mercoledì 29 giugno 2016

"Gli InterrogATTIVI" Ep. 10 - Pia


Ben ritrovati con "Gli InterrogATTIVI", la rubrica che da gennaio a questa parte trova spazio sul mio blog e che è dedicata a voi e a tutte le domande che desiderate pormi.
Chi ancora non la conoscesse o non ha partecipato troverà QUI tutte le informazioni in merito a questa iniziativa, io vi invito a partecipare numerosi aggiungendo quesiti nel post introduttivo che vi ho linkato, dal momento che, senza il vostro contributo, dopo di questo mi rimarrà soltanto un ulteriore episodio. Mi occorrono quindi altre domande per poter continuare! :)

Riepilogo episodi precedenti

Per questa decima puntata de "Gli InterrogATTIVI" il graditissimo ospite è Pia, grandissima appassionata d'arte che seguo da tempo con enorme piacere nei suoi due blog, che sono Mondo d'Arte e I Pensieri di P.
Vi consiglio assolutamente di visitarli, sia per la parte appunto artistica, sulla quale la nostra Pia è preparatissima e ci offre nel suo spazio sempre spunti interessanti e spiegazioni dettagliate e chiare, che per quanto riguarda il blog dei pensieri, pieno di composizioni e riflessioni che meritano davvero :)
Ciò detto, sono pronto a rispondere alle sue domande sul mondo dell'arte, e allora... cominciamo! :)
Benvenuti perciò al decimo episodio de "Gli InterrogATTIVI":

1) Ami l'arte? E quanto? Diciamo che non credo di potermi definire un "amante dell'arte" in senso stretto, dal punto di vista "tecnico" infatti non sono preparatissimo perchè non ho avuto una formazione artistica troppo importante, nè parallelamente nel mio privato ho avuto modo/voglia di approfondire più di tanto. Però certamente CREDO di avere un certo "gusto", e di saper apprezzare le cose "belle" per definizione. Nei diversi viaggi che ho avuto modo di fare, in Italia e in Europa, ho potuto vedere tante meravigliose opere artistiche, visitando monumenti, musei, città e costruzioni antiche e moderne. E poi beh, c'è anche una forma a mio giudizio molto speciale di arte che è la natura, ovviamente leggendola con una chiave interpretativa diversa penso si possa dire che c'è tantissima arte, forse più che altrove, nella natura, e quindi in tutto ciò che sta intorno a noi... da sempre :)

2) Qual'è il tuo artista preferito e perché? La scelta è ampia, però dico Marc Chagall. A casa dei miei nonni, quando ero piccolino, c'erano diversi libri d'arte, ricordo che rimasi colpito da quello dedicato appunto al pittore bielorusso, per via dei colori vivaci che utilizzava e dei soggetti particolarissimi che ritraeva, che sembravano usciti da sogni e visioni.
Ho scoperto poi la sua vita e la grande complessità delle vicende che ha vissuto, l'immenso amore per questa moglie che viene improvvisamente a mancare facendolo cadere in depressione. Mi ha colpito che, tanto quanto era in vita come pure dopo la scomparsa, fosse proprio la moglie il suo soggetto principale, ricordo infatti molto bene i dipinti come "Compleanno", "Sopra la città" e "La passeggiata", e in modo particolare mi colpì la storia legata al primo di questi, ispirato al giorno del compleanno di Chagall mentre la moglie stava ornando la loro casa con dei fiori: vedendola dedicarsi teneramente a quel gesto di amore, Chagall le si avvicinò, la diede un bacio ed indicandole la finestra le disse "amore, fuori il cielo ci chiama”.
La dolcezza di questo momento familiare nella sua estrema semplicità e la purezza del sentimento mi sono rimaste impresse. Oggi poi comprendo ancora meglio tutto ciò dal momento che, nella mia vita e in modo quindi diretto, è esattamente quello che sto provando io per la persona che amo :)

3) Ed il tuo progettista preferito? E perché? Direi Renzo Piano. Ha lavorato in tutto il mondo, realizzando progetti incredibili e di grande bellezza sia a pochi passi dalla mia vita di tutti i giorni che infinitamente lontani chilometricamente, senza dubbio è un'eccellenza italiana.

