martedì 28 ottobre 2014

"Perché l'argento sai si beve, ma l'oro si aspetta"

Non credevo fosse possibile emozionarsi nel profondo per un'apparentemente semplicissima letterina scritta su due pagine e mezzo di un foglio di quadernone. Non credevo potesse essere tanto coinvolgente ricevere un dono proveniente direttamente dal passato di qualcun'altro, da un periodo a me del tutto ignoto eppure attraverso questo dolce pensiero ora perfettamente immaginabile. Non credevo di poter più versare una lacrima sincera valutando che l'ultima la spesi oltre un decennio fa in occasione poi di un evento tanto tragico da giustificarla pienamente. Nè avrei pensato di poter soprattutto rivelare questo "segreto" e scriverne senza vergognarmene, considerando il mio carattere assai riservato, eppure così sto facendo. Insomma, non credevo davvero tante cose ma ho dovuto ricredermi.
Le emozioni degli ultimi giorni sono state incredibilmente forti ed intense, soprattutto perchè mi hanno colpito nel profondo laddove non immaginavo di poter essere vulnerabile, e quindi comprenderete bene come, una volta toccati in quello che credevamo essere il nostro punto forte, una volta scardinate le più apparentemente incrollabili resistenze, tutto quello che ci succede si amplifica in maniera straordinaria ed oltre ogni logica. E così davvero, ho impiegato quasi una giornata intera a tornare in me, tanto "sconquassante" era stata l'emozione che mi aveva investito in pieno con la forza di un treno in corsa, non perchè dolorosa (affatto!) ma perchè davvero infinitamente potente e del tutto inattesa.
E così capita che il battito del tuo cuore impazzisca e ti porti a star sveglio praticamente tutta una notte ad osservare il sonno di colei che, qualche ora prima, ti aveva appunto regalato questa immensa ed inattesa scarica di adrenalina iniettandotela direttamente nelle vene, salvo poi dirle il mattino dopo di aver "dormito benissimo" quando invece in realtà non hai chiuso occhio nemmeno un momento. Ma va bene lo stesso, è così bello guardarla riposare, così rasserenante, una dolcissima abitudine che ho preso praticamente subito e che mi ha portato a non perdermi ad esempio un momento tenerissimo nel quale, evidentemente sognando qualcosa di bello, alle prime luci dell'alba sorrideva nel sonno. Ed io per fortuna ero lì, a vegliare su di lei e a stringerla a me ancora più forte, immaginando dove potesse mai star viaggiando la sua mente. Se avessi dormito anch'io me lo sarei perso, e come dico spesso per dormire ho avuto e avrò tantissimo tempo in altri momenti, non è quindi certo la cosa che mi interessa fare lì.
Così la notte scorre veloce dentro le infinite carezze e gli abbracci che le riservo senza sosta e arriva il mattino, che rappresenterà il giorno del nuovo temporaneo saluto. L'emozione per quella lettera e per quel dolcissimo regalo nel frattempo riposto con cura nella valigia continua ad attanagliarmi, mi sento così importante per Lei e al contempo responsabilizzato da uno dei gesti più semplici eppure maggiormente significativi che possano esserci, sicuramente quello più importante che qualcuno avesse mai fatto prima per me: possiedo un suo oggetto personale adesso, un suo ricordo inestimabile di quando era bambina, anzi meglio ne sono affidatario, custode finchè non ci sarà un posto che oggi ancora non esiste ma che domani non potrà non esserci dove riportarglielo, dove restiturlo alla legittima proprietaria. Insomma è un