mercoledì 29 aprile 2015

"You can be my whole World if I can be your Satellite"

Due innamorati, le mani di Lui a stringere il viso bellissimo dell' amata, un bacio dolce e lungo nel sottopassaggio dell'ormai solita stazione. E' vita vera e non un film, ma se fosse un film ed iniziasse in questo modo allora ci starebbe alla perfezione una dissolvenza. Un salto temporale di oltre un anno e mezzo da oggi, o meglio e più precisamente da lunedi scorso, che catapulti lo spettatore alla metà di novembre del 2013, stessa location, ritrovando i medesimi protagonisti nel momento in cui tutto ebbe inizio, ed iniziando a raccontare la loro storia.
Che da lì potesse nascere qualcosa di bello era in una qualche misura prevedibile, per tanti motivi che non serve nemmeno spiegare perchè si "sentono" e basta, o ci sono o non ci sono, e nel loro caso di sensazioni forti ce n'erano in quantità industriale. In fondo se vogliamo era pure ipotizzabile che questo rapporto potesse diventare di lì a poco davvero importante, perché nei mesi precedenti quel primo incontro si era capita fin troppo bene l'aria speciale che si respirava tra Lui e Lei, e che il legame che si stava venendo a creare non era una cosa da poco. Ma che sarebbero poi trascorsi oltre 18 mesi meravigliosi ed intensi, pieni di gioie ed emozioni infinitamente più grandi di quelle che i due potessero mai desiderare e sognare questo non era tanto prevedibile, figuriamoci quindi se poteva essere previsto.
Bello e imprevisto, anzi bello in quanto imprevisto. Probabilmente è proprio questo il segreto della felicità, quando resti sorpreso, travolto, da qualcosa che non ti aspettavi e che supera in positivo ogni tua immaginazione.
Supera invece tutto e tutti Lei, capitata a Lui come un dono dal cielo e sua immensa ed inimmaginabile fortuna. Lui ne è rimasto semplicemente folgorato e così l’ha "strappata al mondo" prima che potesse rendere meravigliosa la vita di qualcun altro, riuscendo incredibilmente a metterla liberamente nella sua perchè solo quello era, è e sempre sarà l'unico posto che Lei può occupare. A quel punto le ha costruito attorno un ideale muro che non rappresenta però una costrizione, perchè non serve a porre limiti o stabilire limitazioni ma che è piuttosto un muro d’amore, un muro di passione, semplicemente la delimitazione del luogo privilegiato ed esclusivo dentro al quale intende tenerla e proteggerla, riversandovi tutta la sua voglia di rendere memorabile questa storia. Le pareti sono quindi colorate, vivaci, rallegrate dalle sottili e saggie pennellate di Lei che ne definiscono la ben più grande immagine complessiva, come in un quadro impressionista.
Ad unirli c'è un sentimento autentico ed imperante, totalizzante e pieno, vissuto però da ambo le parti con tanta lucidità e profondo senso della misura, niente dichiarazioni esagerate ma tanti fatti concreti e tangibili, niente illusioni pronte a sgretolarsi ai primi freddi ma chiare e sincere promesse fatte col cuore e con la testa che passo dopo passo, giorno dopo giorno, si vedono realizzate e li avvicinano così sempre più a giungere proprio là dove desiderano arrivare, dove i loro sogni incontrano la più eccezionale delle realtà. Là dove possono essere, arrivare e stare solo e soltanto loro due insieme, ovvio.
Spesso raccontando di incontri che cambiano la vita delle persone si parla di traiettorie del destino, ma questa non è stata una traiettoria perché una traiettoria ammette delle possibilità alternative, mentre qui ce n'era solo e soltanto una. Non è stata neanche una parabola perché una parabola dà tempo per accompagnarla, sperarla, seguirla, guardarla, in questo caso invece tutto è accaduto in un attimo. Semplicemente insomma per loro trovarsi è stato inevitabile: doveva andare così, non poteva che andare così, non poteva accadere diversamente.
Può sembrare forse un eccesso d'amore, ma l’amore non è mai in eccesso, anzi più ce n’è e meglio è. E se anche lo fosse loro sono assolutamente disposti ad affrontarlo, in nome di quel "Ti Amo" che continuamente si scambiano e si ricambiano, le cinque lettere più naturali, importanti e straripanti che esistano, la sintesi perfetta in cui racchiudere tutte le emozioni racchiuse nelle loro anime.