4) Se dovessi paragonare la tua ragazza ad un'opera d'arte, quale sarebbe? La mia ragazza è già un'opera d'arte, e pure la più bella che esista al mondo! Ok, modalità "super smielata con mille violini suonati dal vento" OFF... ahahah ^^ Però è vero *_*
Ma dovendo dare una risposta, e premesso comunque che realmente io credo che lei sia la cosa più bella che ci sia al mondo e che nulla sia quindi accomunabile anche solo lontanamente a lei, sceglierei senza dubbio un'opera che parli d'amore. Che "sappia" di questo sentimento, di bellezza, di forza ma al contempo di pace e serenità, cioè di tutte quelle cose che, esistendo e stando al mio fianco, Lei mi trasferisce. Trovarla non è facile, però io scelgo "La Nascita di Venere" di Sandro Botticelli, che è un inno alla bellezza, alla perfezione, e poi raffigura una dea, come io spesso definisco essere Lei, per me. Il significato simbolico del dipinto, che rappresenta il giorno in cui sulla Terra è nato l'amore ed è giunto il bello, mi sembra assolutamente perfetto per descrivere Lei, perchè è esattamente quello che ha rappresentato nel momento in cui è entrata a far parte della mia vita. E poi la cascata di petali di rosa che "investe" Venere mi ispira tanta delicatezza, come quella di cui è pieno il suo cuore, il cuore del mio dolcissimo amore.

5) Tra le cose artistiche che non hai visitato, quale vorresti conoscere dal vivo al più presto? Ehhh, più di qualcuna! Avendo visto una buona parte d'Europa, se potessi scegliere mi spingerei oltre i suoi confini, e andrei in America. Mi piacerebbe visitarne le metropoli come pure gli imponenti paesaggi naturalistici, i famosi ponti, la Statua della Libertà, le mega costruzioni... Si, se potessi al più presto vorrei visitare gli Stati Uniti a tutto tondo :)

6) Quanto conta la poesia nella tua vita? Molto, mi è sempre piaciuta tanto la poesia, di ogni tipo e genere, oltretutto non fermandomi al semplice leggere ma anche provando a comporne. Quando ero più piccolo infatti ho vinto un premio di poesia, la predisposizione ai versi quindi ce l'ho :)

7) Saresti capace di dedicare dei versi, su due piedi, a qualcuno che ami immensamente? Beh, a questa risposta penso che dovrebbe replicare chi amo immensamente, visto che se dico "si, certo" magari non ci credete ^^ Però si, saprei farlo e anzi mi capita spesso, soprattutto in dialetto romano perchè a lei piace tanto e, quindi, non è inusuale che io le dedichi su due piedi una buonanotte speciale, piuttosto che qualche verso all'improvviso, senza un motivo particolare ma per il solo piacere di farle una sorpresa diversa :) Credo che la poesia sia un mezzo straordinario per esprimere ciò che si ha dentro, perchè già per molti è difficile anche solo trovare semplici parole, riuscire quindi ad individuarle e a metterle pure in versi è certamente qualcosa che rimane dentro. A chi compone e, ci si augura, anche a chi è il destinatario di questo pensiero specialissimo :)

8) Chi ami di più tra i poeti e gli scrittori e perché? Come poeta Foscolo. Il perchè non lo so dire, semplicemente le sue poesie le conosco a memoria, mi sono entrate in testa da subito e, contrariamente rispetto ad altre, non se ne sono mai andate via. Certo non era proprio il massimo dell'allegria, lo sappiamo tutti, ma CREDO mi abbia molto ben trasferito, nel leggere i suoi componimenti, le sensazioni struggenti che viveva. Perciò non posso che scegliere lui :)
Come scrittore, al di là di un'altra "immotivata" affinità elettiva col "Decamerone" di Boccaccio, ho apprezzato Italo Svevo, che scelsi di portare agli esami di maturità.

