mercoledì 15 giugno 2016

"Gli InterrogATTIVI" Ep. 9 - MikiMoz


Ed eccoci di nuovo qui con la serie di episodi de "Gli InterrogATTIVI", la rubrica che vi tiene spero gradita compagnia da un pò di tempo a questa parte sul mio blog e che è dedicata a voi e a tutte le domande che desiderate pormi.
Come di consueto trovate QUI tutte le informazioni in merito a questa iniziativa, io da parte mia vi invito a partecipare numerosi aggiungendo quesiti nel post introduttivo che vi ho linkato, dal momento che per terminare le varie puntate che ho "da parte" perciò necessito di nuovi argomenti per poter proseguire! :)

Riepilogo episodi precedenti

Protagonista di questa nona puntata de "Gli InterrogATTIVI" è MikiMoz, senza nulla togliere a nessuno di certo il blogger "più VIPpissimo" che io conosca ^^ E anzi sono onorato che mi abbia dedicato un pò del suo tempo, ora che è diventato, pure, eccelso chef :)
Rispondo davvero volentieri alle sue domande, con le prime due che mi offriranno anche l'occasione per parlare di un argomento sul quale non ho mai speso più di tante parole come, invece, merita assolutamente, questo quindi mi rende molto felice dell'opportunità che ho ora di farlo :)
Benvenuti perciò al nono episodio de "Gli InterrogATTIVI":

1) Quanto pensi ti abbia aiutato lo scoutismo? Moltissimo, in tutti i sensi e in tutti gli ambiti. Anche perchè ci ho passato "dentro" 13 anni, che non sono per nulla pochi e quindi, giocoforza, magari intorno a me cambiavano tante cose, cambiavo io, crescevo, si modificava ed evolveva il mondo, eppure una cosa "certa", sicura, stabile c'era: ed era questo, era far parte di questa realtà, che mi ha dato tanto insegnandomi a stare con gli altri, ad essere capace di pensare "di gruppo" e non sempre e solo da singolo, a fare attivamente le cose, soprattutto quelle che riguardano l'impegno sociale e l'aiuto al prossimo, non a parole ma con i fatti. Facendo scoutismo sono cresciuto tantissimo come individuo, è innegabile, e ho potuto poi trovare all'interno di questo mondo delle persone che condividevano i miei ideali, capaci di non fermarsi all'apparenza e senza paura di rimboccarsi le maniche per "esserci", piuttosto che vivacchiare nelle comodità e nella superficialità. Un'altra delle mie certezze infatti erano loro, e stare con loro. E oggi, a distanza di tanti anni dalla fine di quel percorso... i miei migliori amici sono sempre quelli che ho conosciuto lì, di uno sarò anche testimone di nozze fra non troppo tempo, un altro vive all'estero ma lo sento ogni giorno, ma troppi ulteriori esempi specifici dovrei e potrei fare... e questo è assolutamente bellissimo. Davvero, la stragrande maggioranza delle amicizie che contano nella mia vita vengono da lì, sono nate lì, le ho coltivate in quel contesto vivendo, assieme a loro, momenti unici, veri, anche di difficoltà estrema, di fatica, di sconforto... ma è stato proprio là che il tutto si è cementato, che siamo andati "oltre" diventando veri amici, non comparse l'uno nella vita dell'altro, parentesi di qualche anno.
Quindi ecco, mi ha aiutato davvero tanto aver fatto questo percorso, mi ha donato esperienze straordinarie e persone eccezionali che sono e saranno sempre un caposaldo della e nella mia vita. E poi mi ha reso pure migliore, di certo un cittadino più consapevole, più presente, più attivo della media. Secondo me non è affatto poco.