E se adesso il regista contro-sfumasse tornando alla scena iniziale sarebbe il giusto momento per il gran finale, senza bisogno di aggiungere altro alla storia. Perchè a volte uno sguardo vale più di mille parole, e questa è proprio una di quelle volte. E così gli occhi dolcissimi di Lei prima dell'ennesima temporanea separazione la dicono lunga su quanta parte abbia ormai Lui nella sua vita ed in quella che, senza neanche nasconderlo più, entrambi desiderano crearsi insieme, perchè non c'è alcun dubbio nella loro mente e nei loro cuori che potrebbe far loro ipotizzare un epilogo differente. Una vita che li veda costantemente l'uno al fianco dell'altra in ogni momento, quella nella quale fanno continue immersioni ad ogni loro incontro sbirciando nel futuro, quella che li aspetta ad un passo da qui.
Ed è proprio a questo che pensa Lui trovando il modo di incrociare lo sguardo dell'amata anche una volta salito a bordo del treno ormai pronto a partire, fermardosi davanti al finestrino per riempirsi gli occhi e il cuore di Lei fino all'ultimo istante possibile. E' un modo per dirle che non può più starle neanche un istante lontano, e per rispondere "Anch’io, amore mio" al "Ti amo" scritto sul viso dolcissimo e sorridente della sua bella, che già non vede l'ora di ritornare il prima possibile a baciare ed a stringere a se.



"Non sopporto vedere i momenti scomparire,
ma stanotte la sabbia si ferma.
Quindi prendi la clessidra e rompila,
cosi potremo restare per sempre dentro questa atmosfera"

25 commenti:

  1. Si vabbè.. ma mo' è tempo de cose serie.. de divani per esempio... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Più serio di Paola non c'è niente *_*
      Però si, è anche vero che siamo nei "giorni del divano", la deadline è fissata in due settimane, quindi il sogno sta per diventare realtà :)

      Elimina
  2. Bellissimo, ogni giorno più innamorato di prima :)
    Non era un fuoco di paglia, è un sentimento che cresce sempre di più... :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, è un legame che cresce e si rinforza di volta in volta, di giorno in giorno, è sempre stato così dall'inizio e questo non era scontato sicuramente, seppure da subito ho "sentito" che si trattava di qualcosa di grande, di importante, di autentico... mai creduto insomma fosse un interesse passeggero, un legame temporaneo... e ovviamente quando il tempo, i fatti, le vicende di danno ragione non c'è nulla di più bello :)

      Elimina
  3. "Bello e imprevisto, anzi bello in quanto imprevisto. Probabilmente è proprio questo il segreto della felicità, quando resti sorpreso, travolto, da qualcosa che non ti aspettavi e che supera in positivo ogni tua immaginazione."
    Che belle parole Maurizio! Talvolta capita che un qualcosa di assolutamente non controllato arrivi a stravolgerti la giornata... e a cambiartela in meglio! Io oltre qualche giornata, appunto, non sono arrivata, tu parli di 18 mesi... sono felice per te!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Kanachan :)
      Intanto ti ringrazio molto, poi beh, in quanto ad accadimenti imprevedibili davvero qui è successo tutto in maniera inattesa, ma proprio alla base: il blog per esempio lo ho aperto davvero per caso, quasi per gioco, e se non ci fosse stato... non avrei potuto trovare Lei. Poi pure l'incontro in se, non avrei mai pensato di spingermi fin lì, ho sempre pensato che non avrei superato certi "limiti", essendo socievole si ma anche molto riservato di mio, e invece non so, c'era qualcosa in Lei di fortissimo, irresistibile, che mi ha fatto superare per la prima volta anche questo paletto che avevo messo. Infine beh, il sentimento in se è stato davvero come una tempesta, mi ha travolto del tutto ma la cosa bella è che ho, anzi abbiamo, da subito capito quanto fosse forte e autentico, insomma non è iniziato "per gioco", sin dall'inizio era chiaro che ci fosse un legame importante, speciale... poi si, sicuramente ha superato ogni più rosea aspettativa, perchè effettivamente oltre un anno e mezzo è tanta roba, una novità assoluta per me (l'ennesima) che, con Lei, sto vivendo tutte le cose più belle, tutte quelle che ho sempre desiderato.
      E insomma, oggi non mi serve domandarmi come sarebbe la mia vita se non l'avessi trovata, perchè la risposta è fin troppo evidente: non sarebbe così bella, non sarei così felice da un anno e mezzo che, grazie al suo amore, ho riempito SOLO di cose belle, positive, meravigliose, che mi hanno reso certamente molto più sereno, e anche una persona migliore :)