pegno, una promessa, un simbolo straordinario e perfetto che mi ricorderà di quello che voglio e devo fare, di quel che sono oggi e di ciò che desidero diventare domani. Ovviamente non da solo, per quanto mi riguarda io solo non voglio starci proprio mai più, finalmente ho al mio fianco qualcuno che riesce a dirmi non quello che so ma tutto quello che non so dire, una persona che per certi versi è agli antipodi rispetto a me eppure è davvero l'unica che riesce a completarmi, l'unica nel cui sguardo innamorato e dolcissimo posso prima perdermi e poi costantemente ritrovarmi e riconoscermi, l'unica in cui identifico me stesso e i miei ideali.
Penso a tutte queste meraviglie e intanto purtroppo giunge il momento di salutarla. Staccarsi è più difficile che mai questa volta, la voglia di far saltare volutamente la mia partenza mi tenta profondamente ma mi rendo conto che così deve essere, almeno per un altro pò di tempo ancora, e che tutto quello che "perdo" adesso lo recupererò con gli interessi fra non molto. Così il mio treno arriva puntuale, ci salgo e prima che mi porti lontano dalla vista di Lei fino al prossimo incontro riesco a mandarle un bacio e a dirle che la amo con tutto il cuore. Mi metto a sedere, svuotato più che mai nell'anima, ed iniziano le ormai solite gallerie, quelle che dopo aver percorso qualcosa come 23 000 kilometri in un anno mi rendo conto di conoscere praticamente a memoria. Ma non mi interessa niente del viaggio nè della sua lunghezza, amo le partenze mentre i ritorni sono sempre dei semplici "passaggi obbligati" nei quali l'unico interesse è, al limite, quello che non ci siano ritardi, seppure anche quando capitano non mi cambi in realtà assolutamente nulla: perdere 5' all'andata sottraendoli al tempo con Lei è un disastro, arrivare a casa anche con 1 ora di ritardo al ritorno una semplice scocciatura che scivola presto via. Mentre Lei non va mai via, e pensando questo mi rendo conto di star mordendomi forte l'angolo di un unghia (un brutto vizio che avevo da piccolo, e che evidentemente ieri è tornato a farmi compagnia mentre ero "alienato" da tutti questi pensieri), tanto forte da farla sanguinare un pò. Sanguina come sanguina probabilmente qualcos'altro dentro me, un perfetto contrappasso dantasco per analogia. Mi manca davvero quasi il fiato, Lei mi scrive tanti messaggi dolci e io fatico quasi a starle dietro... poi però, fortunatamente, un respiro profondo, due, mando tutto giù e... posso finalmente intraprendere il mio viaggio col giusto spirito.
Diverse ore dopo arrivo a casa, abbastanza stanco soprattutto per la parte "romana" del viaggio (i mezzi pubblici sono una sciagura indescrivibile), eppure la primissima cosa che faccio è sistemare il suo regalo nel posto che, da qui alla restituzione, lo ospiterà. Sa tanto di Lei, profuma di Lei, questo mi fa sorridere di cuore e mi rendo così conto di quanto sia meraviglioso quello che ho, realizzando in un istante che anche se adesso e per un pò non saremo assieme io ho davvero trovato qualcosa di speciale, che rende ogni giorno migliore e più bella la mia vita. Qualcosa che vale tutta l'attesa che occorrerà ancora una volta per arrivare al nuovo momento in cui potrò ritrovarla e stringerla nuovamente e più forte a me, offrendomi l'ennesima occasione per farla sentire incredibilmente "mia". Solo e soltanto mia.
Finchè non servirà più partire, o tornare... perché saremo insieme, e allora sarà assolutamente uguale.