2) Che ricordi hai dell'esperienza? Tanti e bellissimi. Da quando ero piccolino e un pò "monello" a quando sono passato ad occuparmi io dei più piccoli, assistendoli durante l'anno e pure ai campi estivi. Davvero, se dovessi elencare tutti i ricordi che ho... non basterebbero anni, interi, per raccontarli tutti. Scene di divertimento genuino, discussioni anche forti finite poi con chiarimenti sinceri che hanno rinsaldato ancor più i rapporti di amicizia, goliardate memorabili, personaggi epici/quasi mitologici che abbiamo incrociato... e poi quelle notti sotto le stelle, dalla Sicilia alla Val d'Aosta, sotto cieli incantevoli in cui finivo sempre per perdermi, scrutandone ogni angolo possibile, incantato. Sono cose che solo chi le ha vissute può comprendere a pieno, e infatti quando ci capita di rivederci si finisce sempre, immancabilmente, con momenti di amarcord, perchè non può non essere così, perchè quello che abbiamo passato e vissuto assieme, al gelo a 4000 metri d'altezza come sotto il sole africano ai piedi dell'Etna, appartiene solo a noi. Ed è bello ricordarsene, ri-dirsi che c'eravamo, noi e non altri, ripensare che in mezzo a quella fatica immensa quella borraccia passata, quello zaino portato da un altro per togliercene il peso, quella pacca sulla spalla per darsi forza e proseguire hanno fatto la differenza. E che, soprattutto, l'abbiamo fatta noi, tutti assieme, in quegli anni ed in quei momenti, che non torneranno più, certo, ma che vivranno in noi per sempre. E così anche fra decine di anni basterà rivedersi, raccontarci di nuovo quelle cose e... saremo sempre là. Sempre noi, esattamente come se il tempo non fosse mai trascorso. Bellissimo :)

3) Vorresti incontrare tuo padre e parlarci? Attualmente no, e infatti non ci parliamo. Però non è sempre stato così, nel senso, nonostante il suo comportamento mia madre ha sempre cercato di non farmelo "odiare", anzi mi invogliava a stare con lui, se poteva essercene occasione. Il fatto è che l'occasione non c'era mai, perchè lui proprio non ci pensava a me, aveva un'altra famiglia cui dedicarsi e quindi, credo almeno, neanche si poneva il problema. Certo è triste pensare che, pur potendo (perchè ripeto, poteva, non è capitato come spesso invece succede che il genitore "abbandonato" negasse all'altro l'amore dei figli) non ha voluto farlo, non ha pensato "diamo un pò di tempo anche a lui", ma che sia andata in questo modo è un dato di fatto. Sinceramente non so come possa convivere con questa sensazione, io ne sarei dilaniato, specie se è vero come dicono che invecchiando si comprendono meglio le cose. Però lui ce l'ha fatta, o se ha determinati sentimenti li maschera e li cela bene, fatto sta che, per chiuderla, non mi sono mai sottratto io alla sua frequentazione nè qualcuno che non fosse lui stesso me lo ha impedito. Dopo di che potrei dire tante altre cose che qui evito perchè sono (io, ovviamente) una brava persona, vi basti sapere soltanto che, davvero, ha mancato come padre da tutti i punti di vista, anche quelli più "materiali", approfittandosi dell'amore di chi lo aveva amato (lei davvero) e completando così questo quadro di disinteresse totale nei miei confronti.
Il paradosso è che io, per anni e anni, bramavo un suo saluto, una telefonata casuale, una parola carina... non capivo, o non volevo capire, vedere... poi l'ho fatto perchè sono cresciuto e quello che ho visto mi ha davvero sconfortato. Anche perchè ho pure toccato con mano come, nell'unico periodo in cui era stato abbandonato da tutto e tutti, e quindi presumibilmente "rinsavito", abbia tentato un riavvicinamento, al quale io ho dato ovviamente una possibilità salvo scoprire che, alla prima occasione per tornare il "solito" lui, non ci ha pensato un attimo, riuscendo addirittura a peggiorare i suoi comportamenti anzi, se possibile. E allora no, per scemo all'età che ho non ci passo più, quindi ho detto basta e, per me, è basta davvero. Se sta bene con la sua coscienza mi fa piacere per lui, io di certo non ci starei, ma pazienza, guardo oltre ormai, e va bene così :)

Bene, anche per questa puntata è davvero tutto! :)
E allora vi saluto rinnovandovi l'invito a lasciarmi QUI le vostre domande, altrimenti non potrò proseguire la rubrica e, personalmente, mi dispiacerebbe molto. Perciò mi rimetto a voi, attendo nuovi quesiti :)