      Quindi beh, avanti così, so dove voglio arrivare e lo sa anche Lei, che vuole lo stesso... quando (e non "se" ...) arriveremo fin là credo sarà la storia più incredibile da raccontare... e non vedo proprio l'ora di poterlo fare :)

      Un abbraccio a te, buona giornata :)

      Elimina
  4. Bello e importante questo lungo racconto pardon, "film" lungo 18 mesi e più. Senza parole augurandovi che il tempo mancante alla conclusione "inevitabile" corta velocissimamente. Un abbraccio circolare a tutti e due. Siete bellissimi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mari :)
      Ehhhh, sulla velocità dello scorrimento del tempo non dirlo a me, ormai è un qualcosa che mi/le ripeto costantemente, proprio perchè davvero ne sento da dentro l'esigenza, la voglia, il desiderio... ho voglia di impegnarmi con e per Lei, e questo per me è un cambiamento importantissimo, qualcosa di assolutamente nuovo nella mia vita, probabilmente anche perchè è capitata davvero al momento giusto, di testa ed età, per poter essere tanto libero, e anche maturo, da poterci investire a 360° il mio tempo ed il mio cuore.
      Diciamo che nella testa esistono delle "tappe di avvicinamento" a quel momento, ma comunque anche se si velocizzassero rispetto alle previsioni mi farei trovare pronto... sarei pronto... anzi, in verità lo sono già :)

      Un grandissimo abbraccio anche a te, grazie! :)

      Elimina
  5. Sarebbe "corra" non "corta". Maledetto smartphone!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ihihih, come sei tecnologica Mari! :)))))

      Elimina
  6. E non è giornata Maurì...ho solo pianto... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh no dai, l'obiettivo non è/era quello ^^ se poi è un "pianto bello" ok, ma preferisco i sorrisi :)

      Un abbraccio, buona giornata :)

      Elimina
  7. Grazie Mauri, perché ogni volta che ti leggo rendi sempre più vano il mio tentativo di auto convincermi che si sta bene anche da soli -__-
    Ahahahah scherzi a parte vi trovo sempre più belliffimi, gggiàsai.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, ciao Lila :D
      Io penso che ci siano dei momenti per tutto, e che anche da soli si può star bene, soprattutto perchè appunto non ci si deve accontentare della prima situazione che capita, io sono un esclusivista delle cose autentiche, forse è un pò utopistico ma... ci credo molto, e da sempre :)
      E poi se uno sta bene con se stesso poi riesce anche a starci con gli altri, e quindi anche con la persona giusta che, ad un certo punto, sicuramente arriva e viene da noi finalmente riconosciuta :)
      Grazie mille quindi, buona domenica e a presto! :)

      Elimina
  8. Ecco che cosa è l'Amore con la A maiuscola , quello vero, quello che dovrebbe sempre essere quando ci appropriamo di questo sostantivo, cosi' semplice , così forte, cosi' magico.
    Perchè l'amore quando arriva è magia, una magia non voluta , ma improvvisa fatta di un attimo ,che può unirti per tutta la vita. E questo deve essere , con il desiderio di protezione data da quei muri sottili che sono più forti dell'acciaio, che vogliamo costruirci intorno, per essere protetti, tenuti come in un nido, sopraffatti dalla passione, che non vuole più fare a meno del nostro amore perchè diventa automaticamente la nostra sola vita, che abbia senso vivere.
    E amatevi sempre miei cari, so che sarà così' con tutto il bello che ne consegue!
    Vi abbraccio stretti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nella :)
      Che belle le tue parole, come sempre riesci a trovarne di perfette, le più giuste, le più adatte, e si percepisce che vengono davvero dal tuo, grande, cuore :)
      Hai pienamente ragione, "amore" è un sostantivo forte, importantissimo, magico, che non va riservato quindi a tutti ma, quando sei nel posto giusto e con la persona giusta, allora va vissuto a pieno, dando tutto senza riserve :) E se poi capita appunto all'improvviso, casualmente, è ancora più bello sorprendersi della sua forza, e "arrendersi" al suo volere :) A quel punto è davvero bello proteggere e proteggersi dentro quei "muri ideali" che ad altro non servono che a far capire, a noi stessi e all'altra persona, quanto quello che abbiamo vada difeso, alimentato, protetto e coccolato, solo da noi, solo per noi.
      Insomma, hai detto tutto tu ed io posso soltanto ringraziarti, anche per il bell'augurio finale, ricambiando l'abbraccio :)

