mercoledì 3 dicembre 2014

Bih, Bah, Boh. Però...

Avete mai fatto caso a quanta impercettibile ma sostanziale differenza ci sia nelle nostre giornate? Ci sono giorni in cui ti senti mentalmente più vuoto di un vaso vuoto, più vuoto delle tasche di un tizio appena derubato di tutti i suoi averi, più vuoto della sacca di Babbo Natale il 26 dicembre. E tutto questo senza che ci sia alcuna causa effettiva, a volte semplicemente capitano momenti non brillantissimi di immotivato "standby" e contestualmente altri in cui sei invece ispirato e pieno di idee ed entusiasmo come se fossi a bordo di una mongolfiera che ti fa fluttuare alto nella stratosfera. Sarà il tempo, saranno gli umori, sarà solamente casualità, chissà... fatto stà che in entrambi i casi è davvero importante non perdere la propria lucidità e capacità di pensiero, visto che averne o mancarne fa tutta la differenza del mondo.
Perchè l' individuo che mantiene freschezza mentale sa cogliere sempre quanto gli ronza intorno, l’udibile e anche l’inudibile. E soprattutto sa trovare le parole giuste e compiere i gesti più adatti sia quando le opportunità e le situazioni suggeriscono di ponderare e soppesare che nelle occasioni in cui c'è da bussare senza mezzi termini alla porta dei “cattivi” mostrando i muscoli. Chi è lucido e riflessivo si esprime senza perifrasi nè incertezze scegliendo di farsi sentire nel modo più adeguato e quando è davvero il momento migliore per farlo, assumendosi serenamente tutte le responsabilità del caso. Ha quindi chiari i propri obiettivi ed è convinto di non mancarli, forte della consapevolezza scaturita dalle proprie attente riflessioni.
A volte però poter pensare troppo non è necessariamente un bene. Mi viene in mente l'esempio di quel calciatore che al momento decisivo, solo davanti al portiere, ha quei due secondi di troppo per pensare al da farsi e quindi sbagliare, in un punto di non ritorno dove può soltanto stravincere o straperdere. E pensando troppo sbaglia. "Dovrei tirare adesso? Dovrei cercare di scartare il portiere? Dovrei tentare di stoppare per colpire meglio il pallone?" idee e valutazioni pur lodevoli ma inutili quando invece l'unica cosa da fare sarebbe affidarsi all'intuito: e così intanto il portiere in uscita lo anticipa, o il difensore in recupero lo contrasta.
Non sempre insomma è negativo avere la testa sgombra dai pensieri, svuotata, e seguire quindi l'istinto senza pensarci troppo: sei lì, vivi quel momento e quella emozione e non ti preoccupi di null'altro. Basta. Brutale? No, talvolta necessario. E se anche sbagli poco male, la prossima volta in cui avrai la tua occasione proverai nuovamente a vincere. Senza star lì a valutare milioni di volte quello che sei, quel che saresti e quello che è stato, perchè chi abusa dei pensieri come dei ricordi è condannato all’infelicità, c'è si una lodevole grandezza ma anche un' intrinseca mediocrità nell'eccessiva persistenza di qualcosa nella nostra mente, pur bella che sia. Insomma, in alcune occasioni è anche intelligente dimenticare, sgombrare, semplicemente guardare solo avanti e non indietro.

Quel che mi piace, però, è che qualsiasi cosa io faccia, che agisca d'istinto o rifletta anche fino alla nausea, che guardi solo avanti a me oppure a lungo verso quello che mi porto dietro, vedo sempre e solo la stessa cosa: due occhi di un castano sanguigno ed un anima da segno d'acqua, sensuale, istintiva e allo stesso tempo cerebrale, incredibilmente accesa ma al contempo temperata da un intelletto sempre vigile. La osservo e risolvo di colpo ogni mia tribolazione da giorno "vuoto", oppure vi convoglio tutto l'entusiasmo di quelli più alti.
Questa secondo me è la vera grandezza, perchè Lei è grande e lo è non perchè suggerisce a chi le orbita attorno come fa la Terra col Sole di rendersi conto di quanto sia fantastica ed indispensabile, ma perchè conferma continuamente di esserlo senza bisogno di suggerirlo o di farlo notare.
Se è vero (come è vero) che a questo mondo siamo tutti di passaggio, è assolutamente meraviglioso rendersi conto di avere qualcuno che invece ci fa credere di poter essere definitivi, e che con la sua sola esistenza e presenza ci dà la forza per combattere e vincere qualsiasi avversità.
Lo definirei semplicemente incanto. Infinito incanto.