"Raro è trovare una cosa speciale
nelle vetrine di una strada centrale.
Per ogni cosa c'è un posto
ma quello della meraviglia
è solo un po' più nascosto.

Ma le più lunghe passeggiate,
le più bianche nevicate e le parole che ti scrivo
non so dove le ho comprate.
Di sicuro le ho cercate senza nessuna fretta,
perché l'argento sai si beve
ma l'oro si aspetta."

Alla prossima... ;)

35 commenti:

  1. Bellissimo e intenso post, dove mi dispiace una sola cosa, che non ti commuova spesso e non dia libero sfogo alle lacrime.. vero che io sono non faccio testo, commuovendomi anche su una pagina di Baricco (a proposito, domani nuovo romanzo, per chi interessi.. ) ma dieci anni senza una lacrima mi sembrano un'eternità, anche per un ometto.. vero è che, in quanto a commozione, il tuo amore ti sta sciogliendo piano piano... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio, intanto, per il bel complimento al post. E considera che ieri, mentalmente durante il viaggio, lo ho scritto infinitamente meglio (è in quelle occasioni che mi rammarico di non avere un portatile "appresso", occuperei nel modo migliore le ore in treno), ma se rende comunque l'idea, pur a distanza di 24 ore, mi fa tanto piacere. In effetti, ha anche delle piccole sfaccettature diverse, a cominciare proprio... dal titolo, dall'inizio, dove c'è già tanto "profumo" della persona di cui poi andrò a parlare... ma sto divagando ;)
      Mi piace poi che il tuo commento mi dia la possibilità di parlare di questo argomento particolare, delle lacrime appunto. Ora, ovviamente dovete fidarvi di quello che vi dico non conoscendomi personalmente, però ecco, se mi vedi tutto ti sembro meno che un duro, a livello emozionale sono sempre stato vivissimo, espansivo, comunicativo ecc... tant'è che sono spesso stato scelto come confidente da molti, però il discorso della lacrima ha sempre fatto caso a se: sarà che da piccolo ne versavo abbastanza (tenerone! ^^), ho sempre poi vissuto in mezzo a tanta dolcezza e sensibilità portate costantemente nella mia vita dalla mia mamma e dalla mia nonna, quindi non è un discorso di incapacità di emozionarsi, tutt'altro. Però non so, è arrivato un momento in cui, per tanti motivi e concause, ho come creduto che versare una lacrima fosse un segno di debolezza, io volevo/dovevo mostrarmi forte e quindi ho imparato a trattenerle. E ripeto, non mascheravo le emozioni, non l'ho mai fatto e so assolutamente condividerle e farle notare, sono sempre ben visibili magari negli occhi lucidi o dalla forza più intensa di un abbraccio, intendo semplicemente l'atto dell'uscita dlela lacrima in se. Così poi capita che quasi ti scordi come si fa, come funziona... devo comunque dire che sono stato anche fortunato perchè mi sono accadute quasi solo cose belle nel tempo e quindi non avevo dolori da esternare... però ecco, la lacrima più inattesa, e più bella, è quella di gioia ed emozione. Quelle le avevo proprio dimenticate ancora prima di quell'ultima cui ho accennato (dovuta al lutto per aver perso il mio caro nonno), e la mia dolce Paola mi ha scaraventato, con le sue parole dolcissime e quel regalo meraviglioso e tanto "suo" proprio lì dove mai avrei pensato di poter tornare. E allora (anche se sono riuscito inizialmente a nasconderlo un pò, frapponendo il foglio tra me e lei... però poi mi ha beccato ^^), non ho resistito. E sai, non mi sono sentito meno forte per questo, o debole. Ecco quindi perchè ne ho voluto parlare qui, oggi, e così. Ecco perchè Lei è davvero Lei, perchè se anche uno come me arriva in maniera per lui del tutto insolita ed eccezionale a mostrarsi emozionale e vulnerabile fino a questo punto con una persona, sentendosi però al contempo completamente a suo agio nel farlo... questa persona deve essere davvero speciale. E Lei lo è.
      Perciò, ringrazio Lei per avermi regalato ANCHE questa emozione (oltre a tutte le altre che mi dona continuamente e meravigliosamente) e te per avermi permesso di parlarne ancora più approfonditamente, attraverso il tuo bel commento ;)

      P.S: Comunque, damme retta, sono io che sto sciogliendo Lei, credimi... anche se parla di cose sconce con le ciambelle ('cci sua che colpo mi era preso! ^^), in realtà sotto sotto... la sto portando a Candy Land, dove io abito :D

