giovedì 1 giugno 2017

Tanto Tempo Fa

Ciao a tutti. Ci ritroviamo dopo circa tre settimane dall'ultimo post e mi pare giusto dare qualche segno di vita, soprattutto perchè i vostri messaggi sono stati tanti, belli e per me importanti, e allora mi sembra il minimo aggiornarvi su quanto accade da queste parti.
E accade che si rimane sostanzialmente ancora in attesa, anche se almeno adesso, FORSE siamo un pochino meno "in allerta" di prima. Che può sembrar poco mentre, invece, è una differenza di una certa rilevanza.
Poi si, mancano altre svariate analisi, diversi risultati, presumibilmente futuri interventi non di poco conto di "sistemazione", però... quantomeno, FORSE (è bene ribadirlo) c'è la possibilità di riportare alla normalità, almeno in parte, qualcosa.
Perciò, su questa base, un pochino meglio di tre settimane fa potrei azzardarmi a dire che va. Sicuramente però mi porto dietro, addosso, proprio in faccia, una stanchezza incredibile, dal momento che, veramente, dallo scorso 26 aprile ad oggi non ho più riposato bene nemmeno un solo giorno, ed in molte occasioni si può anche togliere il "bene" dopo la parola "riposato".
A questa considerazione lego il titolo del post, mi pare davvero trascorsa una vita da prima di quella notte tremenda, da quelle giornate sicuramente impegnate e piene ma non "consumanti" come quelle che si sono materializzate da quel giorno in avanti, in cui i pensieri, le paure e lo stress mi hanno piuttosto logorato.
Il tutto, tra l'altro, mentre ho dovuto portare avanti i miei impegni di sempre, ho infatti presentato la mia sceneggiatura e altri due progetti video non da poco... insomma, non ho potuto nemmeno permettermi il lusso di staccare, almeno, dal resto, anzi ho incontrato un periodo "di fuoco" anche sotto quel punto di vista.
Ah, in mezzo c'è stato anche il mio compleanno, e se già non è mai stato un evento da me amato/atteso particolarmente, viverlo quest'anno così... è stata una vera mazzata. E sono pure diventato allergico a qualcosa che gira ultimamente nell'aria, non mi da tregua e non mi aiuta certo per nulla... :(

Ma sono ancora qua, ho "retto" e oggi siamo a giugno. Questo conta e a questo mi aggrappo adesso, augurandomi che, messo maggio alle spalle, potrò avere un mese più "umano" che mi aiuti a liberarmi dei segni che, inevitabilmente, questo ultimo periodo ha lasciato dentro di me.
In questo senso, qualcosa di programmato tra non troppi giorni da oggi penso potrà rappresentare una vera "manna", dal momento che andrà a riavvolgere il nastro e a ricomporre i pezzi di ciò che sarebbe dovuto avvenire proprio nel periodo in cui scrivevo qui quell'ultimo post. Non so poi se sarà uguale a come sarebbe stato, ma mi piace pensare che potrà esserlo e, magari, regalarmi anche di più.
Soprattutto poi perchè, dopo, avrò tante cose importanti da fare in brevissimo tempo, un percorso da cercare di terminare al meglio, quindi un "jolly" di energia e carica positiva mi sarebbe più che mai utile.

Perciò, dopo questo aggiornamento doveroso, la mia speranza è di poter riprendere, quanto prima, a pubblicare i miei post "classici", anche perchè so quanto bene mi abbia fatto e faccia scriverli, e allora se riuscirò a farlo vorrà dire che, attorno a me, sarà tornato, finalmente, un po' di sereno.
E' quello che voglio fare, veramente.

Alla prossima :)

25 commenti:

  1. Il sereno - non il meraviglioso o lo splendido - è qualcosa del quale ci accorgiamo quando viene a mancare. Perché il sereno corrisponde al quotidiano, a cose impalpabili che ci accompagnano convenzionalmente, ma sono la reale impalcatura della vita. E te lo posso dire io che da oltre dieci mesi ricerco quel sereno, perduto banalmente, e che ora mi tengo stretto come un bene prezioso, insostituibile. Ti auguro non cose fantastiche, ma di ritrovare la serenità, e custodirla come mai prima. Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai assolutamente ragione, Franco. La "banalità", ma al contempo l'importanza, dello stare sereni, senza pensieri, ci si manifesta pienamente quando questa serenità, tranquillità, ci viene a mancare. Perchè siamo soliti darla per scontata, pensare che è normale riuscire a rientrare a casa e, per dire, scrivere un post di getto, oppure guardare un film divertente o rilassarsi... ma non è così. O almeno, a me da quando è successo tutto questo non riesce più.
      Perciò sono stra-d'accordo con te e confermo ogni tua parola, augurandomi che tu possa recuperare a pieno dall'episodio di ormai 10 mesi fa, e stare meglio al 100%.
      Grazie del tuo augurio, che ricambio, al pari dell'abbraccio :)