Alla prossima ;)

28 commenti:

  1. Io penso sempre troppo e non é affatto un bene. Rimugino troppo e mi va in pappa il cervello.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh allora puoi capirmi, siamo dei "rimuginoni" ^^ Anche se un pochino ci ho lavorato sopra, su questa cosa, ma ancora ne ho di strada da fare. Non mandiamoci il cervello in pappa però, che non ci serve proprio :)

      Buon pomeriggio! :)

      Elimina
  2. Purtroppo la mia mente non è fatta per rimanere vuota..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nemmeno la mia, anzi è sempre fin troppo piena :) Però può essere bene anche "liberarsi" un pochino almeno delle elugubrazioni superflue, fermo restando che a conti fatti penso sia meglio avere cose nella testa piuttosto che non averne, nettamente ;)

      Buona giornata :)

      Elimina
  3. E' vero: ci sono situazioni o... persone, appunto (per meglio dire Grinch, nel tuo caso :p) che riescono a fermare l'eterno, a cristallizzarlo e a dare un senso ad ogni cosa.
    Anche al senso di vuoto.
    Bella lì, Mau!

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il Grinch la sa lunga, poi per fortuna non ha l'aspetto del Grinch classico, e questo pure aiuta mica poco... :))))))))
      Però si, hai colto quello che ho cercato di dire e mi fa molto piacere, ci sono momenti entusiasti e momenti più bassi, momenti chiari e momenti confusi, è bello però che in ognuno di questi ci sia un comune denominatore che ti aiuta a vivere bene ogni cosa, a gestirla e ad affrontarla, tanto nel positivo quanto anche nei momenti che lo sono meno. Perchè è importante esserci, e soprattutto esserci sempre, non solo quando è facile :)

      Ciao Moz, buon pomeriggio e serata a te! :) Aspetto il CineBlogPanettone con ansia ^^

      Elimina
  4. Eccolo qua. Un uomo in completa balìa dell'amore. Ed è una sensazione bellissima. Da leggere e da provare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono come un vascello (per ora non fantasma ^^) in preda alle acque del mare di Crotone ^^ ihihihih :D
      Però si, tanto nei momenti di quiete quanto in quelli di bonaccia o tempesta (fortunatamente molto rari, anche perchè io sono taaaaanto buono ^^) è una bellissima sensazione sapere che, comunque vada, ho il mio porto sicuro dove potermi ormeggiare. Così come, anche, qualcuno con cui poter navigare non a vista, ma guardando molto più in là ;)

      Un saluto Franco, e dai che torna capitan Montolivo con le sue geometrie... regalone di Natale! :D

      Elimina
    2. L'ho detto e lo confermo, ce l'ho pure al Fantacalcio, l'ho preso da rotto a 1... chissà chissà, ero anche tentato di schierarlo, ma alla fine lo tengo caldo... in panca :D

      Elimina
  5. A volte penso che bisogna buttarsi senza aver paura delle conseguenze. Io lo faccio e..poi lì non ho pentimenti,prova anche tu!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che io mixo un pochino le cose, anche se tendo maggiornamente a pensare, valutare ecc... ma la "via di mezzo", in questo caso, credo sia la scelta più saggia... anche se certe volte non è facilissimo avvedersene ^^

      Grazie del tuo passaggio e del commento, passa una buona serata :)

      Elimina
  6. "La osservo e risolvo di colpo ogni mia tribolazione da giorno vuoto, oppure vi convoglio tutto l'entusiasmo di quelli più alti".
    Ecco, io provo questo sempre, ogni giorno, ogni minuto. E mi chiedo: non è troppo "sentire"?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, secondo me no. E comunque, anche se fosse, meglio "sentire" più del normale, più degli altri, avere quindi una forte sensibilità e interiorità, piuttosto che sentire poco e niente ;) Probabilmente vivi/viviamo le emozioni a un livello particolarmente alto, ma è anche bello così, è speciale così, è nostro così ;)

      Buon fine settimana! :)

      Elimina
  7. Sera! Scusami se passo solamente ora e con fretta, ma ci tenevo cmq a passare....ti auguro un buon fine settimana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Shane :)
      Grazie del passaggio, sempre molto gradito :) E anche del buon fine settimana, è stato molto intenso come si conviene nel periodo pre-natalizio, tante cose da fare e poco tempo per farle tutte :)
      Buona settimana a te! :)

      Elimina
  8. Ciao zuccaru, finalmente riprendiamo i blog, eh?
    Sfaticato, con sta scusa dei preparativi natalizi, eeeh...