      Buona serata a te, Francuzzo :)

      Elimina
    2. Sei un grande.. vediamo se ti sciogli anche davanti a una carbonara romana.. lascio a te scelta, luogo, data, ora (anche se Cacio e pepe a Via Avezzana non se batte.. )

      Elimina
  2. Oggi la dolcezza ti porta via, mamma mia^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, era da un mese che non le dedicavo un post "love, love, love"... ho rimediato al meglio che ho potuto ^^
      Anche perchè ho la fortuna di avere davvero una straordinaria fonte di ispirazione, e così è tutto quasi automatico, inevitabile... oltre che molto, molto bello :)

      Ciao Moz, buona serata! ;)

      Elimina
    2. Ahaha, hai fatto bene allora!
      Si vede che è una brava ragazza (unico difetto: femminista :p)

      Moz-

      Elimina
    3. Maurizio, hai letto? È lui che mi provoca!

      Devo reagire xD

      Elimina
    4. Io lo sapevo che sareste diventati super amici, lo avevo detto dall' inizio, quando mi dicesti "gne gne gne, quanto è *essista moz, è proprio un cattivonissimissimo!" :))))))
      Adesso state sempre a fare picci picci e a scambiarvi commenti, anzi... dateve 'na regolata, sennò vi aggiusto io :DDDDDDD

      p.s: si Moz, è bravissima... soprattutto quando dorme! :))))))

      Elimina
  3. Come sempre bellissimo ma non il post ma tutto quel meraviglioso movimento di sentimenti che stai vivendo dentro di te.
    Un saluto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono davvero emozioni che ti fanno avvertire quanta bellezza può nascere dalle cose più semplici, dalle emozioni più basilari che, però, sono poi quelle più vere. E' impossibile raccontarle perfettamente, si "perde" sempre qualcosa, ma del resto come puoi spiegare il calore che sprigiona quell'abbraccio, l'emozione di quel bacio, l'energia che si sprigiona dal contatto con la persona che ami. E' una bellissima felicità, che non avevo mai conosciuto e che cercherò di conservare adesso per tutto il tempo che ho davanti :)

      Un saluto a te Carolina, passa una buona serata :)

      Elimina
  4. Che meraviglia quando si legge un post fatto di amore, ma quello con la A maiuscola, quello che si tocca anche solo a parole, quello che non ti fa spettatore asettico, ma partecipe di tanta gioia , passione, tenerezza , devozione, amore amore amore..
    Non perdetelo mai ragazzi miei, e ricordate questi viaggi per ritrovarvi, e il distacco che è già proteso verso un nuovo incontro , con la mente che corre a un" non ti lascerò mai più domai, prestissimo"...
    Baci ragazzi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Nella per le tue parole come al solito bellissime e graditissime :) Mi piace tanto riuscire a far arrivare quello che provo, averne riscontri come questo è assolutamente piacevole per me :)
      Cercherò di non perdere mai quello che ho adesso, e sono sicuro di poter parlare anche per conto della signorina Paola da questo punto di vista, è davvero quanto di più bello mi sia mai capitato, e quindi farò tutto quello che è nelle mie possibilità, e pure di più, perchè mi accompagni sempre d'ora in avanti. Fino al giorno in cui non dovrò lasciarla mai più e... oltre, sempre oltre :)

      Un grande abbraccio a te! :)