E anche per questa puntata abbiamo detto tutto! :)
Quindi vi saluto rinnovandovi l'invito a lasciarmi QUI le vostre domande, ribadendo che altrimenti non potrò proseguire a lungo la rubrica e, se così fosse, mi dispiacerebbe molto. Perciò attendo i vostri nuovi quesiti! :)

Concludendo allora ringrazio Pia per aver voluto prendere parte alla mia iniziativa e, come di consueto, la "omaggio" con un brano musicale.
Ho scelto per lei un pezzo dei Modà in duetto con Jarabe de Palo, mi sembra "starci" davvero bene, dal titolo al testo che parla dei colori, delle emozioni, delle sensazioni.
Sperando quindi di averci "azzeccato", saluto Pia e tutti voi con affetto :)


Alla prossima! :)

sabato 25 giugno 2016

Ciak, Si Gira!

O meglio, "si è girato", perchè dopo una tre giorni di riprese infuocate (in tutti i sensi!), culminate questa mattina con un divertente camera-car, la "creatura" è venuta al mondo, esiste, c'è.
Certo, per adesso solamente sotto forma di una lunghissima serie di file video e audio conservati in duplice copia su due differenti hard disk (perchè non se sa mai... ^^), però ecco, non è più solamente nella mia testa o sulle pagine di sceneggiatura che ho scritto e riscritto per mesi, ora è reale davvero! :)
Va bene, per trovare un compromesso facciamo che lo diciamo sottovoce, come cantava l'amico (non certo mio! ^^) Vasco, che cito non a caso perchè queste nostre riprese hanno dovuto fare i conti anche con i suoi concerti, svoltisi in concomitanza allo Stadio Olimpico e non ottimali per alcuni take di audio. Ma siamo riusciti a sfruttare i momenti di maggior quiete per girare quel che dovevamo e abbiamo portato a casa il risultato, la cosa che in fondo più conta. Ora tutto andrà lavorato, sistemato, montato e preparato in tempo per la "prima", che si terrà a metà del prossimo mese di luglio in un luogo adatto all'occasione e con una presenza di pubblico che, nelle previsioni, sembra poter essere rilevante.
E' stato certamente faticoso, anche perchè il budget a nostra disposizione era sostanzialmente zero, ma con tanta buona volontà e la fortuna di aver avuto a disposizione gratuitamente una discreta attrezzatura professionale, le location e anche gli attori, tutto si è risolto per il meglio, e allora vale la pena essersi massacrati di fatica dall'alba fino a ben oltre il tramonto :)
Adesso comincia quindi la fase finale, quella post produttiva e di pubblicità, i tempi sono strettini ma confido che ogni cosa sarà ultimata entro i termini previsti, poi certo... già ho iniziato a pensare alla "resa" di ciò che abbiamo creato: "uscirà bene? sarà davvero quello che speravamo? piacerà?" Effettivamente sono tanti gli interrogativi che non potrò non portarmi dietro da qui al giorno della prima proiezione, ma credo sia normale. Anche perchè si tratta del mio primissimo lavoro in assoluto in questo ambiente, ma forse proprio per questo è il caso di vivere tutto con la giusta leggerezza, non si nasce certo Tarantino, Scorsese o chi per loro, specie se non hai poi possibilità di investire, però intanto oggi posso dire di aver creato qualcosa di mio, dall'inizio alla fine, e questa esperienza, comunque vada a finire, mi ha certamente arricchito e dato una possibilità che, diversamente, non avrei mai avuto. E che comunque resterà.
Quindi ecco, dopo tanta fatica ed impegno adesso mi prendo semplicemente il buono che c'è, perchè sicuramente per me e più in generale per noi che eravamo lì e abbiamo dato il massimo di noi stessi di buono ce n'è stato tanto, poi tutto il resto che verrà, semmai verrà, sarà un "di più". In fondo, ad oggi, non abbiamo nulla da perdere, semmai tanto da guadagnare :)

E allora stiamo a vedere come andrà a finire, ho voluto scrivere questo post per condividere con voi questo momento e, ovviamente, quando sarà tutto pronto vi mostrerò proprio il "prodotto finale", sperando possa piacervi e ascoltando tutti i vostri pareri, le impressioni ed i consigli per il futuro.