Concludendo quindi ringrazio MikiMoz per aver partecipato alla rubrica e all'iniziativa e, come di consueto, lo "omaggio" con un brano musicale.
Con questo gruppo con lui si va sul sicuro, spero però che gradisca anche il pezzo, che ha esattamente un quarto di secolo e che ho appositamente scelto, tra quelli poi meno "scontati" direi :)
Del resto, per Moz nulla è "proibito"! ^^


Alla prossima! :)

9 commenti:

  1. Mozzino è una furia umana, veramente " un prodotto" di mercato , ragazzo adorabile , eclettico e pieno di un entusiasmo coinvolgente!!!
    Anche dalle domande che ti ha posto Maurizietto si vede la sua grandezza d'animo, domande seriose importanti che tu hai trattato con la stessa grazia di sempre.
    Sono stata anch'io juna " scout -girl" ma ho un ricordo passeggero, anche perchè lo fui solo per poco tempo. Non ricordo neppure chi era con me, mi vengono in mente solo le belle gite e i campeggi passati insieme a tante persone diverse.
    Io ho avuto una madre " particolare" e se vogliamo anche un padre dedito alla sua professione. Quindi genitori assenti o quasi. Preferisco dimenticare certi momenti che mi hanno segnato anche se poi la vita è stata generosa con me.
    Come sempre ti stringo forte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nella :)
      Si, Moz è innegabilmente un VIPpone! ^^ ma al di là della sua "celebrità", mi ha posto anche delle domande molto interessanti, con tre focus proprio specifici e non banali, mi è infatti piaciuto molto rispondergli e lo ringrazio per l'opportunità che mi ha dato di parlare dell'esperienza scout, che ormai è lontana nel tempo ma mai nello spirito :)
      Non sapevo del tuo passato scout, pur breve che sia stato è bello sapere che hai un ricordo positivo delle gite, dei campeggi e dell'esperienza in se :)
      Per il resto beh, fai decisamente bene... meglio pensare alle cose belle della tua vita, e per fortuna direi che ne hai tante tante :)

      Un grande abbraccio e grazie come sempre :)

      Elimina
    2. Ma grazie a te e a Mozzino, miei cari!

      Elimina
  2. Io degli scout conosco solo qui quo qua ed il loro super manuale delle giovani marmotte... ahahahah...
    Belle le domande di Miki ma soprattutto le tue risposte.
    Abbraccio Maurizio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Pia :)
      Si, i tre piccoli paperi erano scout modello ^^ Ma in realtà questo mondo è molto meno conosciuto, dall'esterno, di quanto poi non sia vivendolo... per me è stata davvero un'esperienza eccezionale, che mi porterò dentro sempre :)

      Un grande abbraccio a te e a presto, che ho pure le tue di domande cui rispondere! ^^

      Elimina
  3. Mau, vedi? Talmente vippissimo che arrivo nel mio/tuo post con 6 giorni di ritardo! XD
    Perdonami!
    Grazie per aver risposto alle mie domande, spero di non essere stato inopportuno specie con l'ultima.

    Hai vissuto lo scoutismo, vedo, in modo ancora più profondo rispetto a me (che pure lo considero l'esperienza più forte della mia vita, finora).
    Capisco poi (e condivido) il tuo pensiero sull'ultima domanda/risposta.

    Quanto alla canzone... beh, sei andato sul sicurissimo e hai fatto bene, perché è sempre meglio ribadire che nulla è proibito e sta a noi condurre una vita migliore ;)
    Grazie!^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma guarda che i VIP fanno proprio così, si fanno attendere fino al momento clou della festa/serata ^^
      Non preoccuparti assolutamente per il ritardo, come vedi io non sono da meno ^^ E per le domande non sei stato inopportuno assolutamente :)
      Lo scoutismo è stato, anzi direi è, un pilastro di quello che sono stato e di quello che sono diventato e, immagino, ancora diventerò. Perchè mi ha insegnato a stare con gli altri, a darmi da fare attivamente, soprattutto a vedere con gli occhi tante cose che solitamente ai più sfuggono... e quando vedi direttamente la realtà e le difficoltà vere ti rendi conto quali sono le cose che realmente contano nella vita. Di certo tanta della mia pazienza e riflessività derivano da lì.
      Mettici poi gli amici, che c'erano allora e ci sono ancora oggi... :)

