mercoledì 14 dicembre 2016

Un Bell-o scherzetto

Fino a martedi scorso, quindi una settimana esatta da oggi, ignoravo del tutto l'esistenza di Sir Charles Bell, chirurgo scozzese vissuto oltre 200 anni fa. E, se ignoravo lui, ovviamente facevo lo stesso con le sue scoperte.
Ebbene, da sette giorni invece conosco di lui davvero molto, in maniera particolare l'argomento che nel 1829 presentò e discusse alla Royal Society di Londra, ovvero la paresi facciale del VII nervo cranico, nota appunto come "Paralisi di Bell".
Non ho iniziato a studiare medicina per diletto eh, tutto questo lo so, adesso, perchè appunto sette giorni fa sono andato di corsa al pronto soccorso (con ben più gravi paure in partenza, ammetto) e mi è stata diagnosticata proprio questa problematica. Che "devo" idealmente al buon Renzi e alla Raggi, dal momento che per il famoso referendum del 4 dicembre (giorno nel quale mi sono perso anche il derby di Roma per la prima volta nella vita, il che già doveva farmi capire che qualcosa nell'aria non andava bene...) mi hanno chiamato ai doveri di scrutatore per i voti provenienti dall'estero.
E quindi ho dovuto recarmi in un mega hangar fuori Roma delle cui condizioni (di gente presente, spazi per muoversi, pulizia, vivibilità ecc...) preferisco non parlare per, appunto, dedicarmi a questa mansione.
Ho finito a notte fonda, lì poi è molto umido e gelido il clima, ho preso un colpo di freddo e mi è iniziato un fastidio all'orecchio sinistro misto a influenza... cui però il lunedi non ho dato molto peso, mentre "incubava".
Il problema è che il tutto è esploso e degenerato il martedi, al mio ritorno a casa dai vari impegni: di fatto, la parte sinistra del mio volto era (e tutt'oggi è, pur con timidissimi miglioramenti) immobilizzata.
Tralasciando lo spavento dei miei familiari, e il "tram tram" dei vari controlli eseguiti al pronto soccorso (TAC con contrasto e soprattutto prelievo del sangue fatto su me che sono agofobico e ovviamente... non mi trovavano la vena, mi hanno bucherellato 4 volte di cui una addirittura sulla mano, mentre sul braccio ho ancora il segno dopo una settimana...), alla fine mi è stata appunto diagnosticata questa paralisi facciale temporanea, ho quindi incontrato subito privatamente un neurologo ed iniziato una cura di cortisone e vitamina B.
La cosa più strana, ve lo giuro, è sentirsi non padroni di una parte del corpo, per la masticazione soprattutto, ma anche per bere... e quando vivi queste limitazioni ti accorgi di quanto gesti semplicissimi in realtà... fanno la differenza. Anche se la cosa forse più fastidiosa, tra le tante, è il problema all'occhio, perchè non si riesce a chiuderlo involontariamente quindi, di fatto, non sbatte mai la palpebra, e oltre alla stanchezza che lo fa arrossare c'è anche un concreto rischio infezione. E chiuderlo volontariamente comunque non è facile, di certo non i primi giorni, tanto che resta un pochino aperto e occorre dormire con la benda per evitare problemi.