      Elimina
  5. E’ un post bellissimo, amore mio. Già il titolo mi ha colpito, ma il resto..
    E’ bellissimo che sia tu a vedermi dormire, che scopri sorrisi che anche io mi sarei persa di me stessa e che, soprattutto, sei la ragione di tutti gli altri.
    E’ bellissimo che tu abbia voluto scrivere una cosa tanto forte di te stesso e che sarebbe altrimenti rimasta tra me e te, perché i segreti importanti così si custodiscono. Ce lo eravamo detti una volta precedente.
    E’ bellissimo che tu abbia compreso in questo modo il significato di un gesto che ad altri, davvero, sarebbe apparso solo come stupido ed insignificante. E se anche lo avessi compiuto, in un’altra vita in cui io non ero io e tu non eri tu, sono sicura non sarebbe mai stato così importante.
    E’ bellissimo quello che hai detto qui, di noi, ma è bellissimo anche quello che non hai scritto e che c’è stato. Come quel bacio all’angolo della strada; il freddo pazzesco perché qualche genio ha consigliato le maniche corte (ihih, lallalla…) e camminare stretti con la mano su un fianco; spiare la tipa al tavolo dietro quando tecnicamente io dovrei ordinarti di non osare neppure sfiorare con lo sguardo un altro essere vivente di sesso femminile.
    E’ bellissimo pensare alle colazioni super diabetose che abbiamo consumato insieme; al nervosismo per il giochino bellissimo (a proposito, amore mio, volevo informarti per la tua gioia immensa, che sono stati aggiunti altri 50 livelli. Quindi oggi, quando sarò all’università (prima della lezione, ovviamente, ihih) usufruirò del WIFI che abbiamo a disposizione, aggiornerò l’applicazione ed avrò come per magia i livelli extra che mi spettano. E non dirmi che non vedi l’ora di giocarci. Per me lo avrai scaricato di nascosto e non vuoi ammetterlo); agli abbracci continui e stretti.
    Sei un angelo bellissimissimo, io non posso smettere di ripeterlo, e vederti così dolce come sei non ti ha sminuito assolutamente davanti ai miei occhi, anzi. Tutto il contrario. Perché se ho trovato un uomo che non ha bisogno di urlarmi in faccia, di azzittirmi, di prendermi con la forza per farsi ascoltare… beh, allora ho accanto un Uomo. Ed è proprio quello giusto per me. Sei stato dolcissimo anche a portarmi la sveglia (èn ancora ferma alle 6.10, ihih) con la nostra bellissima foto artistica ed il cuore che ogni tanto vado ad infastidire finché la cordicella non si romperà e tu la dovrai riparare, ihih.
    Insomma, amore mio, che te lo dico a fare: sai esattamente tutto quello che di bellissimo abbiamo appena vissuto. Anzi, ne sei l’artefice. Ed eri con me anche quando, l’ultima mattina…Gocciolino…che cosa triste. Ma va beh!C’eri amore mio, come ormai ci sei da sempre e continuamente. Ed io ti amo e ti voglio sempre più qui. Non è un caso averlo scritto anche nella lettera prima di sapere che sarebbero stati, tutti questi giorni, così perfetti.
    Quindi non ti stancare di aspettare con me, perché io sarò sicuramente pronta al momento decisivo. Lo sono già stata quando meno avrei potuto esserlo…ma tu sei Tu. E per la persona giusta si fa di tutto e di più.
    Ti amo. E smettila di parcheggiare in posti in cui è proibito cercando di arruffianarti i vigili!Dovrò insegnarti a guidare, mi sa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un commento davvero dolcissimo, che trovo "a sorpresa" perchè come ben sai io non uso notifiche nè altro, da bravo arretrato quale mi vanto di essere ^^
      Hai ricordato tante cose bellissime, e lo hai fatto con parole dolci come il miele che suggerivano, poi, immagini per noi ("noi", che termine favoloso!) chiarissime di momenti tanto felici e ancora freschi e vivissimi... emozionante davvero :)
      Rispondendo in modo "sparso", e neanche a tutto perchè non occorre in questo caso, gli ultimi giorni assieme sono stati i più belli di sempre, e il fatto che lo diciamo ogni volta è meraviglioso, ti fa capire quanto cresciamo noi, e le nostre emozioni, sempre di più. Mi piace tantissimo tutto questo, e quindi quello che ho scritto qui è solo la naturale conseguenza di ciò, oltretutto davvero, potevo scriverlo molto meglio, credimi piccolina :-*
      Quell'uscita di sabato sera, in particolare, mi è davvero rimasta nel cuore, quanto eri bellissimissima! lo sei sempre eh, però boh, è stata un emozione incredibile portarti a cena, tenerti la mano e... tutto il resto. E' bello esserci, e io voglio essere presente nella tua vita, in tutti i momenti, da quelli più semplici e quotidiani a, ovviamente, i più importanti. E in questi giorni c'è stato un pò tutto questo, anche il momento di Gocciolino, che tanto effetto mi ha fatto (e di cui non ho parlato qui perchè era giusto che, nel caso, lo avresti fatto tu).
      Quindi ecco, sono felicissimo di averti e aspetto e aspetterò tutto quello che bisogna attendere pur di essere con te, sempre, ancora e di più. Tu sei la persona giusta per me, da ogni punto di vista, e mi onora sapere, perchè me lo hai scritto con tanta dolcezza, che anche io lo sono per te. Ti ho mostrato da subito come sono, a te come a nessun'altro mai prima e, certo, mai dopo. Quindi niente, devo, voglio e desidero stare con te, perchè davvero non c'è nulla di più bello e caldo del tuo sorriso e del tuo tenero abbraccio. Qualsiasi altra cosa è irrilevante, conta solo essere con te, che sei tutto per me e tutto mi dai :) Anche se come metereologa... "no, andiamo in magliettina gne gne gne che fa caldo", e poi ti prende il raffreddore mentre i pinguini ci salutano per strada! ^^ Ehhhhh, meno male che ci sono io a prendermi cura di te! :D
      Ti amo tantissimo, che belli i momenti che abbiamo vissuto, ma ancor più lo saranno i prossimi, quelli ancora da vivere ma che sono già chiarissimi nella mia mente, e non vedo dunque l'ora di raggiungerli e viverli assieme a te :)

