venerdì 6 giugno 2014

Il Grande Incubo

No no, il titolo non vi "indirizzi" male, non ho fatto nessun brutto sogno e anzi stasera m'è andata pure di lusso perchè di solito non li ricordo mai ma invece stavolta si, ed ho sognato il mio bellissimo ammmmmore e un sacco di cose carine (non sconcezze eh, maliziosi! ^^), ma il mio post non parlerà di questo. Piuttosto rivelerò quella che, senza timore alcuno di smentita, può essere definita la mia paura più "radicata", e cioè quella dei... medici e di tutto ciò che li riguarda o che ha a che fare con loro :D Specifico comunque che alla fine faccio sempre tutto ciò che devo fare senza batter ciglio eh, solo che sicuramente è un vero patimeno dell' anima, un' angoscia mica male finchè non si torna a casa, ma c'è un motivo e quindi... parliamone! ^^ Sperando sia terapeutico farlo ^^
Allora, toccando ferro (... ^^) sin qui ho dovuto fare molto poco ricorso alla loro "opera" e spero che questa situazione perduri nel tempo e nello spazio nei secoli dei secoli... però nell' anno 1998, proprio in questi stessi giorni tra l' altro (ricordo che saltai la recita di fine anno della scuola per questo motivo), ho avuto la mia unica esperienza di ricovero e... non potrò certo mai dimenticarla! Che poi, concretamente, mi tennero semplicemente in osservazione qualche giorno per dirmi che non c' era nulla di anormale o che non andasse, e sarei uscito anche prima se non fosse capitato che, il giorno in cui avevo la mia TAC programmata, un codice rosso improvviso mi costrinse a rimandarla di altri 3 giorni. Era il periodo del Mondiale di Francia, ricordo distintamente che ero in stanza con un altro ragazzo che aveva la mandibola rotta e, quindi, la bocca serrata, veniva dalla Sicilia e si chiamava Emanuele: seguimmo insieme l' esordio degli azzurri col Cile, un 2-2 del cavolo con gol di Bobone Vieri, poi pareggio e sorpasso cileno del "Matadòr Panzone" Salas e, quindi, 2-2 finale griffato dal codino di Roby Baggio su calcio di rigore, e non scorderò mai la gioia di questo Emanuele che provava a strillare ma, non potendo, sembrava una specie di Hannibal "The Cannibal" posseduto, ahahaha :)))) Ma non è nemmeno di questo che volevo parlare, anche se ricordarlo mi fa piacere e adesso che ci penso mi torna alla mente anche che, visto che se ne andò un paio di giorni prima di me e gli avevo tenuto buona compagnia (lui ovviamente mi scriveva su fogli di carta le cose, non potendo parlare), mi regalò dei pupazzetti della famiglia Simpson che si era portato con se dalla Sicilia... fu molto carino, ed io ovviamente li ho ancora!
Ma tornando a noi, il punto focale è che, come noto, quando ti ricoverano in ospedale ti fanno tutto un check up completo il cui fiore all' occhiello è... il prelievo del sangue. Bene, io fino a quel momento non mi ero MAI fatto toccare da un ago, non ne sapevo niente ed ero piccolo ed innocente (tempi lontani... ihihi ^^), così poco prima di farlo la mia mamma mi rassicura dicendomi che non mi faranno niente di male, che tutto andrà bene e che non si sente nulla. Ok, io mi fido ciecamente ed entro nello stanzino apposito, che ricordo ancora: tutto celeste coi mobili bianchi, entra un pochino di luce dalle finestre sulla sinistra ma la stanza è fondamentalmente "tappata" dalle serrande verdi, quelle che se tiri il filo scendono o si aprono a seconda del bisogno. Sbuca da una porticina un' infermiera abbastanza corpulenta, coi capelli castani raccolti dietro, non è molto amichevole nonostante io sia un bimbo, mi dice solo di stendere il braccio, io lo faccio, e poi... il dramma. Intanto beh, tira fuori un