Insomma, per prendere 104 euro come scrutatore ne ho spesi 40 in medicine, 30 in benzina, non parlo poi della spesa per lo specialista che immagino possiate immaginarla da voi... oltre ai giorni che sto perdendo non potendo svolgere le mie attività... beh, che dire, mi è proprio convenuto andarci! :|
Ma alla fine su, al di là di tutto, sto scrivendo questo post per due soli motivi: il primo è aggiornarvi e dirvi che, comunque, sto bene e sto migliorando, avrei voluto scrivere di più ma è davvero difficile farlo in queste condizioni, soprattutto per la vista. Il secondo motivo, quindi, è per ringraziare qualcuno. Qualcuno che poi solamente "qualcuno" non si può definire. Questo grande imprevisto non pensavo di poterlo affrontare così bene, e se ci sono riuscito è perchè ho la fortuna di avere una fidanzata eccezionale, che mi è stata vicino dal primissimo momento e già mentre tornavo a casa dal pronto soccorso già si era documentata trovandomi tutti gli esercizi, i cibi e le attenzioni migliori da avere per accelerare il mio recupero. Grazie al suo amore costante ho sentito da subito tanta forza per reagire a questa cosa, che poi è fondamentalmente "limitante in testa", cioè a livello psicologico perchè vedi allo specchio qualcuno che non sei tu e ti spaventa... e quindi, se ti butti giù può essere un problema grande. Lei invece non mi ha lasciato solo un attimo, mi ha stimolato e... io credo che se oggi già sto meglio sia soprattutto per merito suo. E credo, pure, che anche se siamo sempre e da sempre fortissimamente uniti... questa vicenda, per assurdo, me l'ha fatta sentire "mia" ancora di più, e viceversa.
Proprio sulla base di questo concetto che ho appena espresso ho voluto propararle con le prime forze "creative" che mi sono tornate una piccola sorpresa (che vi mostrerò poi, prima deve vederla ancora lei ^^), che in realtà non è nulla di che ma, se la conosco come so di conoscerla, apprezzerà perchè, attraverso un "suo" simbolo ho deciso di portarla sempre più con me, in tutto quello che appunto... creo. Poi vi spiego, dai! ^^
Detto ciò sinceramente non credo bastino queste parole a margine di un piccolo post per spiegare tutto quello che Paola è e fa per me, ma prometto che appena la mia vista migliorerà le scriverò un pezzo "ad hoc", anche perchè amo tanto fargliene, amo infinitamente lei e poi... tra non troppi giorni passeremo assieme le bellissime feste natalizie, quindi ci sarà per forza tantissimo da raccontare ed io non vedo l'ora che questo momento arrivi, non credo anzi di aver mai atteso come quest'anno il giorno di Natale.
Voglio solo stare con lei, e alla fine se questo "imprevisto" mi ha ricordato (non dimosttato perchè lo sapevo già) quanto io sia fortunato ad averla, quanto lei e solo lei sia giusta per me, quanta forza sa darmi e quanto sa starmi vicino, ogni volta nel modo giusto, facendomi sentire del tutto a mio agio e, al contempo, completamente bisognoso della sua vicinanza speciale... allora beh, poco male caro Renzino e cara Raggi, posso pure perdonarvi. Anche se, certo, prima recupero al 100% meglio sarà, ovvio ^^ E comunque coi 104 euro non ci rientro per nulla!