    Io ti conosco ormai benissimo (e soprattutto viceversa) e so quanto la tua mente viaggi verso mete lontane, chiedendosi questo o quello. Così, ammetto ma positivamente, spesso e molto volentieri mi travolgi con i tuoi lunghi pensieri; con i tuoi ragionamenti e spesso con le tue paranoie, diciamolo ^.^
    Siamo molto diversi in questo, io che invece tendo ad essere istintiva e molto..come posso dire...incisiva?Innamorata follemente di un uomo che, invece, fa dei propri 'se, ma', ecc. uno stile di vita.
    Ci ho pensato anche quando stavo tornando verso casa, l'ultima volta. Una chiamata non brevissima, in cui mi hai parlato tantissimo ed io che STRANAMENTE, ihih, ero di poche parole per chissà quale motivo (:-P) e intanto riflettevo su come tu fossi bravo, invece, ad andare avanti ed indisturbato con tutti i tuoi ragionamenti e le tue domande retoriche e quelle più importanti. E parlavi di gennaio, degli esami, del Natale ed io mi chiedevo 'ma dove sta andandooo?' e non potevi vedermi e non te l'ho detto perché ho una reputazione da bulla da mantenere ma ho sorriso molto.

    Il bello, poi, è che comunque siamo, (perché seppur uguali, hai notato sicuramente quando siamo anche assolutamente contrastanti) troviamo un bellissimo punto di incontro: i tuoi occhi ed i miei occhi. In quel momento non serve dire nulla e non serve andare da nessuna parte.
    'Il sorriso che sconvolge mesi di tormenti'. E' una frase perfetta. Su questa ci costruirei un lunghissimo papiro perché racchiude tante cose e tu lo sai o forse puoi arrivarci.
    Ma rischiamo di andare fuori tema ed allora concludo solo dicendoti che puoi assolutamente essere come vuoi: puoi stare davanti la tua porta anche mesi e mesi prima di tirare il rigore, con me centri (e c'entri ^.^) sempre.
    Ti amo.

    E comunque l'ultimo pezzo del post è straordinario anche se dovrei picchiarti per aver citato Tiziano prima di me, ma invece no, sarò orgogliosa di te, piccolo pivello.
    Infinitamente mio :-****

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh si, era proprio ora di riprendere i blog :) Per il resto, nemmeno ti rispondo guarda, IO fatico duramente in questi giorni e tu lo sai benissimo, anche adeesso sto sfruttando una piccola pausa prima di tornare ai lavori forzati come i carcerati del Wyoming nella classica immagine da film (pianura deserta, sole cocente, guardie a cavallo che puntano il fucile e picconate incessanti indossando la divisa arancione... tra l'altro, una delle mie guardie è nana e ha i capelli lunghi... ahahah ^^). Ma che te lo dico a fà?!... ^^
      Ma venendo al resto, lo ssssso che sono travolgente (^^), ma pensare "oltre" è da sempre una mia prerogativa, non sono uno che naviga a vista, ho bisogno di guardare avanti, arrivarci e poi subito puntare all'orizzonte un nuovo obiettivo da raggiungere. Utilizzando una frase a te tanto cara, "è la mia natura" :) E poi sicuramente la tua presenza fà il resto, perchè mi porti a fare pensieri importanti, a veder maturare in me desideri "da grandi", e proprio più semplicemente il fatto che tu ci sia mi stimola come nulla e nessuno mai prima: quindi è così perchè seplicemente non potrebbe essere altrimenti, non per me almeno :) e, tra parentesi, mi piace tanto questo stato di cose in cui ho sempre tanto da dirti e darti, e immensa voglia di metterti a conoscenza di tutto quello che c'è nella mia testolina :) E me la ricordo quella telefonata, breve ma molto bella, mi fece sentire tanto bene e "concentrai" in pochi minuti tantissime emozioni, che sono poi quelle che tu mi trasmetti e, quindi, non devi mai smettere di farlo, perchè senza poi sarei "vuoto". Poi perdonami se magari viaggio troppo coi pensieri, e penso già a gennaio ecc con un mese d'anticipo ^^ ma io sono così, soprattutto tu sei diventata imprescindibile per me, perciò mi piace sapere come pianifichi i tuoi impegni, magari darti dei suggerimenti o, semplicemente, essere pienamente consapevole e presente nel tuo quotidiano, oggi come domani.
      Già, perchè io ci sono oggi e ci sarò domani, con te e per te, nonostante tutte le nostre diversità talvolta ben evidenti (al pari delle uguaglianze sotto certi altri ambiti), eventuali contrasti o vedute differenti, questo perchè so che sei tu, ed è poi normale che in una relazione si cerchi anche qualcuno che, nella sua somiglianza a noi, sia anche differente, perchè la diversità stimola, aiuta e, anche, attira sicuramente. E, a me, tu attiri tantissimo (leggasi "se popo bona aòòò!" ^^), ihihi :))))
      Quindi sta tranquilla, nulla è più importante di te, nulla lo sarà mai, e nulla mi confonde e confonderà, anche nei momenti "strani". "Non mi confondere con niente e con nessuno e vedrai niente e nessuno ti confonderà", non diceva così quella bella canzone? :)

      Ti amo tanto, e sono felice se hai apprezzato il post, tu che ne capisci e conosci il senso più intrinseco e profondo :-*

      p.s: lo "STRANAMENTE" non si può proprio sentire... ^^

      Elimina
    2. Scusa, voglio romperti particolarmente le scatole, zuccaru meu.

