tutto finisca lì, ma l'esatto contrario: significa PARTIRE da lì, COSTRUIRE su quella base e con quella persona milioni di altre esperienze e miliardi di nuovi traguardi da raggiungere, per poi cercarne un altro ed un altro ancora. Insomma, non mi sembra il pensiero di qualcuno che è arrivato al capolinea ;)
      Come ho detto prima, so perfettamente che ciò che è "X" oggi può essere "Y" domani, ma non per questo non posso invece fare in modo che ciò che è "X" oggi diventi, domani, "X+" e poi "X++", che cresca sempre e con sempre più potenza di quanta oggi non ce ne sia già dentro. E questo, per me, può verificarsi solo dando, solo non tenendosi nulla e non temendo nulla, altrimenti sarebbe solo una brutta copia di felicità, e io i fac simile non li gradisco. Sarò spavaldo? meglio, preferisco nettamente godermi la mia "X" di oggi a pieno e, attraverso il mio intusiasmo e il non aver paura di sognare e progettare, "rischiando" in questo modo di portarla a essere una "X++++", piuttosto che viverla col terrore che diventi "Y". Perchè, a quel punto, probabilmente ci diventa davvero. No, gli autosabotaggi non fanno per me, e il realismo ce l'ho incorporato nel DNA dalla nascita, quindi non ho dubbio alcuno: faccio quel che faccio e dico quel che dico perchè ho le mie certezze, se dico che il mio cerchio "quadra", è perchè quadra davvero. Altrimenti non lo direi, altrimenti non avrei mai fatto neanche un passo in quella direzione, altro che 4400 e chissà quanti altri ancora.
      Il tempo mi darà ragione, lo so, e so che sarà "X++++": l'ho visto nei miei occhi, lo sento nel mio cuore, lo vedo nell'unico volto e nell'unica anima che contano davvero per me, che hanno influenza su di me. Non c'è altro, con buona pace di tutti, non conta altro, almeno per me.

      Buon weekend a te, per la cerimonia... gli inviti non li faccio io, e se vuoi venire, comportati bene, i posti sono limitati, come le casse, la selezione è ardua, e adesso devi ri-scalare posizioni per entrarci dentro ^^ Diciamo che se t'arriva la bomboniera... attualmente è già tanto ;)

      Ahahahah :)))))) Ciao! ;)

      Elimina
    2. .. ecco! Lo sapevo che mi bruciavo la prima fila.. mannaggia a me, mannaggia.. ;))

      Elimina
    3. Beh, non posso darti false speranze, dalla prima fila sei lontano lontano, e arrivarci mi pare un progetto alquanto ambizioso.. in tutta sincerità diciamo che attualmente, e solamente perché sei molto simpatico alla mia signora eh, ti trovi indefinitamente tra la scalinata fuori e lo stipite della porta della Chiesa.. ma oh, se "carichi" la busta in maniera significativa.. allora.. puoi scalare certamente svariate posizioni arrivando a ridosso della vecchia zia stra-ricca di Paola, zia Cuncia, da lei amatissima. Insomma, al momento sembri fuori dai giochi ma si può sempre recuperare con un colpo di genio alla Savicevic, del resto come dice quel famoso spot ci sono cose che non si possono comprare, ma per tutto il resto c'è sempre master card! Accettata ovunque, ed anche da noi, scavalchi tutte le file che vuoi con quella ;)

      :))))))))))))))))))))))))))))

      Ma si che ci vieni, daiiiiii ^^
      Buon fine settimana a te Franco! ^^

      Elimina
    4. Basta discutere voi due, che tanto gli inviti li mando io a sorpresa :-p

      Elimina
  6. Solo gli sciocchi non cambiano ma idea! E' una citazione ma non mi ricordo di chi ;)
    Capita a volte che improvvisamente vediamo una nostra idea o opinione da una nuova prospettiva: gli occhi dell'altro. E questo ribalta il nostro vecchio e radicato punto di vista, è capitato pure a me.
    Come Lampur penso che nel cambiamento non ci si fermi mai, siamo esseri in continua evoluzione, ma è proprio questo il bello :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente si, il cambiamento è continuo e anzi penso sarebbe un vero limite se non si cambiasse rimanendo sempre uguali, anche nel bene! :) Ma appunto, le cose possono modificarsi pure in meglio, mica sempre e solo in peggio, se una cosa che oggi è già bella cambia in positivo magari domani cambierà ulteriormente, si, ma ancora più in positivo :) A me piace vederla così ;)

      Un saluto a te Laspiz :)

      Elimina
  7. L'amore, quando è sano, quando è "giusto", fa anche questo. Ci mette in contatto con la parte più vera di noi stessi e ci da la sicurezza per lasciare il porto e avventurarci in mare aperto.
    L'amore ci migliora, ci fa crescere e perchè no, ci fa cambiare idea senza forzature. Semplicemente, in maniera quasi impercettibile, la mente dell'altro apre nuove frontiere nella nostra e ci permette di guardare il mondo con altri occhi e da altre prospettive e angolazioni.
    Si dice che l'amore è guardare insieme nella stessa direzione.. con punti di vista differenti ;)

    Un abbraccio Mauri a te e signora :)
    Ps mi accontento del posto fuori dalla chiesa eh ma voglio saperlo quando sarà! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutto giusto streghetta, e confermo che la direzione in cui adesso sto guardando è davvero bellissima ed esaltante :)

      Quanto al "p.s." sta tranquilla, fuori dalla chiesa è riservato a nome Lampur, ci tiene lui... per te sarà riservato un posto vip! ^^

      Un abbraccione a te ;)

      Elimina