Eh si, è bello pensare che esistano davvero i supereroi, quei personaggi eccezionali che viene automatico e naturale immaginare sempre con lo stesso vestito, gli stessi grandi poteri e la stessa età, visto che loro possono permettersi di non invecchiare mai. Per questo se possibile è ancor più bello scoprire che qualcosa, o meglio qualcuno, di simile a quei protagonisti di fumetti, film e libri possa esistere in carne ed ossa.
E per me esiste, perchè non ho assulutamente timore o vergogna nel dire che il mio supereroe, che mi protegge e mi difende sempre, che custodisce i miei sogni e si preoccupa solo della mia felicità... è Lei. Sei tu. Ed io mi affido a te, come tu puoi e potrai fare con me, da sempre e per sempre.
Grazie Paola, grazie amore mio :)

44 commenti:

  1. Fa sempre bene al cuore leggere quanto vi amate! Fa sorridere, ché tra tante brutture che vedi intorno è bello respirare a pieni polmoni l'amore e la bellezza.
    Poi sarà che sono fortunata pur'io, come voi, e da quasi due anni vivo un rapporto meraviglioso... sia quel che sia, godiamocela tutta :)

    Mi spiace leggere di questo tuo problema. Pure io ovviamente ignoravo del suddetto "signor Campanaccio" e ti capisco quando parli di quanto sia devastante non sentire più il proprio corpo come complice, in qualche modo... comunque come casa. E doverlo ritenere un estraneo. Piano piano passa, dai retta a chi lo ben sa :)

    Intanto ti mando un abbraccio (e uno pure alla tua Paola, che deve essere davvero una gran bella persona) e passerò a ricontrollare come stai e cos'è questa chicca creativa preparata per lei :)
    Riprenditi presto, Mauri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Eva :)
      E' certamente "tanta roba" sentirsi bene "in due", davvero, fa tantissima differenza, ti da forza, coraggio, ti rende tutto più facile. E' proprio vero, un rapporto sereno, forte, positivo... cambia tutto e lo fa in meglio, permettendoci di affrontare tutte le brutture che, purtroppo, si trovano attorno a noi e a volte, come in questo caso anche se so che c'è molto di peggio, ci "assaltano" all'improvviso.
      E' stata una settimana davvero strana, anche se devo ammettere che la paura più grande l'ho avuta all'inizio, non conoscendo questa paralisi temporanea di Bell... vedendo quei sintomi lì ho temuto il peggio... anche se poi vedevo che tutto il resto del corpo su quel lato rispondeva bene, ma quando ti fanno la TAC... non si sa mai che esce...
      Dopo quel momento, pur se ovviamente il fastidio nelle cose elementari del bere e del mangiare è tanto e quello della vista pregiudica riposo e attività varie indispensabili... diciamo che mi sono messo l'anima in pace e ho iniziato a preoccuparmi solo di guarire al più presto.Anche se so che è lunga per la completa guarigione, e tu stessa me lo hai qui confermato.
      Quindi aspetto con fiducia, faccio massaggi, prendo vitamine e mangio diversamente, che magari è pure cosa buona a priori alla fine, di certo come "pre-natale" non credo abbia mai mangiato così poco e sano ^^
      Grazie dell'abbraccio, che ricambio con affetto, spero di trovare il modo di scrivere ancora prima della mia partenza o comunque della fine dell'anno, è che faccio molta fatica con gli occhi ma, se riesco, voglio ripassare a farvi tanti auguri :)

      A presto allora, buona serata e ancora grazie :)

      Elimina
  2. Bellissima dichiarazione.
    Mi spiace per quel che ti è successo, dev'essere una gran rottura di palle.
    Una mezza paresi facciale, che strazio.
    Però sei forte e ti riprenderai alla grande, dai :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Miki :)
      Oggi devo ammettere che, dopo 10 giorni, inizia a andare meglio, non troppissimo ma inizio a sentire qualche "risposta" da quel lato, minima ma la sento, quindi... speriamo di proseguire così anche perchè si, è una delle rotture più grandi che abbia mai provato, visto che alla fine, per un motivo o per l'altro, ti preclude tantissime attività proprio basilari.
      Grazie e a presto! :)

      Elimina
  3. Intanto gli auguri di rito e il sollievo che sia passata... poi, ovvio, i legami, l'affetto, l'amore.. si vedranno sempre, nei momenti di difficoltà, di incomprensione; quando le priorità prendono vie traverse e chi ti ama deve faticare a stabilire di nuovo una frequenza accettabile e percepibile dalle tue necessità, seppure temporanee. Vero è che voi vivete già una prova enorme che è quella della "distanza", e l'avete superata con l'immenso amore che vi lega, le altre vicissitudini diventano piccoli contrattempi trascurabili. Che non riusciranno a farvi trascurare l'un l'altra.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Franco :)
      Grazie della tua vicinanza, e si, penso che la fase "acuta" sia passata, poi certo sai, non avere la padronanza su gesti "automatici" di tutti i giorni... è una sensazione proprio strana, ma andrà per forza meglio, dai :)
      Come sempre, nella tua saggezza meneghina (^^) riesci a trovare ogni volta i temi giusti da evidenziare, l'importanza dell'amore, in tutte le cose e sopra tutte le cose, è davvero basilare, e fa tantissima differenza. Me ne accorgo adesso più che mai, anche se poi me lo porto con me ormai da più di 3 anni e quindi... è una dolce abitudine, per me, che ovviamente in questo momento mi conforta come null'altro potrebbe e saprebbe fare :)
      Come ho scritto, già ero in trepidante attesa di questo Natale con lei "da sano", adesso... lo voglio ancor più, e so che starò bene e che sarà l'ennesima prova di un legame, ormai, davvero indissolubile :)