      Grazie quindi per aver partecipato, e sono contento per la canzone, bella poi anche la tua spiegazione/riflessione in merito, che accolgo e anzi rilancio a mia volta :)

      Elimina
  4. Io arrivo ancora più in ritardo di Moz e non sono neanche VIP!
    Non penso che mi dilungherò molto in questo commento, perché per quanto riguarda la terza risposta ormai sai come la penso e giusto qualche post fa ti ho rinnovato la mia convinzione. Poi so che abbiamo anche idee un pochino diverse sul modo di reagire a certe cose e quindi non vale la pena spendere ancora parole per una persona che semplicemente non sa che meraviglia si perde non facendoti stare nella propria vita, come invece io ho la fortuna di poter fare.

    Per quanto riguarda gli Scout, so benissimo che le tue amicizie migliori sono nate là e per quanto non sia un tipo di esperienza che io amerei vivere e che infatti non ha mai fatto parte della mia vita, mi rendo conto che a te ha lasciato tante cose positive dentro quindi non posso che esserne felice.
    Avrai tante storie da raccontare ai tuoi nipoti (anche se quando sentirò nominare esseri umani di sesso femminile partirà il riflesso incondizionato e ti darò una bacchettata (perché sarai decrepito e ti sorreggerai su un sexyssimo bastone con la mia faccia intagliata sopra) in testa.
    Con amore, eh!
    Poi veramente, senza quegli anni mi sarei persa tutte le tue foto imbarazzanti (se ti chiedi quali vorrei ricordarti il tuo taglio di capelli xD OOOPS) e non potrei prenderti in giro per le cose che nonostante tutto so fare meglio io.

    Comunque, a parte gli scherzi per quanto riguarda la rubrica vorrei farti io una domanda.
    Te la stavo per scrivere qui, ma poi mi potreste dire che sono raccomandata ed ignoro le regole quindi faccio le cose per bene.
    Allora ci vediamo di là xD
    Ti amo :-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che tu arrivi sempre tardi lo so, ho rischiato di perdere pullman e treni a causa tua, per non parlare delle cene a tardissima sera perchè stai ore a pettinarti e prepararti.... ehhh.... mejo che non dimo niente và! ... ahahah ^^
      Sei sempre tanto dolce e tenerella, e io ti amo tantissimo :) e lo so che siamo diversi, mica solo per la terza risposta (magari fosse! ahahah ^^)... però è bello anche così, è positivo perchè io ammetto che nel rapporto con te ho "preso" e fatto entrare nel mio mondo diverse cose tue, moltissime tue visioni differenti da quelle che io magari ho sempre avuto, ma questo è un arricchimento e mai un limite. Poi certo in questo caso c'entra anche proprio il carattere e l'esperienza diretta, in ogni caso non serve dilungarsi, io ho te e non mi serve altro :*
      Per gli scout lo so che pensare te in quell'ambiente è esercizio di enorme fantasia, ma in realtà io credo che non sono necessariamente importanti esperienze comuni, perchè ognuno è singolarmente "tagliato" per qualcosa che magari non va bene per un altro, quel che è bello è potersi però "passare" quello che queste situazioni ci hanno lasciato dentro, perchè quel che sono io viene da lì e quel che sei tu viene dalle cose che hai fatto tu e io non ho fatto, ma se ci amiamo e piaciamo così tanto è, anche, proprio a causa di queste diversità di fondo :)
      Ciò detto, io avrò nessun bastone quando sarò vecchio, mi compro una di quelle macchine motorizzate ^^ ahahah ^^ oppure mi offrirò come cavia per essere rimpiazzato nelle parti claudicanti come un cyborg ^^
      Soprassiedo sul taglio di capelli, che se era quello cui penso ti riferisci era splendido e anzi, a breve lo riporterò in auge :P E tu non sai fare nulla meglio di me, dai, non dire tazzate :))))

      Ti amo e grazie per le domande che mi hai posto per la rubrica, avrai anche tu la tua puntata, ma già ti dico che non ti dedico la canzone perchè mi stai antipatica, mwhahahahaha :))))

      Ti amo, sei tutto! :*

      Elimina