siringone con cui, penso, poteva anche farci il pieno di benzina alla macchina! ma poi, soprattutto... non mi trova la vena, dice lei, e mi fa 4 e dico 4 buchi A CASO sul braccio, rendendolo una specie di scolapasta in pelle umana. Roba che se c' era in giro qualcuno con le pennette da scolare poteva versarmele addosso e usare il mio giovane braccio. Ricordo che cercai di non tradire emozione ma ero terrorizzato e mi faceva malissimo, anche perchè ho una pelle molto delicata e di lì a poco mi sono usciti dei lividi spaventosi che son rimasti là per una settimana almeno... fortuna che arrivò in mio soccorso un' altra infermiera, evidentemente più preparata, che risolse la questione ma... il danno ormai era fatto. Ricorderò sempre mia madre nel vedermi uscire da quella stanza, si credeva chissà cosa fosse successo visto che non nascondo che in quel momento scoppiai a piangere vistosamente (ihihih, non ero ancora la bestia insensibile di oggi! ^^), poi andò dall' infermiera e non so cosa si siano dette, la ricordo parecchio agitata e lei, come me, è tra le persone più calme del mondo... ma davvero, non ero proprio mentalmente in grado di seguire la cosa, mi guardavo questo braccio versione Emmental francese e poi, credo, mio fratello mi riempì di cioccolate e, più o meno, l' ho superata. O meglio, ho superato il momento ma il trauma no ^^
E insomma, da allora io se posso evito i medici come la peste. Loro e tutto ciò che rappresentano mi turba profondamente, e non vi dico per i prelievi... anche se ovviamente nel tempo li ho dovuti/voluti (è importante) fare, ma... che fatica! Un paio di anni fa, come visita per poi firmare un contratto di lavoro, l' infermiera del laboratorio dove ci avevano mandato fu bravissima ma, prima, io la avvisai della mia lieve "fobia", perchè stavo teso come una corda di violino ^^ L' ultima volta invece, in Ospedale circa un anno fa, ho beccato un' infermiera credo prossima alla pensione, che mi sfotteva pure un pochetto quando l' ho avvisata, però oh che ve devo dì... è davvero più forte di me, ricordo la sensazione dell' ago che entra in quel giorno di giugno da bambino, e poi rientra e poi ri esce e così via... e mi scatta proprio un disagio interno terrificante ^^ Poi lo faccio, assolutamente, senza batter ciglio, ma dentro sto devastato, non ci dormo nemmeno la notte prima ^^ E quindi, se non costretto dagli eventi, evito di farmi toccare, anche se mi piacerebbe molto essere per esempio un donatore regolare, sarebbe un gesto molto bello, ma se devo starci male psico-fisicamente... devo passare la mano ^^
Insomma, avete capito che trauma?! ora ovviamente massimo rispetto per chi svolge questa professione indispensabile ed importantissima, ma io meno vedo i medici e meglio sto :D E anzi, se tra voi ci fosse qualche avvocato che ritenga che postumamente sia ancora possibile fare un esposto per "gravi danni morali" ditemelo, che ci penso e poi, se vinco, offro da bere a tutti (una consumazione sola eh, non iniziamo a "fregà" che sennò faccio presto a scialacquare tutto, ihihihih ^^).
Da lì, insomma, è iniziata questa "dolorosa saga" tra me e coloro che indossano i camici bianchi, ed io strenuamente la combatto e resisto, anche se recentemente "qualcuno" cui ho rivelato questa cosa mi sta proponendo una terapia d' urto per provare a superarla ma... boh, io ancora me la sfiuffo, e pure parecchio ^^ Ma per amore provo a darle retta, anche se a volte non è facile per niente! E anche se è già al corrente di tutto questo speriamo che mi capisca... a maggior ragione adesso :D E che sia buona con me e non solo "bacchettona"! ^^

