sabato 26 luglio 2014

La Meta e La Metà

Quanta differenza può fare la presenza, o viceversa la mancanza, di un accento? Grammaticalmente indubbiamente molta, dicendo "meta" infatti intendiamo un obiettivo, un qualcosa da raggiungere, parlando invece di "metà" ci si riferisce a quella parte di un tutto che, congiunta ad un' altra cui equivale, la completa perfettamente andando a ricreare l' unità originaria. E questo vale per tantissime altre coppie di parole, che se accentate assumono un significato mentre se non lo sono se ne vedranno attribuito un altro, del tutto differente.
Ma tornando a "meta" e "metà" ed ampliando il nostro discorso non limitandoci esclusivamente alle osservazioni prettamente grammaticali con buona pace di Dante e dall' Accademia della Crusca tutta... io mi sbilancio e dico che, in certi casi, l' accentazione o meno di queste parole non fa alcuna differenza. Perchè capita di rendersi conto che la propria meta è anche la nostra metà, e le due cose finiscono così per fondersi, quasi confondersi, l' una con l' altra.
Ho iniziato a pensarlo da un pò di tempo a questa parte, proprio io che in passato mi sono sempre ben guardato e tenuto a distanza dai facili entusiasmi e dalle esaltazioni eccessive, convinto che se qualcosa sembrava troppo bella per essere vera allora da qualche parte, almeno per me, la "fregatura" dovesse necessariamente esserci, ed infatti c' era. Come se insomma non fossi destinato dalle stelle ad essere ricordato come la persona più fortunata del mondo, per capirci, e che quindi dovessi fare massima attenzione a tutto e a tutti. E' però straordinario come le cose e le persone possano cambiare diametralmente all' improvviso, e così da alcuni mesi mi lascio puntualmente andare, salto sicuro da una vetta all' altra senza timore di sfracellarmi pur pienamente consapevole di non avere nè il paracadute attaccato alle spalle nè alcuna rete di sicurezza sotto di me, e questo non perchè io sia un temerario di professione o un incosciente che non avverte alcun pericolo, semplicemente è troppo più forte la consapevolezza che ho di quello che sto vivendo, di quanto sia pienamente "mio", e quindi se anche mi trovassi ad affrontare qualche imprevisto (perchè qui e lì se ne nascondono sempre) sono assolutamente convinto di essere comunque ed in ogni caso più forte io, di poterli allontanare tutti qualora dovessi trovarmeli davanti, di essere in grando insomma di uscire vincitore da ogni situazione inattesa che dovesse mai presentarsi. E poi comunque, perchè mai dovrebbero capitare intoppi? ha davvero senso vivere pensando ad un eventuale giorno di pioggia dal quale comunque sai di poter uscire perfettamente asciutto o non è forse meglio investire il nostro tempo prendendoci e godendoci a piene mani tutto il sole che c'è? Per me la risposta è chiaramente una sola :)
E badate bene che non ho fatto chissà quale iniezione di buonumore, semplicemente mi rendo conto che fatico a tenermi dentro tutte quelle emozioni positive che sono letteralmente scoppiate nel mio cuore, che guidano i passi nuovi della mia nuova vita e che quindi non riesco proprio a filtrare, sezionare o mettere costantemente almeno un pochino in discussione come in passato invece avrei certamente fatto. Non avverto alcun valido motivo per farlo così come non scorgo dubbi, non li vedo, non assillano la mia testa scenari apocalittici che mi esortino a "difendermi" da chissà cosa o chissà chi, mi sento felice e voglio semplicemente continuare ad esserlo, tenendo sempre i piedi per terra ma non disdegnando mai di lasciarmi anche un pò volare, perchè essere "leggeri" è tanto bello, specie se sai bene come si sta, invece, quando i pesi dell' anima e della vita sono tanti e tali da zavorrarti a terra come se pesassi tonnellate su tonnellate. Un tempo mi dicevano che un giorno l' esperienza mi sarebbe servita a qualcosa, beh inizio a credere che avessero ragione.
E insomma, potrà forse sembrare l' eccessiva conclusione di un cuore innamorato ma mi viene da chiedermi se la mia totale mancanza di dubbi non significhi, semplicemente e quasi banalmente, che di dubbi in questa storia proprio non ce ne sono davvero. Perchè oh, io da ormai oltre otto mesi non ne ho avvertito mai nemmeno uno, sono cambiato tantissimo rimanendo però sempre me stesso, avverto un' immensa felicità quasi immotivata che traggo anche dalle cose più piccole e semplici, pensate addirittura che mi sono anche messo a cantare, proprio io che un tempo me ne sarei vergognato come un ladro, per fare un omaggio "speciale" a chi ho nel cuore, per far comparire l' ennesimo sorriso su quel bel viso, per usare soprattutto un nuovo mezzo e modo per esprimere e tirar fuori in modo differente ciò che sento.