      Buona domenica :)

      Elimina
    2. Buona notte amorevoli, per tutti e due e ..grazie di tutto!

      Elimina
  9. ...Spegnete i riflettori, chiudete il sipario e dopo un lungo applauso vedreste che il film più bello arriva qui...

    Che questa volta sarebbe stata diversa, più intensa, più unica, lo avevamo capito già da prima che il tuo piede toccasse il suolo della mia regione. Non so dirti cosa sia stato e forse non lo sai neppure tu, perché certe cose non vanno spiegate, si sentono e basta.
    I gesti son stati sempre gli stessi, eppure qualcosa è cambiato. Forse noi siamo un pochino più grandi di un mese fa, forse lo è il nostro amore.
    Forse abbiamo cominciato a camminare verso una certa strada, per davvero. Non che fino ad ora siamo stati fermi, ma qualcosa sento si sia spostato e immagino lo senta anche tu. In fondo, ce lo diciamo sempre. è il bello di vivere in modo così maturo un amore come il nostro.
    C'è di ancor più eccezionale il fatto che questa non è stata neanche la volta più importante; anzi, meglio, c'è di eccezionale che ogni volta diventa sempre più importante di quella precedente e questo non può significare altro se non che continuiamo a crescere. A solidificare il nostro rapporto.
    E' stato più intenso qualsiasi cosa: vederti, toccarti, baciarti, dormirti accanto, salutarti...
    Salutarti...stavolta è stata anche più dura. Quando mi hai preso il viso tra le mani e mi hai parlato (anche se sospetto che tu abbia parlato più a te stesso che a me) ho sentito per l'ennesima volta che il mio posto è accanto a te, ovunque tu sia.
    Ho visto qualcosa di bello nei tuoi occhi, di bellissimo come mai (e forse qualcosa di altrettanto bello lo ha visto il signore accanto alla scala, guardando noi) e ci ho ripensato per tutto il tempo dopo.
    Così come ho ripensato ai baci fuori dalla pizzeria ed alle mani calde di notte. O alle risate del video o a quelle delle foto che mi hai rubato...
    E poi la spontaneità degli audio al gruppo con mia sorella e l'acqua rovente della doccia...
    La verità è che ho imparato a sentirti davvero. A sentirti vicino come nessuno è mai stato neppure ad un passo di distanza da me. A sentirti forte come la bufera che hai portato nella mia vita quando ci sei entrato.
    Ti sento e ti voglio con me, per davvero. E' il mio desiderio e voglio esaudirlo. Voglio esaudirti. Voglio svegliarmi ogni cacchio di mattina arrabbiandomi perché è troppo presto ma poi sorriderti e urlare di andare a conquiste il mondo.
    Voglio fare la fila al supermercato con te che ti sposti sapientemente in quella più lenta ed io ti dico che sei uno stupido.
    Voglio annoiarmi dei tuoi "bla, bla, bla" e chiuderti la bocca con un bacio tatticamente rubato, perché essere normali è anche annoiarsi insieme, a volte.
    Voglio sgridarti perché non sai lavare i piatti e non sai pulire nulla e devo pure farti la lavatrice.
    Voglio essere quello che sono tutti ma con il nostro tocco magico che non si trova più da nessuna parte. Voglio vivere insieme a te.
    Ti basta?Voglio vivere insieme a te per davvero.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai bene quanto mi abbia colpito e reso felice questo tuo commento di straordinaria bellezza, ma al di là dell' "estetica" è quello che c'è dentro, dietro, che mi regala immensa felicità. Perchè pensare che io e te, che per caso ci siamo trovati, che dalla situazione più improbabile siamo "fioriti", che nel modo più impronosticabile abbiamo voluto credere a questo sentimento scommettendo su di esso e soprattutto su noi due insieme... siamo giunti sin qui, siamo arrivati a dirci e darci queste emozioni, che durano ormai da oltre un anno e mezzo... è davvero quanto di più esaltante possa esserci. E' il regalo mio più grande, e sei tu, con tutte le tue uguaglianze e anche le profonde differenze, con le emozioni condivise e anche con gli "scontri"... perchè tutto quel che sei, e che fai, ti ha reso e rende così, ed io non saprei davvero ormai immaginare la mia esistenza senza te, senza essere parte del tuo mondo, senza gli innumerevoli alti (anzi, altissimi!) di cui vive il nostro rapporto e, pure, i rari bassi, i black-out, perchè anche e forse proprio in quei momenti mi rendo conto di quanto tu sia imprescindibile, per me.
      Hai scritto cose infinitamente dolci, belle, quasi commoventi, che commentarle una ad una come di solito faccio non servirebbe a nulla, non si può infatti certo aggiungere qualcosa a ciò che già di suo è perfetto. Perfetto come noi due se siamo insieme, perfetto come i momenti in cui ti stringo tra le mie braccia avvertendo che tutto quello di cui ho bisogno è proprio lì, a distanza zero da me, addosso a me, attaccato al mio cuore che batte col suo, e quindi col tuo. Perfetto come la consapevolezza delle nostre diversità, come le sensazioni anche "storte" che abbiamo quando non ci capiamo, perchè è da lì che, ogni volta, come due calamite torniamo ad avvicinarci, ad amarci, a stringerci ancora più forte di prima, una volta realizzato che noi due, insieme, possiamo solo attrarci e mai respingerci.
      Non esiste o è mai esistito nella mia vita nulla di così forte, puro, immenso, "vincolante", come il rapporto con te, e mai un altro ne esisterà in futuro, perchè tu oltre che il mio presente e il mio passato sei anche se non soprattutto il mio domani. Tu vuoi vivere con me, io voglio vivere con te, tu ami me, io amo te, tu sei me, io sono te... che altro serve per capire cosa bisogna fare e cosa quindi succederà? Tu sei la mia canzone, l'unica che voglio ascoltare per sempre, la più bella e la più amata. E se è vero che una canzone arriva a chi la vuole, dice qualcuno... allora tu DEVI arrivare a me, da me, e restare con me perchè io ti voglio e ti vorrò sempre, al mio fianco e nella mia vita che si dovrà incrociare con la tua, continuando a percorrere insieme e più in là di ogni domani la strada che abbiamo iniziato oltre 18 mesi fa.
      Ti amo, sei il massimo, il meglio, sei quanto di più bello esista in ogni senso, e se mi sorridi, se mi abbracci, se mi stai vicino... io ho tutto quello di cui ho bisogno, io dispongo della felicità... che per me sei tu, tu che me ne regali tantissima e che, di fatto perchè è vero, la determini ormai praticamente totalmente nella mia vita.