      Grazie del tuo passaggio e della tua vicinanza, a presto! :)

      Elimina
  4. Purtroppo a volte questi imprevisti accadono ed è per questo che quando vicino hai una persona come Paola, tutto sembra più facile risolvibile e meno angosciante, come quello che ti è capitato.
    Spero tutto si risolverà per il meglio , anzi ne sono sicura e tu sarai ancora più forte di prima e ritornerai al meglio.
    Conosco questo tipo di patologie , vivendo in un ambiente medico in casa e conosco anche cosa voglia dire avere un angelo vicino, un angelo ancora presente capace di fare miracoli..
    In bocca al lupo per tutto e sii felice come meriti!
    Ti stringo forte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nellina :)
      Si, sono cose che capitano, non capita però di frequente avere vicino chi sa esserci per noi, ed esserci davvero, non a parole o in teoria. E' stata, ed è, con me in ogni momento, e questo mi ha trasmesso tanta forza, oltre che tantissima voglia di avercela sempre sempre... che poi, da questo punto di vista, magari non siamo più tanto lontani dal fatidico momento, potenzialmente... ;)
      Oggi posso dirti che è il primo giorno in cui mi sento meglio "concretamente", certo la strada è ancora lunga ma qualcosa inizia a rispondermi, quindi è un buon inizio :)

      Ti abbraccio forte e ti ringrazio per le tue come sempre dolci parole, augurando ovviamente anche a te tanta felicità :)

      Elimina
    2. Grazie adorabile ragazzo! felice dei tuoi miglioramenti..
      Ti stringo forte

      Elimina
    3. Grazie Nellina, buon Natale! :)

      Elimina
  5. Mi spiace per tutti i guai e lo spavento preso !! Forza, ti auguro di ritornare presto in buona salute. Bellissimo l'amore che dimostri per la tua fidanzata. Fortunata lei ad avere vicino un uomo che l'ama tanto. Auguri e un saluto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille mirtillo :)
      E per la fortuna, beh, credo di averne più io che lei... :) In ogni caso, dove c'è amore, vero e sincero, è sempre bellissimo per entrambe le parti :)

      Una buona domenica! :)

      Elimina
  6. Accidenti Maurizio, mi dispiace!
    Spero che tutto si risolva al meglio possibile.
    Forza e coraggio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio Misa :)
      Inizio a sentirmi meglio e ad avere qualche "reazione" su quella parte, quindi spero continui così per potermi riprendere quanto prima, anche perchè sono quasi due settimane ormai... :)

      Un saluto e buona domenica :)