      Trascorri un buon fine settimana :)

      Elimina
  2. Buongiorno Maurizio.
    I momenti brutti ci temprano, non vorremmo mai averne però accadono e bisogna affrontare il tutto con serenità.
    Mi rende felice il tuo ritorno alla normalità, sperando che le tue preoccupazioni si risolvano presto nel migliore dei modi.
    Un grande abbraccio, ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Pia,
      si, sicuramente è vero che le difficoltà, che i momenti brutti temprano, però quando durano in maniera continuativa, su più fronti e senza sosta... scavano anche dei solchi profondi, che lasciano segni non indifferenti.
      In ogni caso, certo, bisogna reagire e sperare in qualcosa di migliore, nel mio caso si è accesa una piccola, piccolissima, speranza in questo senso, però bisogna vedere SE verrà confermata, e comunque la situazione resta sempre parecchio delicata.
      Quindi non posso dire di essere tornato alla normalità, nemmeno a qualcosa che le somiglia, va "solo" un pochino meglio di quando ho scritto l'ultimo post, ma la strada è ancora lunga.
      Un abbraccio a te e buon fine settimana :)

      Elimina
  3. Parto dalla fine, con l'auspicio di vederti pubblicare i tuoi post classici, visto che peraltro sono un lettore tardivo :). Mi fa piacere che tu sia un po' meno in allerta rispetto a prima e tifo con tutto il mio cuore che si possa concretizzare questa possibilità di riportare la situazione alla normalità, tutta o parte di essa che sia. Sei stato comunque una roccia, sì che tu hai onorato lo "Stand and fight"; anche perché leggo che sei riuscito anche a portare avanti i tuoi progetti (del quale dovrei farmi un'infarinaturina :), ma come detto sono un lettore tardivo. Relativamente alle scorie di questo terribile mese di maggio, so che c'è chi ti aiuterà a ripulirti per bene da queste :D. E leggo che comunque qualcosa in programma c'è per cui...adesso è il momento di rimettere i pezzi o meglio i tasselli al posto giusto.


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Riccardo :)
      Chissà se quando li pubblicherò penserai la stessa cosa... ahaha ^^ No beh, alla fine se leggi quelli di Paola... va bene tutto :DDDDDD
      Scherzi a parte, a me è sempre piaciuto scrivere di cose positive, solitamente in modo (dicono altri eh ^^) piuttosto "poetico" specialmente quando l'argomento diventa la mia dolce fidanzata. E poi, in generale, mi è sempre piaciuto usare questo spazio per confrontarmi, per lasciare agli altri una lettura fluida e, mi auguro, piacevole, di certo non negativa.
      Quindi vediamo, e speriamo, di poter tornare a fare tutto ciò :)
      Per i progetti si, cioè, ho presentato la sceneggiatura ad un produttore e sto completando dei lavori video riguardanti un'intervista per un ipotetico documentario seriale destinato, in partenza almeno, al web. Più altre cosette. In effetti star dietro a tutto ciò ultimamente non è stato semplicissimo ma, da un altro punto di vista, penso pure che mi abbia "aiutato" a non farmi sopraffare dal resto.

      Allora a presto dai, un saluto e buona serata :)

      Elimina
  4. Sì, ti sento più positivo rispetto all'ultima volta.
    E questa è una bella notizia.
    Spero che l'arrivo dell'estate porti un bel sole anche nella tua vita. E che tutto si sistemi, piano piano, al meglio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Misa,
      si si, beh, quando ho scritto quel post... stavo vivendo quello che, senza dubbio, è stato tra i giorni più brutti e difficili della mia vita, quindi di certo ora va meglio, inevitabilmente se quello è il parametro.
      Poi però bisogna andarci coi piedi di piombo, come si dice, riguardo ai facili entusiasmi, in ogni caso si, mi auguro che il sole che sta recentemente facendo capolino prorompentemente nelle nostre giornate possa entrare anche più a fondo. Sarebbe utilissimo, e importantissimo :)

      Buon week end e buona serata :)

      Elimina
  5. Ciao Maurizio spero e ti auguro che la serenità,la tranquillità interiore,dell'importanza della quale ci accorgiamo non appena questa ci viene a mancare..possa di nuovo essere presente nella tua vita e che questi momenti duri e difficili possano diventare un ricordo lontano in quanto tutto avrà modo di risolversi per il meglio!
    Per quanto riguarda il blog quindi spero che tu possa tornare a scrivere presto in quanto ciò significherebbe il riacquisto della serenità temporaneamente perduta..spero di leggerti al più presto e con belle notizie:).
    Un saluto e un augurio sincero per tutto:).
    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rosy,
      sei sempre gentilissima con me, ti ringrazio tanto per le parole che trovi ogni volta, e che puntualmente mi strappano un sorriso :)
      Speriamo davvero che tutto possa risolversi, tornando così a star bene senza preoccupazioni, stress e tutto quello che ne consegue.
      Perchè si, a quel punto sarà inevitabile tornare a scrivere qui "per bene", ed io voglio proprio tanto tanto tanto farlo :)