Quindi beh, io vivo felice, senza dubbi e me ne vado sereno verso la mia meta, o metà fate voi che tanto alla fine parliamo della stessa cosa.
Con la voglia di partire e con la testa sulla Luna ;)


E semmai incontrassi qualche ostacolo sulla strada... basteranno "un sorriso per nascondersi e gli occhi per parlare", andando sempre avanti, sempre oltre, sempre più in là :)

Alla prossima ;)

26 commenti:

  1. E quando è così, io direi che non devi porti alcuna domanda e godertela! :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E lo sto facendo infatti, è senza dubbio il momento più felice della mia vita questo ;)

      Buon pomeriggio a te Moz ;)

      Elimina
  2. Quoto MIki Moz.Goditela:-)) anzi godetevela.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ce la mettiamo tutta ^^

      Grazie Carolina ;)

      Elimina
  3. Bravò, alla francese. :)
    Così bisogna fare, leggeri...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Leggeri e nel vestito migliore, come cantava il primo Ligabue ;) Sulla testa un pò di sole, ed in bocca una canzone :)

      Un abbraccio Gioia :)

      Elimina
  4. Che bellezza quando le cose procedono così tranzolle...e sono contenta che capiti a te, a voi :)
    Buona serata Mauri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contento anch'io ^^ E vorrei vedere non fosse il contrario! :))))

      Ti ringrazio Lila, passa una buona giornata :)

      Elimina
  5. Sapere di volere superare tutti gli ostacoli per la felicità di entrambi è praticamente averli già superati.. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, diciamo che ti pone già molto avanti rispetto a dove potresti essere se la pensassi diversamente :) Credo che l'unico vero "limite" che le persone hanno, in senso assoluto, sia il modo in cui scelgono di investire il loro tempo: se sai cosa vuoi, basta andartelo a prendere, il resto poi verrà da se, ma vuoi mettere la "qualità" del tempo speso bene...! ;)

      Buon pomeriggio e serata a te M&M :)

      Elimina
  6. Riprendendo il succo del post, e tipicamente alla romana come non tutti potrebbero comprendere, fondamentale è che la tua "sola" fonte di felicità, non si tramuti in irrimediabile "sòla"... ahah.. ma a parte gli scherzi, sappiamo benissimo da chi dipende (che gli accenti se ne rimangano ben bene al loro posto...) un abbraccio!! e rilancio.. vederci un pomeriggio no eh? Mi piacerebbe molto uno scambio de visu.. fatti sentire.. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In questo caso, mi sento di garantire che la Sua accentazione sia la prima, senza dubbio alcuno. Anche perchè, se fosse stata la seconda, me l'avrebbe già fatta, la "sòla" dico ;) E si, da Lei dipende oggettivamente se non tutto... sicuramente tanto, ma tenderei a dire tutto e... mi va assolutamente bene così, anche se pure io faccio e farò sempre la mia parte, come è giusto che sia ;)

      Per il resto, sono timidino io ^^ E richiestissimo soprattutto, ma adesso, con "Lei", me tocca fà il bravo ^^ Però vediamo, fammi risolvere i miei problemi di denti (ho il dentista bravo, ma straordinariamente lento che divide tutto in millemila sedute) e poi sicuramente la cosa può essere possibile ;)

      Un saluto a te, passa un buon pomeriggio e serata :)

      Elimina
  7. Anche se non lo sai, abbiamo litigato in questo momento. Te lo dico perché sei distratto e sicuramente non te ne sarai accorto, ma siccome sono buona ho deciso lo stesso di lasciarti adesso il commento al tuo bellissimo post, in modo che tu possa ancora più capire che ho ragione io, ihih.

    Hai proprio azzeccato tutto; a volte un accento non cambia il senso di quello che si dice, ed io me ne son accorta con te.
    Mi fa sorridere la parte in cui dici che non trovi dubbi forse perché realmente non ci sono, perché penso che tu abbia ragione. Abbiamo iniziato a costruire quello che oggi abbiamo tra tante perplessità, soprattutto mie ma per motivi validi. Ancora oggi, se ci penso, mi fa strano ricordare come tutto è cambiato e la forte sicurezza che mi ha mosso verso di te, come se fosse davvero già tutto scritto. Sono stata la prima a sorprendermene ed oggi la prima a capire che sei assolutamente la meta e la metà perfetta. E di certo non è merito dell'accento.