      Elimina
  7. Ora ho letto. Gran brutta esperienza. Immagino il dolore e i timori, più che giustificati. Per fortuna, sta evolvendo tutto per il meglio. Mi spiace non averti letto prima, ma come sai, non era mia intenzione trascurarti.
    Poi che bello ritrovare il Maurizio che conosco, innamorato e gentile. Che mi conferma tutte le volte che amare è possibile. Anzi, direi necessario. Ci rende persone libere e migliori. E già immagino questo nuovo Natale a casa di Paola. Ti auguro la stessa bellezza e lo stesso calore dello scorso anno. Gli stessi bimbi, gli stessi adulti e gli stessi abbracci. Lo stesso amore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mari :)
      Si beh, più che il dolore fisico diciamo che il problema ha ripercussioni sull'aspetto psicologico, anche scioccamente eh perchè uno non è che può interrompere la propria vita e le proprie attività per questo, però... in casa i problemi di vista sono comunque un limite grande, fuori non esci per evitare ti guardino strano, o di prendere freddo, polveri ecc... alla fine, dal 6 dicembre, sono uscito di casa forse 3 volte più un paio di ore... questo è abbastanza "alienante". Però ecco, poteva andarmi peggio e, soprattutto, ho ricevuto tanto appoggio e affetto che hanno fatto la differenza, e adesso finalmente inizio a migliorare un pochino e a sentirmi meno a disagio :) Non preoccuparti quindi, di nulla :)
      E sono contento che tu abbia ritrovato in questo post delle mie sfumature che... sono contento di avere, di condividere, di rivelare agli altri. Mi piace essere "buono", pure se spesso non conviene eh, però... preferisco esserlo, e vivere da "buono" appunto, piuttosto che mettere inutili maschere per sembrare ciò che non sono, e perdermi contemporaneamente le cose più vere e autentiche della mia personalità. Per questo scrivo, e credo sempre scriverò, in questo modo, che non è l'unico che conosco ma, certo, quello che più mi piace e mi fa "uscire" per come sono davvero :)

      Grazie delle tue parole e del bell'augurio sulle feste, che ovviamente io ricambio nei tuoi confornti sperando siano piene di amore, gioie e cose belle :)

      Buona domenica! :)

      Elimina
  8. Mi dispiace tantissimo apprendere quanto ti è successo:capisco perfettamente lo spavento,l'ansia e quel senso di impotenza che si avverte quando non ci sentiamo più padroni del nostro corpo e quindi non siamo più in grado di svolgere tutte le funzioni che nella quotidianità compiamo normalmente...in quei momenti ci rendiamo conto di quanto la salute venga in assoluto al primo posto..il nostro pensiero e' concentrato lì...il resto non conta più....sono poi le persone a noi più care e che in questi frangenti ci mostrano il loro amore,il loro affetto standoci vicine ad aiutarci a superare ogni cosa,come nel caso della tua fidanzata che sicuramente ti ama tantissimo.
    Ti auguro di riprenderti quanto prima possibile:)
    Un caro saluto:)
    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rosy :)
      Hai assolutamente ragione, la cosa più brutta è stata infatti proprio il provare a fare qualcosa, anche minima, e vedere che il mio corpo non rispondeva... è davvero un qualcosa che spaventa, e che ti fa pensare a chi vive queste situazioni continuativamente, magari anche a livelli molto più diffusi di una porzione di viso... e beh, sono pensieri che toccano molto. La salute è veramente un BENE fondamentale, imprescindibile, che spesso non tuteliamo, non curiamo come dovremmo (parlo anche di stress, di preoccupazioni ecc... che ci fanno male e che dovremmo allontanare da noi), e chepuò presentarci il conto all'improvviso se non stiamo attenti.
      In ogni caso da un paio di giorni inizio ad avvertire dei miglioramenti più marcati, per quanto sempre minimi. Quindi vediamo se riesco da qui a breve a tornare certo non subito al 100% ma ad una percentuale accettabile per minimizzare i fastidi che provo e, pure, quello che gli esterni vedono, perchè alla fine, come scrivevo altrove poco sopra, il problema più grande è a livello "psicologico", secondo me.
      La mia fidanzata si, mi ama tanto ed è bellissima e fantastica, sia dentro che fuori. Sono felice e fortunato di averla e mi ha aiutato tantissimo ad affrontare questa cosa, senza di lei sono sicuro sarei molto più indietro nel recupero. Ma per fortuna c'è... :)

      Una buona domenica a te e grazie del bel commento :)