      P.S: Tu, alla guida... non accadrà MAI, almeno non con me o non al di fuori di un luna park con le macchine a scontro... ci tengo alla mia salute! ^^

      Elimina
  6. Non posso commentare, sorry. Siete così belli che non c'è niente da aggiungere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche questo è comunque un commento più che valido, e apprezzato :)

      Buon pomeriggio e serata! :)

      Elimina
    2. Come dice Wannabe, cosa si può aggiungere ancora?
      Siete perfetti, punto e basta.. :)

      Elimina
    3. Grazie Cristina :) Una buonissima giornata a te :)

      Elimina
  7. Che dire...concordo con Wannabe, non c'è null'altro da aggiungere.
    Siete fantastico entrambi.
    Ciaoooo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Pia, grazie anche a te! :)

      Una buona fine giornata a te :)

      Elimina
  8. Quella cosa lì, del tempo dell'andata che è cosi diverso dal tempo del ritorno...dio come la sento mia, e quante volte l'ho provata!
    Bellissima la canzone, mentre leggevo però pensavo a 'intercity' di cristicchi..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Vale :)
      Inizio dalla canzone, che non conoscevo e quindi sono andato ad ascoltare: carina, mi piace il testo e ovviamente mi ci ri-vedo, basterebbe cambiare i nomi delle stazioni, soprattutto la direzione (lui andava su, io giù ^^), ma per il resto... ci sta, e pure bene :)
      Per il resto, so che puoi capirmi bene, hai vissuto cose molto simili anche tu, e non nascondo che la tua felicità di oggi... è una bella "ispirazione" per me, mi dimostra che appunto tutto è possibile, basta volerlo e volerlo davvero. Quindi beh, aspetto il prossimo lungo viaggio e, molto meno, l'ennesimo ritorno, intanto ti saluto con un abbraccio forte forte :)

      Buona giornata! :)