      Un abbraccio e un saluto a te, trascorri una buona serata e una buona domenica per domani :)

      Elimina
  6. Vedrai che giugno sarà migliore.
    Te lo meriti.
    Posso comprendere cosa significhi passare dei periodi così... Ma già l'arrivo del caldo, se lo prendi come "sole" e non come "afa", rallegra un poco l'animo.


    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh Miky, se fosse peggiore... sarebbe un bel problema, visto che mi pare di aver già toccato il fondo... e ok che si dice che al peggio non c'è mai fine, però... speriamo che, in questo caso, questo peggio sia alle spalle, almeno in parte.
      Vediamo quindo cosa accadrà, io cerco di iniziare il mese in maniera positiva, è l'unica cosa "sensata" che posso fare :)

      Un salutone :)

      Elimina
  7. Maggio è stato un mesaccio merdoso pure per me, e ho passato il compleanno più brutto di questi 34 anni. Ma del resto non ci fermeranno mai.
    L'unica nota positiva dei periodi orribili è che passano, come del resto quelli belli. Però ci lasciano più forti, più realisti e quindi più adatti alla vita. Sei stato bravo, Mauri. Sei riuscito ad essere un appiglio e una spalla per le persone che ami e che ti amano. Ti ammiro molto.
    Goditi un po' di sano e meritato riposo. Ti auguro di cuore che sia solo l'inizio di un periodo splendido.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quindi siamo a due compleanni "più brutti di sempre", ottimo... e lo dico sorridendo per provare a scherzarci su ;) Insomma, ti capisco benissimo, per il discorso compleanno, mi è "pesato" viverlo così, pur se poi non l'ho mai amato molto, come ho infatti scritto, però... mi sono sentito parecchio giù, e non è stato bello.
      In ogni caso si, siamo sicuramente più forti adesso di prima, temprati da tanta difficoltà, sofferenza anche (questa ovviamente non c'entra col compleanno ma col resto), proviamo perciò a portarci dietro questo come un qualcosa di positivo ;)
      Si, credo di essere riuscito a fare molto per loro, poi non è mai abbastanza però... me lo hanno anche riconosciuto, e questo, almeno, mi fa piacere, perchè mi fa pensare che come persona valgo qualcosa e che sono in grado di prendermi cura degli altri, e anche della mia vita. Certo qualche "segno"... che loro non hanno visto, e non vedranno... lo porto, ma se ami funziona così, credo io almeno: devi fare del tuo meglio e dare tutto per chi farebbe per te lo stesso, quindi se ti fai male... "ci sta", non va rinfacciato.
      Spero ovviamente però di potermi un attimino riprendere, dedicare a qualcosa di mio, di bello, stare tranquillo qualche giorno, dormire senza svegliarmi al minimo rumore ricordandomi di quelle notti tremende... solo questo vorrei, credimi. Il resto, e tutto il "prima", va anche bene così alla fine, mi basta riprendermi un attimo e avere meno agitazioni :)

      Ti abbraccio forte e spero che anche a te le cose migliorino, che tu possa stare bene per avere ancora più forza per condividere col mondo e nel mondo la tua straordinaria vitalità :)

      Elimina
  8. Caro Maurizio, è successo anche a me così.Dopo la batosta del 2 aprile, quando mio padre è stato ricoverato per la prima volta al pronto soccorso, le cose sono andate lentamente migliorando. Ci sono ancora tante cure, tante visite da fare, un'altra badante da cercare ma, almeno, è passato il periodo dell'ansia alle stelle e della paura. Pensa che io ho compiuto gli anni il 14 aprile e, lo stesso giorno, mio padre è stato dimesso da un ospedale, alla mattina e ricoverato , con l'ambulanza, in un altro ospedale la perchè stava di nuovo male. Che bel compleanno !! In bocca al lupo per i tuoi progetti e avanti con forza. Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mirtillo,
      abbiamo vissuto/stiamo vivendo cose molto simili, "sfalzate" di circa un mese l'una dall'altra, ma per il resto le analogie sono tante... anche quella del compleanno passato in agitazione e in un modo che, sicuramente, non si addice a una giornata che dovrebbe essere e regalare tutt'altro.
      In ogni caso l'importante è che adesso vada un pochino meglio, sia da te che qui. Speriamo si possa riuscire a recuperare la serenità perduta, anche se certamente già non avere l'ansia alle stelle continuativamente è un buon passo in avanti ;)