      'E' assurdo pensare che giunti ad un traguardo neanche ci arrivi e diventa un ricordo'
      ???
      Daje, daje

      Elimina
    3. Appunto, praticamente è la prova provata che il tuo idolo musicale copia i miei pensieri altissimi e le mie idee innovative per fare le sue canzoni ^^
      L'unica differenza è che se lo dice Lui "oooohhhh, che bello, che profondità d'animo e pensiero, devo assolutamente guardare lo speciale su RaiDue che parla della sua carriera fantasticando una vita insieme a Candy Land, love, love, love", se lo dico io "che palle, ma dove sta andandooo?!?!?" ...
      Tacci de te, insomma :)))))))))))))))))))))))))

      Elimina
    4. Ma chi ddddiciiiii?Allora non capisci xD
      Lui ha appena detto il contrario di quanto hai scritto tu xD
      Maurizio, quanti errori....

      Elimina
    5. Dipende da come leggi la frase, può avere un senso (che è come l'hai interpretata tu) ma anche un altro (quello che gli ho dato io, con l'accezzione "ironica" di "assurdo").
      Poi comunque francamente stitazzi di quello che dice Lui, conta solo quello che dico io! ^^ è tutto mio! :))))))))

      ahahah! ^^

      Elimina
  9. Intanto stai usando la lettera maiuscola riferendoti a lui, perché implicitamente ammetti la sua superiorità. Come un dio.
    Muahahah, rrrosica, ammettilo. Sarai paonazzo in viso, suderai freddo, con le mani tremanti e ghignante come un cane rabbioso, ihihih

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un dio minore sicuramente... e non certo mio :D Lo cito con la maiuscola solo perchè PER TE, ahimè, lo è, e allora mi tocca assecondarti, che già mi rompi per praticamente ogni cosa, e io non ce la faccio più :D
      Comunque stop alle polemiche, e anche alle telefonate (come dicono in tv quando ci sono i televoti ^^), nonostante tutto io ti lovvo, e conta solo questo ;)

      Elimina
  10. Io ho sempre la mente occupata da mille cose, problematiche di solito , che difficilmente riesce ad agire pensando ,ma sempre d'impulso ( e spesso è un male,)perchè proprio non ho spazio per pensare cosa fare. O almeno capita raramente.....
    Avere l'infinito tra le mani è una grande cosa..a me è capitato..tienilo stretto, purtroppo spesso la vita è troppo breve..
    Bacio Maurizio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nella :)
      Capisco la situazione che descrivi, quando si è presi da mille cose e si ha quindi poco tempo per fermarsi a pensarci un pochino sopra si tende ad agire di istinto, ed ovviamente non è sempre un bene. Come scrivevo in altri commenti la cosa ideale sarebbe un opportuno mix delle due cose, o comunque che l'impulso sia sempre preceduto almeno da una pur minima valutazione, ma non sempre è possibile nella frenesia dei nostri giorni e dei nostri impegni ;)
      Molto bello il pensiero finale, e anche molto vero :) Io ti ringrazio e, come sempre, cercherò di far tesoro dei tuoi consigli preziosi e saggi :)

      Buona giornata, un abbraccione :)

      Elimina
  11. Oh, la mente sgombra. E quando mai... Qualche volta mi succede quando mi perdo dietro una bella canzone o il sorriso di un bimbo o il
    sonno dell'uomo che amo. Allora contemplare tanta perfezione e' l'unico obiettivo che mi pongo. Abbraccio Maurizio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mariella :)
      E' molto bella e dolce l'immagine del sonno della persona amata inteso come momento rasserenante in cui sgomberare i pensieri e "perdersi". E' un qualcosa che, credo, appartenga solo agli animi gentili, e soprattutto alle donne e agli uomini veramente innamorati, poi mi ha fatto sorridere visto che è una cosa che anch'io tendo a fare spesso, perciò... bello, semplicemente bello, grazie per questo pensiero tanto delicato ma al contempo fortissimo :)

      Un abbraccio a te, buon pomeriggio :)

      Elimina