Vi saluto quindi con un video simpatico e stra-noto "in tema", anche se per fortuna a me è capitato di rifare un ciak al massimo 4 volte, non certo 22! ^^


Alla prossima! :)

mercoledì 15 giugno 2016

"Gli InterrogATTIVI" Ep. 9 - MikiMoz


Ed eccoci di nuovo qui con la serie di episodi de "Gli InterrogATTIVI", la rubrica che vi tiene spero gradita compagnia da un pò di tempo a questa parte sul mio blog e che è dedicata a voi e a tutte le domande che desiderate pormi.
Come di consueto trovate QUI tutte le informazioni in merito a questa iniziativa, io da parte mia vi invito a partecipare numerosi aggiungendo quesiti nel post introduttivo che vi ho linkato, dal momento che per terminare le varie puntate che ho "da parte" perciò necessito di nuovi argomenti per poter proseguire! :)

Riepilogo episodi precedenti

Protagonista di questa nona puntata de "Gli InterrogATTIVI" è MikiMoz, senza nulla togliere a nessuno di certo il blogger "più VIPpissimo" che io conosca ^^ E anzi sono onorato che mi abbia dedicato un pò del suo tempo, ora che è diventato, pure, eccelso chef :)
Rispondo davvero volentieri alle sue domande, con le prime due che mi offriranno anche l'occasione per parlare di un argomento sul quale non ho mai speso più di tante parole come, invece, merita assolutamente, questo quindi mi rende molto felice dell'opportunità che ho ora di farlo :)
Benvenuti perciò al nono episodio de "Gli InterrogATTIVI":

1) Quanto pensi ti abbia aiutato lo scoutismo? Moltissimo, in tutti i sensi e in tutti gli ambiti. Anche perchè ci ho passato "dentro" 13 anni, che non sono per nulla pochi e quindi, giocoforza, magari intorno a me cambiavano tante cose, cambiavo io, crescevo, si modificava ed evolveva il mondo, eppure una cosa "certa", sicura, stabile c'era: ed era questo, era far parte di questa realtà, che mi ha dato tanto insegnandomi a stare con gli altri, ad essere capace di pensare "di gruppo" e non sempre e solo da singolo, a fare attivamente le cose, soprattutto quelle che riguardano l'impegno sociale e l'aiuto al prossimo, non a parole ma con i fatti. Facendo scoutismo sono cresciuto tantissimo come individuo, è innegabile, e ho potuto poi trovare all'interno di questo mondo delle persone che condividevano i miei ideali, capaci di non fermarsi all'apparenza e senza paura di rimboccarsi le maniche per "esserci", piuttosto che vivacchiare nelle comodità e nella superficialità. Un'altra delle mie certezze infatti erano loro, e stare con loro. E oggi, a distanza di tanti anni dalla fine di quel percorso... i miei migliori amici sono sempre quelli che ho conosciuto lì, di uno sarò anche testimone di nozze fra non troppo tempo, un altro vive all'estero ma lo sento ogni giorno, ma troppi ulteriori esempi specifici dovrei e potrei fare... e questo è assolutamente bellissimo. Davvero, la stragrande maggioranza delle amicizie che contano nella mia vita vengono da lì, sono nate lì, le ho coltivate in quel contesto vivendo, assieme a loro, momenti unici, veri, anche di difficoltà estrema, di fatica, di sconforto... ma è stato proprio là che il tutto si è cementato, che siamo andati "oltre" diventando veri amici, non comparse l'uno nella vita dell'altro, parentesi di qualche anno.
Quindi ecco, mi ha aiutato davvero tanto aver fatto questo percorso, mi ha donato esperienze straordinarie e persone eccezionali che sono e saranno sempre un caposaldo della e nella mia vita. E poi mi ha reso pure migliore, di certo un cittadino più consapevole, più presente, più attivo della media. Secondo me non è affatto poco.