    Credo fermamente, però, che la forza della nostra storia non sia assolutamente la mancanza di dubbi, anzi. E' statisticamente dimostrato che quelli prima o poi arrivano per tutti, ed arriveranno anche per noi, ma, appunto, ciò che mi convince è il fatto che ci vedo abbastanza forti, abbastanza legati, da sormontare tutti gli ostacoli che verranno.
    Mi rendo conto, io per prima, che 6 mesi (che in realtà sono un po' di più) forse non sono abbastanza per conoscere una persona; per instaurare qualcosa di duraturo, ma da quando ti conosco mi sono smentita da sola.
    Per il modo in cui ci siamo conosciuti, per il modo in cui 'siamo nati', per il modo in cui abbiamo fatto tutto lentamente ma con piena coscienza, ci siamo legati in un modo che, davvero, non ho mai sperimentato. So che è lo stesso anche per te.
    E non perché io e te siamo soliti sminuire quello che è stato il nostro passato, o perché abbiamo la costante necessità di ostentare una storia che al succo non è nulla, ma semplicemente perché abbiamo avuto una fortuna immensa. Si, una fortuna di quelle 'una su un milione', perché è già tanto trovare qualcuno in rete che si riveli quello che effettivamente speravi se non più bello, ma trovare qualcuno così simile a te, seppur diverso, di cui innamorarti e che a sua volta ti ricambia con tutta la propria forza...beh, una vincita alla lotteria, no?
    Per questo ogni volta che tu mi dici di non pensare al fatto che mi manchi, in fondo credo tu lo faccia un po' per il timore che questa sensazione mi porti a preferire qualcosa più 'a portata di mano', ma a me non importa davvero nulla perché, come ti ho detto, io non ho mai sentito nessuno vicino a me quanto lo sei tu anche a km di distanza.

    Ha detto bene Alex 'il futuro è un mistero, tranne qualche previsione'. Indovina quale?
    ;-)

    Amore mio, ma tanto per chiudere in bellezza.. E' per questo fatto dell'indifferenza degli accenti che scrivi pò invece di po'?Ihih, sono troppo simpatica.
    Ai lov iu, abbiamo fatto pace xD :-********

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tra questo e il commento che hai lasciato da te non so davvero scegliere quale sia il più bello. E' proprio vero, la bellezza con te non manca mai, anzi tutto l'opposto, per assurdo credo che tu riusciresti a rendere bella anche la lettura dell' elenco delle pagine gialle :)
      Di solito rispondo pezzo per pezzo ogni parte dei tuoi commenti, stavolta però voglio fare una cosa diversa. E non perchè quello che hai scritto "valga" meno di altre occasioni, ma proprio per l'esatto contrario: hai detto tutto così semplicemente e perfettamente che non potrei che ribadire le stesse identiche cose. Perciò mi concentro solamente su un punto specifico, quasi verso la fine, dove mi hai "colpito" molto perchè hai perfettamente "letto", come solo tu del resto sai e puoi fare, dentro di me: quelle 4 righe e mezzo su quando ti dico di non pensare che ti manco. Ho sempre detto di non avere paure "concrete", e confermo che è così, però si, ammetto che questa ce l'ho. E mi piace farlo qui, "pubblicamente", per farti sentire e sapere ancor più quanto conti per me, perchè potevo benissimo parlartene altrove o far finta di nulla... e invece no. Il fatto è che hai colto esattamente cosa c'è dietro quelle mie frasi quando mi dici che ti manco, e solo il cielo sa quanto manchi tu a me, praticamente ogni giorno, ogni secondo, ogni attimo. Questo perchè sei il meglio, tu, e allora cerco di darti il mio, di meglio, che nel mio caso è la totale e massima trasparenza, del resto tu hai le chiavi del mio cuore e, quindi, è giusto che possa guardarci dentro senza che angoli d'ombra oscuirino anche il minimo pezzetto. Il fatto è che Io non sono abituato ad avere tanta fortuna, la tua presenza nella mia vita è la gioia più grande che abbia mai provato, avere una persona della tua bellezza "strabordante", interna ed esterna, è un qualcosa cui faccio ancora fatica ad abituarmi. Perchè? perchè storicamente non sono mai stato molto fortunato, parlo in generale eh, quindi temo sempre che possa arrivare qualcosa di non dipendente da me a mettermi i bastoni fra le ruote. Te l'ho detto anche una volta, la mia paura più grande è trovarmi "vittima" di scelte altrui che vadano in direzione del tutto opposta alle mie: poi in generale ho tutto sotto controllo, riesco a gestire penso ogni difficoltà che mi capita, ma questa cosa... mi farebbe davvero andare nel pallone. E allora, per tornare al punto focale di questo commento, mi fa quasi piacere ammettere, qui e ora, una mia debolezza. Perchè tu sai leggermi così perfettamente dentro che... lo meriti, meriti di più di tutto quanto quello che farei con e per qualcun'altra. Ad un' altra infatti non direi che ho un timore, anche piccolissimo, per un' altra soprattutto non lo lascerei scritto qui a eterna memoria. Ma appunto, tu non sei "un' altra", tu sei TU, e ammettere un timore con te, paradossalmente, non mi rende più debole bensì più forte, perchè posso guardarti negli occhi sapendo che, come te, il mio sguardo non lo sa leggere nessun'altro. Mi fai sentire al sicuro, e questo poi permette a me di prendermi cura di te in quel modo speciale che, nell'altro commento, hai dolcissimamente raccontato.