      Elimina
  9. sono commossa. nel profondo. vorrei dire molte cose ma tra il tuo post e il commento di Paola io non ho niente da aggiungere. E' bello sapere che ci siete. Siete la prova che un po' d'amore al mondo ancora c'è :) Siete bellissimi ragazzi, lo siete sempre di più

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sono quasi commosso di rileggerti, prima di tutto! ^^ Ciao carissima streghetta, come stai?! Lo sai che ci manchi si? io e la signorina Stella Stellina spesso ci chiediamo che starai facendo, dai, torna a scrivere qualche volta, ovviamente se ne hai piacere e possibilità... altrimenti, basta un commento ogni tanto qui e lì ;)
      Detto questo, ti ringrazio come sempre delle belle parole che spendi per noi, pensare poi di poter essere "prova d'amore"... wow, è davvero tanta roba! :) Io non so dire se lo siamo, anche se effettivamente se mi chiedessi quali sono i primi 25 sentimenti che sento dentro di me pensando a Paola direi, tutte e 25 le volte, "amore". Non credevo di poter arrivare a questo punto, eppure lo speravo con tutto il cuore, ancor prima di trovarla... speravo esistesse qualcuno così, qualcosa così... e sai, sono solo 4 giorni che l'ho TEMPORANEAMENTE salutata e... mi sembra un ventennio! questo dice tutto, la diversità del tempo che scorre quando sono con Lei, e quando invece sono altrove, è quanto di più chiaro ci sia per farmi capire quello che, dentro me, già so, e sempre più sto maturando. Ho tutto il tempo del mondo per stare con Lei, lo so, però la sua presenza è basilare, fondamentale, indispensabile già ora. In questo anno ho avuto così tanto... e devo tutto a Lei, quindi si, nel mio caso, non c'è cosa più bella che sapere che Lei c'è, esiste, è presente nella mia vita oggi, ieri (perchè comunque intanto è passato un anno, che non è poco per nulla) e soprattutto ci sarà domani. Gliel'ho detto chiaro, non posso star più senza, non voglio, non devo.

      Un abbraccione a te, torna presto ma, comunque tu scelga, sappi che qui ti pensiamo sempre, e con tanto affetto :)

      Elimina
    2. E ricordiamoci, oltretutto, che la Streghetta in fondo è la madrina del nostro amore: lei c'è stata dall'inizio e mi fa parecchio sorridere a ripensarci...
      Insomma, Streghetta, tu hai assolutamente un posto d'onore!

      Elimina
  10. Complimento per questo post così intenso ^^ Io invece mi commuovo pure per i cartoni animati.. (cosa che non mi piace di me stessa, ma vabbè così son.. eheh)
    Mi piace il tuo modo di scrivere ^^.
    Quando vuoi passa da me!
    A presto... Dream Teller ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, benvenuta :)
      Ti ringrazio per i complimenti al post e allo stile di scrittura, mi fanno ovviamente piacere :)
      Per il commuoversi coi cartoni animati... ihihi, però alla fine sai che ti dico? meglio, molto, lasciare uscire le proprie emozioni e la propria interiorità piuttosto che trattenere tutto ;) quindi va benissimo così, dai ;)

      Passerò sicuramente ancora dalle tue parti, e chiaramente spero tu farai lo stesso qui. Buona giornata :)

      Elimina
  11. Ciao. Arrivo nel tuo blog perché leggendoti in giro, mi aveva colpito la sensibliità di ogni tuo commento.
    Ora comprendo. Sono rari gli uomini che con le parole ti accolgono in un caldo abbraccio. Tu sei uno di quelli. Molto bello e importante ciò che hai scritto. Fortunata lei.
    Felice di fare la tua conoscenza Maurizio.
    A presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mariella :)
      piacere mio conoscerti, il tuo commento è davvero bello, inatteso e lusinghiero, ti ringrazio davvero tanto, sono parole splendide e complimenti davvero calorosissimi :)
      Ho cercato, e cerco in generale, di scrivere semplicemente quello che sento dentro, riuscire ad arrivare a chi mi legge attraverso la via della semplicità mi rende davvero felice, anche perché non conosco altri modi per esprimermi :)
      Ho visto che hai ben tre spazi tuoi, ora sto utilizzando il telefonino ma al più tardi lunedì sicuramente passerò a scoprirli, promesso :)
      E, ovviamente, anch'io sono felice di aver fatto la tua conoscenza e che leggendo in giro tu sia "finita" qui :)