2) Che ricordi hai dell'esperienza? Tanti e bellissimi. Da quando ero piccolino e un pò "monello" a quando sono passato ad occuparmi io dei più piccoli, assistendoli durante l'anno e pure ai campi estivi. Davvero, se dovessi elencare tutti i ricordi che ho... non basterebbero anni, interi, per raccontarli tutti. Scene di divertimento genuino, discussioni anche forti finite poi con chiarimenti sinceri che hanno rinsaldato ancor più i rapporti di amicizia, goliardate memorabili, personaggi epici/quasi mitologici che abbiamo incrociato... e poi quelle notti sotto le stelle, dalla Sicilia alla Val d'Aosta, sotto cieli incantevoli in cui finivo sempre per perdermi, scrutandone ogni angolo possibile, incantato. Sono cose che solo chi le ha vissute può comprendere a pieno, e infatti quando ci capita di rivederci si finisce sempre, immancabilmente, con momenti di amarcord, perchè non può non essere così, perchè quello che abbiamo passato e vissuto assieme, al gelo a 4000 metri d'altezza come sotto il sole africano ai piedi dell'Etna, appartiene solo a noi. Ed è bello ricordarsene, ri-dirsi che c'eravamo, noi e non altri, ripensare che in mezzo a quella fatica immensa quella borraccia passata, quello zaino portato da un altro per togliercene il peso, quella pacca sulla spalla per darsi forza e proseguire hanno fatto la differenza. E che, soprattutto, l'abbiamo fatta noi, tutti assieme, in quegli anni ed in quei momenti, che non torneranno più, certo, ma che vivranno in noi per sempre. E così anche fra decine di anni basterà rivedersi, raccontarci di nuovo quelle cose e... saremo sempre là. Sempre noi, esattamente come se il tempo non fosse mai trascorso. Bellissimo :)

3) Vorresti incontrare tuo padre e parlarci? Attualmente no, e infatti non ci parliamo. Però non è sempre stato così, nel senso, nonostante il suo comportamento mia madre ha sempre cercato di non farmelo "odiare", anzi mi invogliava a stare con lui, se poteva essercene occasione. Il fatto è che l'occasione non c'era mai, perchè lui proprio non ci pensava a me, aveva un'altra famiglia cui dedicarsi e quindi, credo almeno, neanche si poneva il problema. Certo è triste pensare che, pur potendo (perchè ripeto, poteva, non è capitato come spesso invece succede che il genitore "abbandonato" negasse all'altro l'amore dei figli) non ha voluto farlo, non ha pensato "diamo un pò di tempo anche a lui", ma che sia andata in questo modo è un dato di fatto. Sinceramente non so come possa convivere con questa sensazione, io ne sarei dilaniato, specie se è vero come dicono che invecchiando si comprendono meglio le cose. Però lui ce l'ha fatta, o se ha determinati sentimenti li maschera e li cela bene, fatto sta che, per chiuderla, non mi sono mai sottratto io alla sua frequentazione nè qualcuno che non fosse lui stesso me lo ha impedito. Dopo di che potrei dire tante altre cose che qui evito perchè sono (io, ovviamente) una brava persona, vi basti sapere soltanto che, davvero, ha mancato come padre da tutti i punti di vista, anche quelli più "materiali", approfittandosi dell'amore di chi lo aveva amato (lei davvero) e completando così questo quadro di disinteresse totale nei miei confronti.
Il paradosso è che io, per anni e anni, bramavo un suo saluto, una telefonata casuale, una parola carina... non capivo, o non volevo capire, vedere... poi l'ho fatto perchè sono cresciuto e quello che ho visto mi ha davvero sconfortato. Anche perchè ho pure toccato con mano come, nell'unico periodo in cui era stato abbandonato da tutto e tutti, e quindi presumibilmente "rinsavito", abbia tentato un riavvicinamento, al quale io ho dato ovviamente una possibilità salvo scoprire che, alla prima occasione per tornare il "solito" lui, non ci ha pensato un attimo, riuscendo addirittura a peggiorare i suoi comportamenti anzi, se possibile. E allora no, per scemo all'età che ho non ci passo più, quindi ho detto basta e, per me, è basta davvero. Se sta bene con la sua coscienza mi fa piacere per lui, io di certo non ci starei, ma pazienza, guardo oltre ormai, e va bene così :)