      Elimina
  9. Conosco questa cosa...l'ha avuta una mia amica qualche anno fa! Mi raccomando, curala benissimo. Che lei si è portata dietro strascichi per un bel po'...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si Gioia, mi hanno detto che se non la curi bene non torni proprio al 100%... e che comunque questo 100% è lungo da ritrovare, parliamo di 3 mesi, non meno, per il recupero totale e completo di tutti i movimenti facciali.
      Sto infatti prendendo (e continuerò a farlo anche quando smetterò col cortisone) diverse vitamine specifiche per i nervi, soprattutto quello dell'occhio che, ad oggi, è il più in difficoltà, oltre che seguendo un alimentazione diversa che, sembra, sia d'aiuto. E faccio alcuni massaggi, ma da solo, li ho trovati in giro e penso aiutino, poi semmai potrei pensare a della fisioterapia specifica mi hanno detto, ma lo valuto dopo la visita di controllo che farò dopo 40 giorni (quindi a metà gennaio), in base al recupero che avrò fatto.
      Di sicuro, prima di questo avvenimento mai avrei pensato che potessero verificarsi cose del genere, magari mi coprivo anche meno del dovuto (ed infatti se fossi stato coperto meglio in quella fredda notte, forse...), adesso sicuramente non lo farò più, l'esperienza quindi insegna, specie dopo fatti così "forti".

      Buona domenica! :)

      Elimina
  10. Ciao Mauri. Per qualche giorno sarò assente dal mio blog, stavolta per vacanze eh!
    Passo per augurarti delle feste serene, accanto alle persone che ami di più.
    Buon Natale e buone feste.
    Ti abbraccio fortissimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mari :)
      Ti ringrazio per questo passaggio apprezzatissimo al pari di questi tuoi auguri che "sento" davvero speciali, e quindi preziosi :) del resto era proprio di questo che parlavamo nel tuo blog pochi giorni fa, riguardo le cose "vere" :)
      Io quindi ti ringrazio tanto e ovviamente faccio a mia volta a te tantissimi auguri di buone feste e buon Natale, da trascorrere con la tua famiglia e i tuoi affetti, sempre con la tua grande positività e il sorriso :)

      Un grande abbraccio super forte, con tanto affetto, e buon divertimento! :)

      Elimina
  11. Ciao Maurizio, mi spiace tanto che tu non stia bene, ma vedrai sono cose che passano. Quello che hai mi ricorda la mia infanzia quando il mio papà ebbe una paresi facciale a causa del freddo perchè nella fabbrica dove lavorava era costretto a spostarsi con il gelo e la bora in vespa. A quei tempi non c'erano le cure di oggi ma ti assicuro che dopo poco più di una settimana stava già bene. Quindi ti faccio tanti auguri di poter trascorrere un Buon Natale già in forma. Auguri anche alla tua dolce e premurosa fidanzata. Un abbraccio a voi e buonanotte. ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sara :)
      Grazie per gli auguri che ovviamente ricambio con affetto sperando che tu e la tua famiglia possiate trascorrere delle bellissime feste :)
      È stato bello questo ricordo del tuo papà, mi è sembrato quasi di immaginarlo, in un Italia tutta diversa da oggi, una cosa molto carina, al di là ovviamente dell'episodio della paralisi :)
      Io sono al 17esimo giorno e sto migliorando, anche se ancora c'è di strada da fare, soprattutto per l'occhio, ma ce la facciamo :)

      Buone feste! :)

      Elimina
  12. Buon Natale caro Maurizio, smack!
    Abbraccio e bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio Pia,
      un abbraccio e tantissimi auguri di buon Natale a te! :)