      Una buona giornata allora, e a presto! :)

      Elimina
    2. Riesci ad esprimere molto bene e in modo convincente quello che hai dentro. Complimenti.
      Se vorrai mi troverai qui:http://acquamari.blogspot.it/

      A presto.

      Elimina
    3. Sono passato or ora, trovando uno spazio piacevolissimo :)

      A presto, e buona domenica! :)

      Elimina
  12. Stai vivendo un momento magnifico e ne sono contento. Non condivido però il giudizio sui trasporti di Roma, forse falsato dalla tua ansia di tornare velocemente a casa. Ci ho passato una settimana ai primi di ottobre e, a parte grandi scarpinate, le poche volte che ho preso il metro e i bus, la cosa si è passata bene. Buona serata domenicale e tanti saluti ad entrambi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Elio :)
      Sul momento si, hai ragionissima :) E dura già da parecchio, siamo a un anno quasi esatto ormai, quindi... mi sta accompagnando da molto ed è divenuto un comoagno di viaggio dal quale non ho intenzione alcuna di separarmi :)
      Per i trasporti a Roma eh, dovrei fare un inciso sul fatto che, dal mese scorso, hanno modificato le tratte dei bus nel mio "quadrante" e, dove mi trovo io, ne hanno soppressi diversi, eliminati altri... creando enormi disagi. Poi la cirrà è grande e quindi in altre zone questo nemmeno si nota, ma io ho notato la differenza, sostanziale, per raggiungere il centro rispetto a prima, quando avevo almeno 4 opzioni diverse e, oggi, ne ho solo 1. E il problema è appunto che quell' 1 che è rimasta è stra-piena ;)
      Insomma, dipende dalle zone, in linea generale una volta che sei in centro e magari giri in metro ti ci trovi bene, però appunto la città è molto più ampia di quanto non sembri, e chi ci vive subisce i cambiamenti della viabilità che, non si sa bene perchè (dicono riduzione personale...), hanno deciso di fare :)

      Buonissima settimana e tanti saluti a te! :)

      Elimina
  13. Sei incoraggiante.
    Siete incoraggianti.
    La dimostrazione che é ancora possibile incontrarsi.

    E poi, beh, ho trovato chi scrive quasi piú di me... Una mezza raritá! :))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao :)
      Piacere di conoscerti, prima di tutto, e poi ovviamente è bello sapere di essere incoraggianti, cavolo se è una bella qualità di quelle che, se te le riconoscono, non puoi che essere contentissimo di possedere :)
      In ogni caso ci vuole anche fortuna nell'incontro con gli altri e, in questo caso, nei sentimenti, serve che tante cose combacino nello stesso momento per entrambe le persone coinvolte, perchè altrimenti da soli non si va da nessuna parte. Quindi, in questo senso, sono stato molto fortunato, poi... tutto è venuto da se, regalandomi un anno stupendo :)

      Per lo scrivere tanto, eh me lo hanno sempre detto in molti ^^ Però sai, io credo che se uno scrive tanto, senza ripetersi, semplicemente ha tanto da dire e, quindi... a me personalmente interessa leggerlo, anche se a volte non disdegnerei il dono della sintesi, ma a ognuno il suo dai, mi accontento ^^

      Buona giornata e grazie del commento e del passaggio, vengo a vedere come è il tuo spazio :)

      Elimina