E vabbè, questa era la mia emozionante (?! ^^) storia, spero di non avervi troppo tediati e magari invece in certi passaggi divertiti :) In quest' ottica mi congedo da voi proponendovi il pezzo che dà il titolo a questo post, anche se ovviamente poi tratta di tutt' altro: uno dei video musicali più particolari (direi pure brutti, ihihih ^^) di sempre, ma al primo Max non je se pò dì niente, grande rispetto per lui, sempre comunque ed ovunque! ^^


Che poi avevo pure il quadernone ad anelli proprio con questo disegno e titolo... ihihih, che tempi gli anni '90! :D

Alla prossima! ;)

16 commenti:

  1. Ho avuto i brividi nel leggere.
    Io odio gli aghi. Non per il dolore, che manco sento, odio proprio vedere un ago che mi buca, infatti ad ogni vaccino o analisi io mi giro sempre dall'altro lato. Poi possono pure tranciarmi il braccio, me ne sbatto, ma NON VOGLIO VEDERE.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, proprio quell' immagine in particolare, del venire bucato... hmmmm... mi da senso di disagio :| Anche se ripeto il mio è un timore fortemente legato al trauma di quell' esperienza del 1998, diversamente forse non si sarebbe così "acuìto", ma davvero non ho scritto un' esagerazione. m' ha proprio sforacchiato il braccio quella tizia, e i lividi li ho avuti a lungo...
      Questo mi fa capire benissimo perchè si dice che non bisogna mai sottovalutare le cose che ci accadono nell' infanzia... anche se comunque tutto si può superare e infatti per fortuna resisto, ci mancherebbe, però davvero quando devo avere a che fare coi medici ci sto male dentro ^^ E, come te, proprio non riesco ne voglio vedere durante i prelievi, mi disturba immensamente :|

      Buon fine settimana Moz, uniti contro gli aghi! ^^

      Elimina
  2. Pure io pure!!
    Che poi c'avrò tipo una freccia luminosa sulla testa che dice infermiere impedite venite a me chè non mi trovano mai la vena e dopo mi rimane SEMPRE il chiazzone viola sul braccio per una settimana :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, chissà che quella tizia del 1998 non si sia trasferita a Milano allora... ^^ proviamo a riderci su ;)
      A me disse proprio che non trovava le vene, e io posso pure starci però cavolo non mi prendere come puntaspilli, ero solo un bambino! ^^ I lividi mamma mia... li ricordo come fosse ieri, mi hanno accompagnato per buona parte di quell' estare, perchè come detto ho una pelle particolarmente sensibile e, quella, aveva una mano particolarmente pesante... :|

      Comunque oh, siamo ancora vivi per raccontarlo... questo conta :) Anche se davvero, ho degli amici che donano regolarmente ed è un gesto bellissimo, però mi crea proprio malessere anche solo pensarci... altrimenti lo farei ;)

      Buon fine settimana Lila :)

      Elimina
  3. Guarda, ormai sono 16 anni che vivo in mano ai medici e devo dire di essere arrivata a reagire bene a questa co-operazione tra me e loro. Ho subito di tutto e di più (per un periodo ho dovuto farmi da sola le iniezioni di cortisone in testa, ma tralasciamo).

    La mia paura più abnorme, però, riguarda una tipologia di medico. La mia odontofobia non ha eguali (e adesso che si appropinqua l'intervento chirurgico per il dente del giudizio, si riderà tantissimo +_+ )

    Buon week end, Mauri :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora guarda, ti svelo in anteprima un segreto assoluto: questo post è nato proprio perchè oggi pomeriggio (sono appena tornato) avevo a che fare col dentista.... ahhhhhhh!!!! ^^ Però i denti del giudizio ha detto che stanno bene, almeno quelli mi son salvato ^^
      Ovviamente non è, per me, equiparabile ai prelievi e alle cose in ospedale (so che tu ne sai parecchio...) ma... pure di lui avrei fatto e farei a meno ^^ poi quegli strumenti che usa... ahhhhh!!!!