      Elimina
  13. E meno male che c'è l'amore che ci salva, senza sarebbe un deserto d'emozioni positive con questi portatori sani di incompetenza e menefreghismo. Mi sembra di capire che il peggio sia passato e ne sono contenta. Auguro a te, alla tua Paola e a tutta la tua famiglia, un Natale da vivere così come è nei vostri desideri. Ti abbraccio Maurizio !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente si, l'amore aiuta tanto, e quando abbiamo la fortuna di averlo al nostro fianco e nella nostra quotidianità ci dona una forza inattesa ed incredibile che ci permette di superare ogni ostacolo :)
      Il peggio è passato e negli ultimi giorni il recupero si è fatto molto evidente, sono molto contento anche perché siamo quasi ad un mese ed era importante reagire presto, soprattutto per il discorso dell'occhio che inficiava un pochino tutto.
      Il Natale è stato molto bello, sono stato e tutt'ora sono assieme a lei, l'ho vissuto serenamente e ho messo da parte dei bei ricordi e momenti :)

      Un grande abbraccio anche a te, spero a breve di riprendere a scrivere con regolarità :)

      Elimina
  14. Da cui si nota che i referendum fanno male, non solo a Renzi (ha, ha, ha). A parte la battuta, mai sentito parlare della "Paralisi di Bell" e spero proprio di non scoprirlo a mie spese visto come mi sta andando da due anni a questa parte. Forza e coraggio e buon 2017.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah :))) si beh, a me ha fatto male partecipare allo scrutinio, a Renzi l'esito ^^
      Comunque nemmeno io sapevo nulla di questa paralisi prima che mi colpisse, invece ho visto che è molto diffusa e che in tanti hanno fatto video e studi in merito, soprattutto in Sud America. In ogni caso per fortuna sta ormai passando del tutto, poi ovviamente in futuro farò molta più attenzione ad essere ben coperto quando fa freddo, del resto le cose si comprendono a pieno solo quando le viviamo direttamente, e l'esperienza insegna ;)

      Un saluto e un buon 2017 a te! :)

      Elimina
  15. Sono in occasioni come queste che viene voglia di imparare a fare macumbe e voodoo xD
    Buona guarigione, buon Natale e buon anno nuovo, che magari ti prendi la rivincita :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh si, ora ci posso scherzare su ma i primi giorni ho non poco maledetto 'sto referendum, chi lo ha determinato e chi mi ha nominato per andarci, anche se vedo che pure senza le bamboline vodoo da quel giorno è andata e sta andando parecchio male ad entrambi (più a Renzi ma pure la Raggi...) ^^
      Grazie per gli auguri di pronta guarigione, per fortuna sono a buon punto, e buon anno nuovo anche a te :)

      Elimina
    2. Non penso sia un male maledire e spaventarsi, è una fase normale prima di reagire. Saper reagire e perché no, anche saperci scherzare, è una gran qualità, non è una cosa scontata ;)
      Il karma a volte sembra esistere per davvero xD

      Elimina
    3. Sicuramente se uno si butta troppo giù... non si aiuta, quindi si, dopo quella prima fase "cupa" penso che la reazione sia stata importante, aiutata anche proprio dallo scherzo e dalla positività anche dove era difficile vederla :)

      Elimina
  16. Ciao Maurizio, ti auguro un 2017 sereno, felice e con tanti sorrisi !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio Sciarada, e ovviamente ricambio gli auguri sperando che quest'anno appena cominciato porti solo tante cose belle e positive :)

      Elimina
  17. Mi dispiace tantissimo per l'inconveniente, mamma mia, una bella seccatura e un bel spavento! Bellissima la dedica alla tua Paola, siete proprio una bella coppia e le tue parole non solo trasmettono tutto l'amore che provi per lei ma anche quello che lei ti da! Rimettiti presto e facci sapere della sorpresa :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Federica :)
      Ormai sono passati... aspetta che conto... 35 giorni, e diciamo che dal giorno di Natale ho ricominciato a muovere sempre meglio l'occhio. Oggi si nota davvero pochissimo, sento sempre un pochino meno di forza sul lato sinistro ma ho letto che è normale, e comunque ho ancora diverse vitamine da prendere, perciò finchè non finiscono lo ritengo normale :)
      Per il resto ho trascorso un bel Natale con Paola, è stata importante la sua presenza ed infatti secondo me non è un caso che appena l'ho vista... ho iniziato a muovere l'occhio. Sento che lei è davvero fondamentale per me, ho assolutamente bisogno di averla al mio fianco e che mi trasmetta tutte le cose positive che, davvero, quando ci sono cambiano le nostre giornate, anche quelle più buie :)