      Un abbraccio e una buona giornata a te, e un saluto al tuo papà :)

      Elimina
  9. Maurizietto tutto gira nella ruota del destino e queste pietre rimbalzano sulle strade e ci scombussolano non poco.
    Tutto si accomoderà, per consolarti ti dirò, ma prendilo con una risata non come una tragedia, che io per il troppo lavoro e il troppo stress da dicembre fino ad ora, e non so quando finirà, mi sono trovata con una polimialgia che mi ha paralizzato dal dolore..
    Ora il dolore non c'è quasi più, ma le cure aumentano, e con le cure e le medicine gli effetti collaterali..
    Ma andiamo avanti, ci normalizzeremo diventeremo combattenti come prima, non pensando ai mesi , al tempo che passa e il tuo sarà ancora più brillante di prima.
    Ti voglio bene,
    Sii positivo e sorridi anche se non ne hai tanta voglia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nella,
      si, il destino sa sorprenderci davvero in modo impensabili, nel bene e, anche, nel male. Poi sicuramente fa parte della vita, delle cose, dei periodi, però è chiaro che alcuni eventi, specie se si manifestano in modo "traumatico" come nel mio caso, improvvisi e con enorme gravità, lasciano il segno.
      Ma si, credo anch'io che le cose debbano sistemarsi, in un modo o nell'altro, ovviamente l'augurio è che lo facciano seguendo la strada migliore, certo.
      Mi dispiace per i problemi che hai avuto per tutti questi mesi, ma almeno leggere che ti senti un pochino meglio mi fa piacere, anche se è chiaro che i medicinali portano effetti collaterali e, questi, non sono mai i benvenuti.
      Però sono sicuro che presto riuscirai a riprenderti del tutto per poter, come sempre, liberare tutta la tua forza e gioia :)

      Un grande abbraccio a te, e sorrido, si, però fallo anche tu allora eh... :)

      Elimina
  10. Mauri, siamo in una situazione simile... io ho ripreso a postare solo oggi, dopo che è passato più di un mese dall'ultimo post!!!
    Per me, in realtà, il mese di fuoco sta cominciando proprio ora... stringiamo i denti! un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao,
      mi fa piacere rileggerti, ovviamente molto meno sapere che stai attraversando qualcosa di simile.
      E allora non serve che spieghi o giustifichi la tua assenza nel tuo spazio, l'ho vissuto anch'io questo "blocco" e so che le preoccupazioni esterne che hai rendono impossibili anche le cose più semplici... levano tranquillità e rendono solo agitati, tesi, preoccupati.

      Spero quindi, semplicemente, che tutto quel che stai passando si potrà sistemare in maniera positiva al più presto, un abbraccio a te :)

      Elimina
  11. Buona fortuna e speriamo per il meglio. Per quanto banale e pieno di fatalità, non mi viene altro da dire.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio, in ritardo ma vale lo stesso :)

      Elimina
  12. Amore mio, lo so che periodo è stato questo per te, sia dal punto di vista lavorativo che famigliare. Non scriverò di questo ultimo ambito perché non è assolutamente giusto, né credo il caso. Ti posso solo ringraziare per aver trascorso quei giorni appena andati insieme a me, di avermi fatto ridere tanto e di aver mangiato il mio pane fatto in casa xD
    Ti ringrazio di avermi scelta ancora una volta e di aver condiviso con me delle cose bellissime e delle altre meno belle ma importanti perché mi hanno fatto capire ancora una volta che ti fidi di me e che mi includi in tutto e per tutto nella tua vita.
    Ti amo e spero che tutto finalmente vada per il verso giusto (già sembra che sia così, ma noi speriamo sempre meglio) ed in ogni caso io sarò qui per te, come sempre è stato e sarà e come tu hai fatto con me. Tantissimi baciniiii :-****

    PS. Zulù attiva le notifiche ai commenti da me, lo hai sempre fatto, non lasciarti andare oraaa xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono stati giorni bellissimi, così tanto che davvero, descriverne l'intensità è difficile.
      Di sicuro mi hanno ri-confermato che tu sei la mia unica strada e che starti vicino mi fa stare bene, mentre quando ti sono distante è tutto più difficile.
      E' stato importante vederti perchè mi ha aiutato a ricaricarmi un pochino e ad affrontare ciò che, senza averti vista prima, penso sarebbe stato infinitamente più difficile da superare.
      Adesso per fortuna saremo presto nuovamente insieme, e per tanto, quindi questo mi rende felice e fiducioso che, qualsiasi cosa succeda, comunque sarò assieme a te.

      Ti amo tanto :-*

      Elimina