      Non pensiamoci, un buon weekend a te Harley :)

      Elimina
  4. E io sono una di quelle che durante il prelievo "guarda"...nessuna impressione, mi piace capire e controllare... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perchè tu sei una donna forte, mica come noi! ^^ Guardare poi... mamma mia, solo a pensarci... brrrr, c'ho i brividi! :)))))

      Buon fine settimana Gioia :)

      Elimina
  5. .. mi par di capire che siete tutti "donatori".. ahah.. comunque a parte gli scherzi.. la vita riserva qualche stortura.. bisogna solo sottoporsi a ricche.. INIEZIONI di fiducia.. ;))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo tutti cuor di leone! ^^ Mica come te che se te fa male un dente te lo strappi "co le mano", come si dice a Roma ^^
      Anche se poi certo, purtroppo è vero che la vita riserva le sue storture e, quindi, talvolta è necessario sottoporsi a queste cose, come lo è anche a prescindere perchè controllarsi è sempre bene... però meno accade e meglio sto, questo lo dico serenamente ^^

      Buona Grecia! :)

      Elimina
  6. Condividiamo la stessa paura per dottori e simili! Qua la mano bro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo una colonia nutrita a quanto pare... ^^ Bene dai, magari tutti insieme, sostenendoci vicendevolmente mentre stiamo tremolanti nella sala d'attesa, troviamo la forza! :))))

      Buon week end a te :)

      Elimina
  7. Nella mia famiglia sono tutti (o quasi) medici, mio padre in testa! Devo dire che forse per questo i medici e i vari esami non mi hanno mai fatto paura.. Anche a me piace guardare la 'perforazione'!! :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahhhhh, quindi diciamo che voi a Natale invece che scambiarvi regali vi regalate un prelievo e un check up completo... ok! ^^ ahahah :)))))
      E se mi guardi pure il "bucaggio"... cavolo che coraggio, che temeraria che sei, io non je la potrei mai fà! :))))))))

      Buona giornata Vale, ti rispondo in colpevole ritardo ma sono stato molto (ben) impegnato in questa ultima settimana :)

      Elimina
  8. Basta rimandare, sono disposta a saltare pure il pranzo per recuperare, ahimè, i commenti che volevo scriverti ma ti lasciavo sempre per ultimo perché gli ultimi saranno i primi ihih. E quale post migliore per iniziare, se non questo.
    Questo che racchiude il mio ammmore smodato (non per te, ihih) ma per i medici, ed in particolar modo per lui...il mio sogno ad occhi aperti; la mia meta perfetta per una vacanza; la location già scelta per il nostro matrimonio: il dentista.
    Ah, che dolce melodia...
    Ihih, mi fa morire dal ridere pensare a te che leggi queste parole e nel frattempo un brivido di ribrezzo ti risale la schiena ed una smorfia di dolore si fa strada sul tuo viso bellissshimo xD
    Dai, che ti lamenti, ti è andata pure bene!Anzi, colgo l'occasione per ricordarti che domani mattina avrai da fare QUELLA telefonata (non quella: sette giorniiii) ed io potrò realizzare ancora una volta che ho un fidanzato ammmoroso e fantastico.
    E poi, amore mio, non eri tu che mi spingevi con ''la paura non esiste''?ihih.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo perchè non ti applichi, e quindi ti si accumula lavoro da fare... non sei organizzata, tucciolina... ahahah, ma no, è tutto l'opposto! ad avercela la tua organizzazione! :)
      Hai recuperato alla grande, ho ben 3 tuoi commenti cui replicare, certo questo... in effetti è il meno "preferito", visto che tu spari VOLUTAMENTE sulla Croce Rossa (nel caso specifico io ^^) e quel brivido freddo e gelido lo avverto davvero al pensiero del dentista che, in quanto medico e, oltretutto, armato di attrezzi dalle forme molto poco rassicuranti, mi crea non poco disagio! Ma tu sei Crudelia Demòn ("farebbe paura persino a un leòn" ^^), guardi pessimi film splatter e inconcludenti su MTV, perciò... non è che mi posso aspettare molta comprensione da te, lo so bene ormai! ^^
      Per fortuna (tua, ma pure mia) che ti amo, e quindi... mi faccio scorrere tutto addosso in nome dell' ammmmmmmore, e soprattutto ti accontento sempre semprissimo, sperando che tu, prima o poi, ti avveda di questo e... allenti la presa sul mio collo già ben stretto, ihihihihih ^^

      Comunque è vero, la paura non esiste, a parte quella dei medici! ^^ Poi non è che ho paura... è solo che preferisco altre frequentazioni, alla fine però ci vado, ci sono andato e.... ahimè... ci andrò.... :(((((((

      :-*

      Elimina