Bene, anche per questa puntata è davvero tutto! :)
E allora vi saluto rinnovandovi l'invito a lasciarmi QUI le vostre domande, altrimenti non potrò proseguire la rubrica e, personalmente, mi dispiacerebbe molto. Perciò mi rimetto a voi, attendo nuovi quesiti :)

Concludendo quindi ringrazio MikiMoz per aver partecipato alla rubrica e all'iniziativa e, come di consueto, lo "omaggio" con un brano musicale.
Con questo gruppo con lui si va sul sicuro, spero però che gradisca anche il pezzo, che ha esattamente un quarto di secolo e che ho appositamente scelto, tra quelli poi meno "scontati" direi :)
Del resto, per Moz nulla è "proibito"! ^^


Alla prossima! :)

venerdì 3 giugno 2016

Express Post

Il tempo è più che mai tiranno ultimamente, ma sono riuscito a riservarmene un ritaglio per fare un piccolo "aggiornamento" qui sul Blog. In verità nelle mie intenzioni lo avrei voluto fare con maggiore calma e in un momento ancor più ideale, ma accontentiamoci di quello che abbiamo, che a volte poi non è nemmeno così poco, dai.
E allora, la prima cosa da dire è che ho trascorso dei giorni molto belli con la mia fidanzata che mi ha anche fatto diversi regalini dolcissimi in occasione del mio compleanno: una torta con le candeline, una tovaglietta personalizzata, una piccola "tela d'artista" tutta colorata e da lei stessa disegnata, una clessidra, dei dolcetti, tante candele a forma di cuore, svariati bigliettini e letterine strabordanti d'amore... e, pure, una meravigliosa videocamera con la quale immortalare le nostre emozioni ed i momenti più speciali che verranno da qui in avanti.
A me sarebbe stra-bastato il semplice tempo da trascorrere con lei eh, ma ricevere anche tutte queste cose bellissime, queste attenzioni dedicate e delicate, mi ha fatto sentire bene, unico e felice come non mai.
Purtroppo però è venuto velocemente il tempo di tornare a casa e di ri-tuffarmi prontamente nelle mie "fatiche", che comunque sono quasi giunte alla fine dal momento che resta circa un mese (per la precisione qualcosina in più) prima della pausa estiva, anche se visti i numerosi progetti in ballo sono sicuro che Giugno sarà parecchio lungo e "tosto".
Siamo infatti arrivati al momento di effettuare le riprese per la web serie che ho scritto, e questo fà certamente salire l'attenzione, l'impegno e, pure, la tensione. Però è una bella cosa, rara anche, perciò stiamo a vedere come va, durante la prossima settimana definiremo in toto il cast (vorremmo ri-vedere due provinati, per scegliere definitivamente chi scritturare), ultimeremo la scenografia e saremo pronti a partire.
Nel frattempo comunque, pur se non sembrerebbe, non ho trascurato il blog e mi sono portato avanti il lavoro per la Rubrica degli "InterrogATTIVI" (tutte le info QUI per i pochi che ancora non ne fossero a conoscenza) ultimando la puntata con Moz, che insomma è pronta alla pubblicazione, prevista per l'inizio della settimana. Faccio presente che sarebbe l'ultimo episodio che, ad oggi, ho a disposizione, quindi se qualcuno di voi volesse partecipare beh, è davvero il momento di farlo :) Diversamente, si chiuderebbe qui questa comunque a mio giudizio positiva ed interessante esperienza.

E allora beh, il mio treno espresso dal quale son sceso per scrivervi questo post sta ripartendo "ma non è ancora partito" (.cit), faccio perciò ancora in tempo a lasciarvi un caro saluto e l'immancabile brano musicale con il quale vi auguro un buon fine settimana e vi dò appuntamento a molto presto :)


Alla prossima! ;)