      Elimina
  10. Ciao!
    Wow!!!Che post!
    Caspiterina!!!
    Grazie sto un pò meglio oggi....non ne posso più con questa allergina! :)
    Non preoccuparti anch'io ero contraria a Fb :P
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Shane :)
      Mi fa piacere tu stia meglio, con tutti i pollini che girano per l'aria adesso deve essere davvero dura per chi è allergico :)
      Grazie del complimento per il post, un abbraccio a te, buona giornata e settimana :)

      Elimina
  11. Ormai non lo dico più...sarei ripetitiva ve lo detto tante volte che che siete belli :-)).
    Un abbraccio anche a Paola.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Carolina :)
      Ti rispondo solo ora avendo avuto una settimana pienissima, grazie mille e un grande abbraccio anche a te :)

      Elimina
  12. Sei una ventata fresca alla fine di un afoso lunedì pomeriggio. E sei pure tante altre cose, altrimenti questa felicità sarebbe stata effimera, non così piena e accesa.
    Ti abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fai un bellissimo complimento, Valeria, per il quale io posso soltanto ringraziarti rimanendo anche molto felice ed onorato per la bella immagine di me e soprattutto dell'autenticità dei miei sentimenti che, a quanto pare, ti dò :)

      Perciò grazie ancora, e un grande abbraccio anche a te :)

      Elimina