      Per la sorpresa beh, diciamo che ho creato un piccolo logo per i miei video (tra l'altro ne ho fatti due molto carini durante le feste) che si riferisce, chiaramente, a lei, ed il significato è che, in questo modo, la porto sempre con me, ed in tutto quello che faccio :)

      Buona giornata! :)

      Elimina
  18. Ciao Maurizio, contenta di sapere che ti sei ripreso. Immagino lo spavento iniziale, è accaduto anche al figlio della mia amica,tremendo.
    Anche se con ritardo ti faccio gli auguri di buon anno, un abbraccio a te e Paola.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Carolina :)
      Si, diciamo che ormai sono quasi al 100%, aspetto gli ultimissimi miglioramenti dell'occhio ma ho fiducia che per la fine del mese (e delle vitamine che mi hanno dato) si possa risolvere tutto. Lo spavento si, è stato forte, ma in realtà più per chi mi stava attorno che per me, io ero consapevole che non c'erano cose più gravi, mi sentivo fisicamente bene e muovevo bene tutto il resto del corpo su quel lato, però da fuori sembra tutta un'altra cosa, anche per questo mi hanno fatto la TAC.

      Auguri anche a te, un abbraccio e una buonissima giornata :)

      Elimina
  19. Mi piace leggere di quanto amore provi per la tua Paola, siete due persone fortunate perchè vi volete molto bene.
    Per tutto il resto, mi spiace per questa brutta avventura, per 104 euro, non ne valeva certo la pena ma come si fa a saperlo prima?! Forza, il peggio è passato. Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mirtillo :)
      Ti ringrazio del passaggio e di queste belle parole, sicuramente provare certe emozioni per qualcuno è bellissimo, se poi sono pienamente ricambiate... è il massimo, ed io ho la fortuna che sia così :)
      Comunque si, per 104 euro non ne valeva proprio la pena, anche se almeno fra 2 settimane me li danno, nemmeno subito me li han dati, ma dal 23 si possono andare a prendere... meglio tardi che mai! ^^

      Buon pomeriggio! :)

      Elimina
  20. Ormai quel brutto momento per fortuna è passato ed ora stai meglio.
    Ti ringrazio delle belle parole che hai speso per me in questo e nel post successivo. Grazie anche per la sorpresa che mi hai fatto, sicuramente speciale ed importante. Ma quello che "dovevo" dirti a riguardo l'ho fatto in privato, quindi qui ti ringrazio ancora del gesto e del pensiero.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, per fortuna è passato, per quanto ancora un minimo noto delle piccole differenze, ma ho ancora una settimana di vitamine da prendere, e comunque anche restasse così potrei pure starci, ma spero in un recupero totale, che sapevamo essere piuttosto lungo (adesso siamo a un 40 giorni, c'è ancora margine).
      Sono contento se hai apprezzato questo mio pezzo, come ho scritto e detto tante volte, mi piace utilizzare questo mezzo per trasmettere quello che sento, e quello che sento riguarda alla fine sempre te, oltretutto è anche un modo che mi piace sfruttare per poterti comunicare qualcosa "in più", di speciale, di forte, non potendo essere sempre sempre geograficamente al tuo fianco.
      Però, col cuore e con la mente, soprattutto con il rispetto e l'amore, ci sto sempre, e sempre ci starò... questo è poco ma sicuro :-*

      Elimina