      --->

      Elimina
    2. --->

      Quindi si, quando ti dico quelle frasi è perchè, dentro, quel timore ce l'ho, esiste e fa parte di me, cavolo se è cos', amore mio... anche se ti conosco ormai bene (i mesi trascorsi, a mio giudizio, sono stati più che sufficienti, equivalgono a almeno un quinquennio per altri rapporti! ^^) e so come sei e che non vacilleresti mai, però... oh, sarà quell' illogica paura di perdere il centro della mia vita: tu magari la hai sotto altri aspetti, e la esprimi soprattutto con altre cose e atteggiamenti, io.... la vivo così. Molto intimamente, molto silenziosamente. Ma, evidentemente, tu mi capisci alla perfezione, come io capisco benissimo te, e allora non c'è bisogno nè di altre parole nè, soprattutto, di inutili paure :)

      Ti amo immensamente, e la previsione... so qual'è, e non vedo l'ora che arrivi a realizzarsi... :-*

      Elimina
  8. Ragazzi.. ostentate pure.. è un gran bell'esempio il vostro.. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che in generale sono una persona molto discreta, sia per carattere che proprio per scelta mia, ne è prova il non essere per esempio mai approdato nel mondo dei social. Anche se ovviamente ho capito che tipo di "ostentazione" intendi tu, però ecco, io preferisco "celebrare", e cerco di farlo parlando di questo sentimento grandioso che avverto dentro e... della bellezza straordinaria che porta Lei in questo nostro rapporto. E ti dirò, che sia bellissima dentro lo sai bene pure tu, ormai la leggi da tanto e credimi che è davvero come appare, ma poi lo è anche fuori, lo è incredibilmente... e allora tu capisci che stare con Lei e "celebrarla" diventa praticamente la priorità di questo romano innamorato ;)

      Buona serata, e grazie delle tue parole mai banali né spese a caso ;)

      Elimina
  9. ...nel vestito migliore, senza andate ne ritorno, solo destinazione...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gran pezzo quello, il promissimo Liga, un brano intenso ed indimenticabile :)

      Grazie del tuo passaggio Alice, ti auguro una buona serata :)

      Elimina
  10. Ma che è successo , il mio commento si è perso per strada?
    Ah..questo web , che scherzi birboni...
    Ti ho risposto proprio ieri, e oggi meno male che ho guardato i commenti sul blog , altrimenti non eri neanche evidenziato nella posta...Mah, misteri dell'etere..
    Mio caro che posso dire non c'è meta senza metà e tutto deve correre spontaneo sul filo del destino e del cuore che raramente commette errori...
    E anche se di errori si può parlare si superano con facilità e vengono presi come ostacoli del cuore..
    Tutto il bene del mondo amico mio bello!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nella :)
      le tue parole sono come sempre molto dolci e sentite, hai sempre un punto di vista interessante, chiaro e pieno di profondità :)
      E hai ragione, non può esserci una meta, nella vita, senza metà, o meglio potrebbe pure esserci ma è troppo più bello condividere con qualcuno le proprie gioie, e lo dico ben sapendo di cosa parlo visto che ho provato entrambe le sensazioni. Quindi si, bisogna dar retta al cuore e essere felici, semplicemente :)

      Quanto al tuo commento precedente, ho notato che, non so perché, è andato a finire in un post vecchio, quello sulle traiettorie del destino.. stranezze del web ^^ ma l'importante è che ora sia tutto a posto :)

      Grazie ancora delle tue parole sempre graditissime, passa una buona serata, ti abbraccio :)

      Elimina
  11. Uff, a me in questo momento servirebbe un paracadute bello grosso..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come mai? Mediti di prenderti/ti sei presa un "rischio"? Io credo che comunque vada è sempre meglio tentare di volare, mettendosi in gioco, piuttosto che non provarci mai ;)

      Chissà se ho indovinato.. una buona serata a te ;)

      Elimina
  12. Un po' come àncora e ancòra: appoggiati l'uno all'altra, senza averne mai abbastanza...
    :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellissimo. Semplicemente bellissimo, ti è bastata una sola riga, Vale, per lasciare un gran bel segno, di quelli che restano :) Come restano, direi, quei due che se ne stanno lì "appoggiati l'uno all'altra, senza averne mai abbastanza" :)

      Buonissima giornata a te... :)

      Elimina